Test Mach: Galles-All Blacks senza (tante) stelle, ma fondamentale per la federazione di Cardiff

Partita che andrà in scena al di fuori della finestra internazionale

Test Match estivi 2021

I motivi dietro Galles-Nuova Zelanda, al di fuori della finestra internazionale (Ph. Sebastiano Pessina)

Nel Regno Unito, qualcuno l’ha definita la “partita più stupida di sempre” – dal punto di vista tecnico e dello spettacolo che verrà proposto -, generando ovviamente ulteriori polemiche attorno ad un match dibattuto.

Galles-Nuova Zelanda, in programma il prossimo 30 ottobre a Cardiff, sarà il primo grande evento dell’autunno internazionale, ma essendo al di fuori della finestra fissata da World Rugby, verrà disputata dal Galles – già depotenziato dagli infortuni, tra gli altri, di George North, Justin Tipuric, Leigh Halfpenny, Dan Lydiate e Rhys Patchell – senza tutti gli atleti impegnati in Premiership inglese.

Niente Dan Biggar, niente Louis Rees-Zammit e niente Taulupe Faletau, dunque, così come peseranno anche tante altre assenze, per uno spettacolo che rischia – e non poco – di perdere in attrattività dal mero punto di vista tecnico.

Una situazione che si ripete da anni (con la federazione gallese che spesso ha aggiunto un test oltre quelli programmati da World Rugby in autunno), che questa stagione, visto l’avversario così speciale, è finita ulteriormente sotto la lente d’ingrandimento di media ed appassionati, ma che ad ogni modo garantirà alla federazione gallese, in un momento così complesso, di avere introiti vitali.

Leggi anche: Dove si vede il Benetton contro Ulster, in tv e streaming

Stando a quanto riportato dal Wales Online, infatti, il match del Principality Stadium – già sold out, venduti tutti i 74.500 biglietti disponibili – genererebbe ricavi tra i 3 ed i 4 milioni complessivi di sterline.

Fondi fondamentali per il movimento pro gallese, ancor di più in questi anni così particolari caratterizzati dai problemi economici post pandemia, e quindi anche per le franchigie – a cascata legate alla salute finanziaria federale – che non si lamentano così per il fatto di perdere i propri giocatori di punta per il camp della settimana precedente, rinunciando a giocare al top le sfide di United Rugby Championship del 23 ottobre. Ne va della sostenibilità del movimento.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di Onrugby e/o iscriviti al nostro canale Telgram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Marika Koroibete salta il tour dei Wallabies nell’emisfero Nord

Il trequarti dell'Australia non sarà assieme ai compagni di Nazionale il prossimo novembre.

17 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Galles: un giocatore della Nazionale lascia a 27 anni per motivi di lavoro

L'estremo Hallam Amos, in nazionale fino a giugno 2021, ha annunciato il ritiro al termine della stagione

15 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

La storia di Christ Tshiunza, il “mountain man” del Galles

Rob Baxter di Exeter presenta il nuovo talento del rugby gallese, capace di scalare il mondo di ovalia in pochissimo tempo

14 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Galles: i convocati di Wayne Pivac, con un gigante di 19 anni dal Congo come sorpresa

Tante novità e ritorni di lusso per i Dragoni, alle prese con tanti infortuni ma vogliosi di costruirsi il futuro verso il Mondiale 2023

14 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Scozia: i 36 convocati per i test match

Ben 12 esordienti per la nazionale del Cardo, che convoca anche un giocatore degli Sharks sudafricani

13 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Italia: i precedenti con Nuova Zelanda, Argentina e Uruguay, rivali di novembre

Scopriamo i numeri dei precedenti con le prossime avversarie: da quanto non battiamo l'Argentina? Quali sono stati i match con l'Uruguay?

12 Ottobre 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match