Autumn Nations Series: le parole del nuovo capitano azzurro Michele Lamaro

L’avanti traccia la linea del suo nuovo percorso da leader

Autumn Nations Series: le parole del nuovo capitano azzurro Michele Lamaro. PH Sebiastiano Pessina

Sono state ufficialmente lanciate le Autumn Nations Series, con le migliori squadre di rugby al mondo che si sfideranno tra fine ottobre e tutto il mese di novembre. Nella mattinata di martedì c’è stato un appuntamento in streaming con la presenza di tutti i capitani delle squadre del Sei Nazioni, con l’Italia che ha “schierato” Michele Lamaro. Il terza linea romano del Benetton, fresco di nomina come leader della Nazionale maggiore, ha fatto due sessioni di q&a.

Nella prima il moderatore britannico ha chiesto innanzitutto le sensazioni dell’essere capitano a 23 anni: “Sono estremamente orgoglioso – ha risposto Lamaro – Sia per me che per la mia famiglia. So che sarà una responsabilità importante ma sono pronto”. Il terza linea ha aggiunto: “Sappiamo di dover crescere, fare le stesse cose di prima probabilmente porterebbe agli stessi risultati. Abbiamo un nuovo allenatore e un gruppo con giocatori giovani e affamati, puntiamo a vincere”.

Il moderatore ha poi chiesto a Lamaro cosa chiede a se stesso come capitano e com’è il rapporto con il nuovo allenatore dell’Italia Kieran Crowley: “Dovrò riuscire a stimolare la squadra per performare al massimo. Tutti dovremo puntare lo stesso obiettivo e giocare duro. Per quanto riguarda Kieran, ritengo che abbia un modo interessante di lavorare. Vuole che tutti siano estremamente coinvolti in allenamento, dobbiamo goderci la possibilità di rappresentare l’Italia e farlo al meglio”.

Sul tipo di capitanato a cui Lamaro si ispirerà, l’avanti ha detto: “Cercherò di essere un capitano di sostanza. Le parole aiutano, ma a contare sono i fatti e i gesti e quando parlo di questo non mi riferiscono solo a quello che succederà sul campo, ma anche a quello che ci sarà fuori”.

Sulla tematica del dialogo con la componente arbitrale: “E’ un aspetto per il quale sto studiando. Non sono uno che parla tantissimo con i direttori di gara, di volta in volta visiono le partite con gli arbitri per capire fino a dove posso spingermi: in generale meglio una parola in più che una in meno, anche per capire come potersi muovere e poi rapportare il tutto ai compagni”.

Infine sull’accostamento con Parisse: “Non posso paragonarmi a lui. Abbiamo doti differenti, sono onorato della comparazione e dell’investitura da capitano. Da qui in poi cercherò di fare il mio percorso e di lasciare una traccia”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia, i numeri della prima stagione di Kieran Crowley

Gli Azzurri hanno giocato 11 partite da quando si è insediato il CT

26 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: tutti i giocatori e le giocatrici che hanno esordito in Nazionale nella stagione 2021-22

Ben 25 atleti (18 nella Nazionale maschile, 7 nella femminile) hanno conquistato il primo cap azzurro durante l'ultima annata: ecco l'elenco

25 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Padova, Firenze e Genova per i test match di novembre

A novembre Samoa, Australia e Sudafrica saranno ospiti degli Azzurri

20 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Test match Italia, novembre 2022: ecco quali dovrebbero essere date e sedi

Si delinea il calendario azzurro per i test match di novembre 2022 con Samoa, Sudafrica e Australia

16 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Marzio Innocenti fa il bilancio dopo i test estivi

Il presidente federale: "Guai a dire che è tutto sbagliato, le nostre squadre nazionali potranno darci grandi soddisfazioni"

13 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Crowley: “Siamo più indietro di dove pensavo potessimo essere”

Per il CT la prestazione di Batumi è stata inaccettabile, ma a novembre ci sarà un'opportunità di riscatto

13 Luglio 2022 Rugby Azzurro / La Nazionale