Sei Nazioni: Hamish Watson frantuma il record dei placcaggi consecutivi riusciti

Il terza linea scozzese aggiorna il nuovo dato dei placcaggi a segno dopo un sontuoso 14 su 14 contro l’Inghilterra. Qualcuno riuscirà a sfuggirgli?

Sei Nazioni: Hamish Watson frantuma il record dei placcaggi consecutivi riusciti ph. Sebastiano Pessina

Sei Nazioni: Hamish Watson frantuma il record dei placcaggi consecutivi riusciti ph. Sebastiano Pessina

La prima giornata del Sei Nazioni 2022 ha fatto segnare alcuni nuovi record nella storia del Championship. In chiave azzurra è stato sottolineato il fatto che Tommaso Menoncello sia diventato il più giovane marcatore di mete a questo livello, battendo Stuart Hogg visti i suoi 19 anni e 170 giorni. La Scozia però si “rifà” da un altro punto di vista, assommando un nuovo e importante primato messo a segno dal terza linea Hamish Watson.

Leggi anche: Sei Nazioni 2022, calendario e dirette tv e streaming della seconda giornata

Il 30enne, che gioca con la formazione del Cardo dal 2015 e la scorsa estate è stato convocato dai British and Irish Lions per il tour in Sudafrica, ha messo a segno la più lunga serie di placcaggi consecutivi riusciti nel Sei Nazioni con un mostruoso 163. Questo in seguito al 14 su 14 fatto contro l’Inghilterra che gli ha permesso di superare il francese Lionel Nallet (“fermo” a 154) in classifica e aggiornare il dato dopo il record del transalpino datato 2008. Terzo un altro francese, Dusatoir, a 131, quindi ecco i due gallesi Charteris (117) e Tipuric (116).

Un dato assolutamente impressionante quello di Watson, visto anche il livello degli impatti nel Sei Nazioni, ma un numero che fa capire l’importanza del giocatore nato a Manchester ma che risiede in Scozia dal 2011 ed è qualificato anche per via di un nonno nato oltre il Vallo di Adriano. Sabato, quando alle 15.15 sarà il Galles a ospitare la formazione di Townsend, ripartirà la corsa all’aggiornamento del record di Watson. Arriverà un altro dato “perfetto” oppure qualche gallese riuscirà a sfuggirgli dalle mani?

Leggi anche: Sei Nazioni, quando verranno annunciate le formazioni per il secondo turno?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la classifica dopo il secondo turno, balzo dell’Italia

La vittoria in Irlanda rilancia le Azzurre, e non solo nel ranking

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: la sanzione disciplinare a Sarah Beckett dell’Inghilterra

La giocatrice inglese si era resa protagonista di un intervento scorretto ai danni di Michela Sillari

item-thumbnail

Sei Nazioni: Lorenzo Pani candidato per la miglior meta del Torneo

Tra le quattro marcature in corsa per il titolo di più bella c'è quella dell'Azzurro contro il Galles

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: risultati, classifica e highlights della prima giornata

Le Azzurre reggono finché possono, grande sorpresa tra Galles e Scozia mentre la Francia parte bene