Gli All Blacks 2021 sono la squadra con l’attacco più forte della storia ovale

Mete segnate, conversioni, punti fatti: mai nessuno ha ottenuto gli stessi risultati dei neozelandesi che però non hanno ancora finito

Gli All Blacks 2021 sono la squadra con l'attacco più forte della storia ovale. PH Sebastiano Pessina

Gli All Blacks 2021 sono la squadra con l’attacco più forte della storia ovale. PH Sebastiano Pessina

La vittoria 47 a 9 sull’Italia degli All Blacks è stata ricca di paradossi. Se da un lato infatti la stampa oceanica non è stata tenera con quella che è stata definita la più brutta prestazione dell’anno dei tutti neri, dall’altro il successo ha portato ad aggiornare tre record nel libro di storia del rugby. Contando l’anno solare 2021 infatti la Nuova Zelanda è la squadra con il miglior attacco di sempre, avendo superato i record di mete e punti segnati e conversioni trasformate.

Guarda anche: Gli highlights di Italia-Nuova Zelanda dell’Olimpico di Roma

Questi record si potranno ancora incrementare visto che mancano le sfide contro Irlanda e Francia dei prossimi due sabati, ma intanto è giusto riconoscere il valore della truppa di Ian Foster. Al 13esimo test sui 15 in programma, gli All Blacks hanno dunque superato il Sudafrica del 2007 per numero di punti segnati (anche se i Boks lo fecero in 17 partite):

675: Nuova Zelanda (2021)

658: Sudafrica (2007)

644: Inghilterra (2003)

602: Nuova Zelanda (2003)

594: Nuova Zelanda (2007)

Le sette mete neozelandesi hanno permesso di superare il vecchio dato dell’Argentina (2003) e fare la storia anche da questo punto di vista (decisiva quella di Reece nel secondo tempo per il sorpasso). Ecco quindi le squadre che hanno segnato più marcature in un singolo anno solare:

96: Nuova Zelanda (2021)

92: Argentina (2003)

81: Nuova Zelanda (2003), Sudafrica (2007)

80: Giappone (2002), Nuova Zelanda (2007, 2016)

78: Nuova Zelanda (2018)

Leggi anche: Il calendario dei test match dell’autunno 2021

L’ultimo dato riguarda le conversioni delle mete segnate, con ancora il Sudafrica del 2007 che viene superato in classifica:

66: Nuova Zelanda (2021)

62: Sudafrica (2007)

60: Nuova Zelanda (2016)

58: Nuova Zelanda (2003, 2007)

57: Nuova Zelanda (2018)

Chiaramente tutti questi numeri sono and-counting, visto che la stagione dei tutti neri non è ancora finita. A quanto riusciranno ad arrivare nelle prossime due settimane?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

All Blacks, un test in Giappone prima del tour di novembre

Si giocherà il 29 ottobre a Tokyo, prima delle sfide a Inghilterra, Scozia e Galles

item-thumbnail

Mamuka Gorgodze: “Il rugby sta diventando sempre più popolare in Georgia”

La leggenda del rugby georgiano ha commentato anche la vittoria sull'Italia e le nuove tendenze nel rugby nel suo Paese

item-thumbnail

La Francia perde Demba Bamba: lungo periodo di stop per il pilone

Il pilone dei Bleus e di Lione ha chiuso con largo anticipo il suo 2022 sportivo e si rivedrà solo l'anno prossimo

item-thumbnail

Il Rugby Europe Championship sarà a otto squadre dal 2023

Un importante cambiamento per il principale torneo europeo di seconda fascia

item-thumbnail

Dall’Inghilterra si spara a zero su All Blacks e Sam Cane, tirando in ballo Michele Lamaro

Dalle colonne del Times, Stuart Barnes si scaglia contro il capitano degli All Blacks

item-thumbnail

Inghilterra: confermata la fiducia a Eddie Jones, ma il futuro va verso Andy Farrell

La federazione vicecampione del mondo pensa alla Rugby World Cup 2023 ma anche a quella del 2027