Maro Itoje e la coppia con Alun Wyn Jones: “Sembra un 24enne, è fantastico”

La seconda linea dell’Inghilterra e dei Lions racconta di sé e del suo capitano Alun Wyn Jones in vista del match di Sabato

Maro Itoje e la coppia con Alun Wyn Jones: "Sembra un 24enne, è fantastico"

Maro Itoje e la coppia con Alun Wyn Jones: “Sembra un 24enne, è fantastico” ph. Reuters

La formazione annunciata da Gatland per la prima sfida tra Lions e Sudafrica vede nella coppia di seconde linee Maro Itoje-Alun Wyn Jones una delle chiavi del match. Del resto, non potrebbe essere altrimenti: uno è tra i giocatori più determinanti degli ultimi anni, l’altro è una leggenda. Entrambi hanno rischiato di non esserci per problemi fisici, in particolare il gallese, ma Sabato saranno in campo pronti a dare battaglia. Proprio Itoje, in un’intervista a Planet Rugby, ha parlato di sé e del suo compagno di squadra e capitano nei Lions:

«Alun Wyn sembra un 24enne, non so quale metodo di recupero stia usando ma gli stanno persino ricrescendo i capelli. È un uomo di grande esperienza, è il capitano del tour e ha quel tipo di presenza necessario per esserlo. Riaverlo qui è fantastico, non vedeva l’ora di tornare e fare tutto il possibile per il successo del tour»..

Itoje aveva già partecipato al tour del 2017, giocando 2 delle 3 partite della serie proprio in coppia con il gallese: «La prima volta è stata un’esperienza completamente nuova per me, ora sono un giocatore molto più completo, penso di avere una migliore comprensione del gioco e una consapevolezza maggiore di come posso influenzare la squadra in modo positivo. Probabilmente sono più responsabile di 4 anni fa».

La responsabilità che comporta giocare nei Lions è tanta, ma si tratta anche di una maglia che porta con sé storia e rispetto. Non è un caso che il successo dei Lions sia arrivato persino in Nigeria, paese natale dei genitori di Itoje: «Il rugby in Nigeria non è seguito, ma l’ultima volta che sono stato lì – nel 2018 – mentre guidavo ho visto un ragazzino correre con la maglia dei Lions. Mi sono chiesto “da dove diavolo l’ha presa questo ragazzo?”, non sono sicuro che sapesse di cosa si trattava, ma almeno il messaggio sta viaggiando. Mio zio mi ha chiesto di portargli una maglia nera dei Lions, gli piace quella».

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sudafrica, Jacques Nienaber prima di gara-3: “Sarà una partita do or die”

L'allenatore sudafricano è sicuro della forza dei suoi, oltre che del fatto di poter trovare in Reinach il miglior cambio per De Klerk

item-thumbnail

Warren Gatland parla prima del terzo test: “Basta tempi che durano 60 minuti”

L'allenatore dei britannici punta sul fatto che i suoi giochino ad alto ritmo per portare a casa il terzo test e la serie

item-thumbnail

Springboks senza Faf de Klerk e PSDT per il terzo test

Lood de Jager entra in formazione con Franco Mostert che si sposta in terza linea, Cobus Reinach numero 9

item-thumbnail

Lions, sei cambi nella formazione per vincere il test decisivo

Sinckler in panchina nonostante la possibile squalifica, Finn Russell ricompare con la maglia numero 22

item-thumbnail

Springboks: il comportamento di Erasmus al vaglio di una commissione disciplinare

Dopo i pesanti commessi sulla direzione di gara del primo test, il director of rugby della federazione sudafricana chiamato a udienza

item-thumbnail

Sudafrica-Lions, la serie dei morsi? Un britannico citato rischia un lungo stop

Non si fermano polemiche e situazioni al limite del regolamento nella durissima serie tra Campioni del Mondo e Leoni