Il Galles allenta le restrizioni, via libera al pubblico allo stadio per le partite del Sei Nazioni

Con i Dragoni scenderà in campo anche il “sedicesimo uomo”

Il Galles allenta le restrizioni, via libera al pubblico allo stadio

Il Galles allenta le restrizioni, via libera al pubblico allo stadio – ph. Sebastiano Pessina

Ottime notizie per il Galles in vista del prossimo 6 Nazioni: il Governo ha infatti annunciato un graduale allentamento delle restrizioni per quanto concerne gli eventi affollati in luoghi esterni e il conseguente via libera alla presenza del pubblico sugli spalti del Principality Stadium in occasione dei match casalinghi dei “Dragoni”.

“Sarà un processo in quattro fasi” ha detto il Primo Ministro Mark Drakenford alla BBC “Da domani il numero di persone che potrà prendere parti ad eventi all’esterno salirà ulteriormente (rispetto alla bassissima soglia attuale), mentre dal prossimo venerdì 21 gennaio tutte le attività all’esterno passeranno al livello di allerta 0. Non ci sarà limite al numero di persone che vi potranno prendere parte. Il pubblico potrà tornare agli eventi sportivi”.

Leggi anche: Galles, Jonathan Davies: “Giocare in casa senza il pubblico sarebbe per noi penalizzante”

Nei giorni scorsi, prima che fosse dato il via libera all’allentamento delle restrizioni, si era molto discusso sulla possibilità di disputare le partite casalinghe dei Dragoni a porte chiuse o addirittura in Inghilterra. Con ovvio e naturale corollario di polemiche, discussioni e preoccupazione da parte dei giocatori consci dell’importanza di avere gli spalti gremiti.

A spazzare via tutto, ci ha pensato però il Primo Ministro e il semaforo verde alla piena capienza. Il prossimo 12 febbraio, quando al Principality Stadium arriverà la Scozia, il Galles avrà al suo fianco anche quel pubblico che spesso e volentieri si è rivelato essere il sedicesimo uomo in campo.

Il punto sulla capienza negli stadi

In Italia la capienza resta quella del 50% – con green pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatoria- quindi con la possibilità di vendita di circa 35000 biglietti per gli spalti dell’Olimpico in occasione delle sfide contro Scozia e Inghilterra. Capienza piena e senza limitazioni per Inghilterra. Si va verso questa soluzione anche in Scozia salvo peggioramento della situazione epidemiologica.

In Irlanda al momento il limite è fissato a 5000 spettatori, ma a Dublino si sta ragionando sull’eventualità di un’allentamento delle restrizioni proprio poco prima dell’inizio del torneo. Quota massima fissata a 5000 anche in Francia.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia, Benetton e Zebre: il calendario completo della stagione 2022/2023

Tutte le partite della nazionale e delle due franchigie tra Test Match, United Rugby Championship, Challenge Cup e Sei Nazioni

10 Agosto 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

L’Irlanda darà un contratto da professionista a 43 rugbiste

Per la Federazione irlandese è la prima iniziativa simile legata al rugby union

item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

Andy Farrell ha rinnovato con l’Irlanda fino al 2025

Il prolungamento del contratto arriva dopo la storica vittoria nella serie in Nuova Zelanda contro gli All Blacks

29 Luglio 2022 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia