World Rugby: rivisto il sistema di scelta della sede per il Mondiale 2027, con l’Australia indicata come migliore opzione

Discorso analogo, sul fronte femminile, per la (caldeggiata) scelta dell’Inghilterra nel 2025

Test Match Novembre 2021: i convocati dell'Australia

World Rugby: rivisto il sistema di scelta della sede per il Mondiale 2027, con l’Australia indicata come migliore opzione (Ph. Sebastiano Pessina)

Il concilio di World Rugby ha annunciato quest’oggi di aver modificato il processo di selezione per decidere la nazione che ospiterà la Coppa del Mondo 2027 (in corsa Australia, USA e Russia, dopo che l’Argentina aveva ritirato la propria candidatura nel 2020), indicando (dopo un anno di dialogo con le Union in causa) peraltro di aver scelto il paese dei Wallabies (che ospiterebbe la manifestazione dopo il 2003, ed alcune partite dell’edizione inaugurale 1987) come candidato “preferito” per l’organo mondiale.

Un qualcosa di sicuramente molto importante, ma che, come peraltro accaduto per l’assegnazione del torneo 2023, con la Francia che non fu scelta inizialmente come preferita(con WR che indicò il Sudafrica), anche se l’assegnazione ufficiale di entrambe le competizioni (compreso il Mondiale femminile 2025, per il quale la candidata preferita di WR è l’Inghilterra) andrà in scena nel 2022.

Leggi anche: Rugby in diretta: il palinsesto in tv e in streaming dal 26 al 28 novembre

World Rugby, nel comunicato ufficiale rilasciato sul proprio sito, ha inoltre confermato che – con un occhio sempre più attento all’aspetto economico (la Rugby World Cup è da tempo uno degli eventi sportivi con giro d’affari più grandi al Mondo) – ci sarà una trattativa “esclusiva” con gli Stati Uniti affinché il paese a stelle e strisce ospiti la Coppa del mondo 2031, sviluppando un modello che si concentri sulla costruzione di partnership significative e proficue tra lo stesso organo governativo ovale ed i possibili paesi ospitanti delle rassegna iridate.

Sempre citando quando indiato da World Rugby, con “l’obiettivo finale di creare un modello di assegnazione che massimizzi l’efficienza finanziaria e operativa, dando al contempo un valore maggiore dell’evento per le nazioni ospitanti e favorendo lo sviluppo globale del rugby, con una forte enfasi sulla costruzione di relazioni sostenibili con i paesi ospitanti e sull’ampliamento dell’appeal commerciale e dei tifosi”.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news. Dai uno sguardo anche alla nostra pagina Instagram, sempre ricca di spunti.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Le Sevens World Series 2022 fanno il bis a Dubai questo weekend

Le World Series di rugby Sevens fanno il bis a Dubai questo weekend, dopo la tappa inaugurale che ha visto vincere il Sudafrica maschile e l’Australia...

30 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Sevens World Series 2022, primo oro a Sudafrica e Australia

Si è disputata la prima tappa del circuito più prestigioso di rugby a sette mondiale; assente la Nuova Zelanda.

28 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

World Rugby cambia la regola sull’eleggibilità nel rugby internazionale

La cosa riguarda il possibile cambio di "casacca" di giocatori che hanno già all'attivo dei caps

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dubai 7s, le World Series ripartono con un doppio appuntamento

Con il doppio appuntamento di Dubai 7s, dal 26 novembre prendono il via le Sevens World Series 2022, con formula ad hoc per la crisi Covid. Nuova Zela...

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Rob Kearney saluta il rugby, sabato l’ultima recita in maglia Barbarians

La partita si disputerà sabato a Twickenahm contro Samoa

24 Novembre 2021 Rugby Mondiale