Concussion: World Rugby lancia un nuovo protocollo per il ritorno in campo

La salute dei giocatori ancor di più al centro del gioco, sotto tutti i punti di vista: regole e medicina per aiutare gli attori in campo

Concussion: World Rugby lancia un nuovo protocollo per il ritorno in campo

Concussion: World Rugby lancia un nuovo protocollo per il ritorno in campo (ph. Sebastiano Pessina)

Fare diventare il welfare dei giocatori una cosa sempre più importante. World Rugby sta lavorando a questo obiettivo con grande assiduità negli ultimi anni cercando di focalizzarsi su tutti gli aspetti riguardante la salute dei giocatori, uno di questi è sicuramente legato alle concussion.

Concussion: World Rugby lancia un nuovo protocollo per il ritorno in campo

Almeno dieci giorni di osservazione prima di poter tornare a giocare. E’ questo l’intervallo di tempo su cui l’organo decisionale ovale planetario si sta concentrando per cercare di ridurre le conseguenze negative legate alle concussion.

World Rugby sta lavorando insieme a una Commissione Medica Indipendente raccogliendo dati sugli ultimi Mondiali disputati, quello del 2015 in Inghilterra e quello del 2019 in Giappone.

Ma oltre a questo c’è anche l’attualità: lo “zoom” attuale è infatti settato sul tour dei British & Irish Lions in Sudafrica. Il tallonatore inglese Luke Cowan-Dickie, ad esempio, ha partecipato alla prima partita del tour della squadra di Gatland a soli sette giorni di distanza dalla finale di Premiership: una cosa che in teoria si sarebbe dovuta evitare ma che, con accurati test e una visione delle sue prestazioni, è stata possibile grazie agli studi della Commissione Medica Indipendente.

La lettera di Bernard Laporte

Leggi anche, World Rugby: dal 1° agosto arrivano due novità nel regolamento ovale

A tutto questo, inoltre, c’è da aggiungere la lettera aperta di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby, nel quale esprime la volontà di far diventare il rugby lo sport più attento alla salute dei suoi “attori”. Concussion, ma non solo: nel manoscritto del dirigente francese si parla in generale di infortuni, di regole del gioco, atte ad aiutare la riduzione di impatti molto forti, ma anche di cura degli atleti nel post carriera, con particolare attenzione alla salute mentale.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui per restare aggiornato sul regolamento del rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby Africa Cup: in 4 per un posto alla Rugby World Cup

Iniziata la competizione che assegna una piazza al mondiale nel girone dell'Italia, Namibia favorita

3 Luglio 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2023
item-thumbnail

La Spagna è ufficialmente esclusa dalla Rugby World Cup 2023

Il ricorso degli iberici è stato respinto

27 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby: dal 1° luglio arrivano nuove regole per la concussion

Aumenta la finestra temporale di rientro in campo dopo averne subita una. Creato anche uno "storico" per i giocatori

21 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

TMO: dall’1 luglio si cercherà di dare più rapidità e precisione agli interventi

Un protocollo rivisitato per aiutare gli arbitri

16 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby Ranking: da dove si riparte in estate?

Tutti a caccia degli Springboks: i numeri uno della classifica

15 Giugno 2022 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Dopo la squalifica, la Spagna accusa la Romania: scoppia il “caso Tomane”

Un caso molto simile a quello Van den Berg potrebbe riaprire i giochi per la Federazione iberica

2 Giugno 2022 Rugby Mondiale / Rugby World Cup