Top10: Petrarca sconfitto. Marcato e Trotta: “Orgogliosi della squadra”

Le parole del tecnico e del capitano della squadra padovana, arrivata a pochi minuti dal successo e battuta in extremis

Petrarca Rovigo finale Top10

Petrarca battuto da Rovigo al fotofinish nella finale del Top10 – ph. Massimiliano Carnabuci

Il Petrarca ha accarezzato la possibilità di vincere il Top10 fino agli sgoccioli della partita contro Rovigo. Il sorpasso è arrivato al fotofinish, facendo se possibile ancora più male. Delle forti emozioni vissute al Plebiscito ne erano testimoni entrambe le squadre, con tutti i giocatori commossi, chi in un senso e chi in un altro.

“Chi vince ha sempre ragione per cui mi complimento con il Rovigo, però fa tanto male perdere in questa maniera. Mancava veramente poco per farcela” si rammarica Andrea Marcato, intervistato da Il Gazzettino.

La cronaca della finale: Top10: Rovigo è campione d’Italia

Il capo allenatore, pur concedendo tutti i meriti al vincitore della contesa finale, lamenta da par suo l’essere arrivato a giocarsi il titolo con qualche infortunio di troppo, aggravato a sua volta dall’uscita precoce dal campo di Cugini, che si è dovuto fermare dopo appena un quarto d’ora.

“Sono orgoglioso di questa squadra e di quello che ha fatto. L’ho detto molte volte, ma mi ripeto: a inizio stagione nessuno ci indicava tra le migliori. Abbiamo lavorato duramente e con impegno, non ho nessun rimpianto”

“Samo all’inizio di un percorso. Strada facendo siamo migliorati molto, ma non è bastato. Di sicuro ci riproveremo. Adesso ci riposeremo un po’, è stata una stagione molto lunga, ma quando ripartiremo saremo carichi, convinti.”

Leggi anche: Rovigo, Casellato: “Non so come ringraziare i ragazzi. I tifosi sono fantastici, ma della città mi interessa poco…”

Il Petrarca chiude quindi la stagione con tre sole sconfitte in 21 partite tra stagione regolare e playoff, ma con due battute d’arresto nelle ultime tre gare. Una parabola in leggera discesa che comunque aveva portato la squadra a un passo dallo Scudetto.

Per questo il capitano della squadra padovana, Andrea Trotta, fa eco a Marcato: “Abbiamo disputato una grande stagione, peccato per l’epilogo. Ho parlato con tutti i ragazzi, ho detto loro che sono fiero di essere il capitano di una squadra così. Parole che ho pronunciato prima del fischio d’inizio della finale e che, ancora più convinto ho ribadito alla fine della gara.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10 2021/2022: trapelano le prime novità sul torneo

Domani, giovedì 23 settembre, è prevista la presentazione del torneo in quel di Parma

22 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Kieran Crowley e lo staff della Nazionale in visita alle Fiamme Oro

Il tecnico azzurro è andato a trovare, insieme agli assistenti e non solo, il club capitolino

22 Settembre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Top10: per il Mogliano arriva un rinforzo in mischia dalla Serie A

I biancoblu ingaggiano Guglielmo Carraro, pronto già a debuttare in Coppa Italia contro i Lyons Piacenza

18 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Calvisano: squalifica per Manfredi Albanese

Era stato espulso nel corso della sfida di Coppa Italia contro la Lazio

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Coppa Italia: programma, orari e designazioni della seconda giornata

Tutto quello che accadrà sabato: quattro gare già importanti in chiave classifica nel torneo nazionale. Debuttano Rovigo e Viadana

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: un terza linea dall’Argentina chiude il mercato del Calvisano

Arriva in Lombardia Bautista Grenon, giocatore classe 2001 pronto al debutto nel massimo campionato italiano

16 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10