Top 14: tutto ancora in ballo a 80 minuti dal termine

Ancora nessun verdetto definitivo né per la lotta playoff né per la retrocessione

Tolosa Top 14

Top 14 – ph. THIERRY ZOCCOLAN / AFP

La morte, le tasse e un Top 14 aperto fino all’ultimo. Fra le grandi certezze della vita c’è quella di un massimo campionato francese che regala incertezza ed emozioni fino al termine della stagione regolare.

Ad appena 80 minuti dalla conclusione c’è un solo verdetto emesso, e già da lungo tempo: Agen giocherà l’anno prossimo in ProD2, e se perderà anche la prossima partita contro il Lione saluterà la stagione con 0 vittorie in 26 partite.

La sconfitta casalinga per 12-54 contro il Racing 92, però, è uno dei motivi per cui il Top 14 non ha ancora nessuna certezza nella parte alta della classifica. Tolosa e La Rochelle, infatti, nonostante le rispettive vittorie su Clermont e Pau, non hanno ancora la matematica certezza di essere le prime due squadre della classifica, posizioni che valgono l’accesso diretto alla semifinale di campionato.

È proprio il Racing ad insidiarle: a 4 lunghezze di distanza deve vincere con Brive nell’ultimo turno e sperare in un passo falso di una delle due squadre nei difficili scontri contro Bordeaux, avversaria dei campioni d’Europa, e Clermont, opposta ai gialloneri.

Più tranquillo il Bordeaux quarto in classifica, che non può coltivare aspirazioni di ascesa ma al tempo stesso non teme recuperi alle proprie spalle ed è matematicamente qualificato ai barrages.

Dietro è grande bagarre: ci sono solo due posti per Clermont, Tolone, Stade Français e Castres. In questo momento le prime due guidano la corsa, ma i risultati dell’ultima giornata decideranno tutto. I gialloblu sono l’unica squadra sconfitta nel weekend, battuta a Tolosa 36-27, mentre le altre hanno tutte vinto.

Tolone ha strappato un risultato vitale contro Bordeaux, ma ha perso Sergio Parisse per un infortunio di cui si dovrà valutare l’entità. Lo Stade Français ha eliminato il Lione dalla corsa ai playoff battendolo 46-27.

Malgrado entrambe le squadre abbiano segnato quattro mete, la larga differenza di punteggio è dovuta ai 6 calci di punizione messi a segno dal numero 10 parigino Joris Segonds, mentre Lione schierava l’ala figiana Josua Tuisova come numero 8.

Vittoria corsara per Castres a Brive grazie a tre mete in dieci minuti ad inizio secondo tempo. Per Pietro Ceccarelli 50 minuti da titolare con i bianconeri, che possono comunque celebrare una stagione positiva dove hanno già raggiunto la matematica salvezza.

Salvezza che si devono ancora contendere Pau e Bayonne. Impresa quasi impossibile per i verdi del Bearn, che hanno quattro punti da recuperare dopo la sconfitta contro la capolista La Rochelle e giocheranno in casa contro Montpellier l’ultimo turno, mentre i baschi contro l’agguerrito Stade Français.

A ottanta minuti dal termine è tutto ancora aperto.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Guilhem Guirado si ritira dal rugby giocato

Il tallonatore pone fine alla carriera dopo aver vinto il Top14 col suo Montpellier

27 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: il Montpellier di Paolo Garbisi è campione di Francia

Per la prima volta nella storia del club

25 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi verso la finale del Top14: “Stagione migliore di quanto potessi immaginare”

Il numero 10 azzurro rilegge il suo percorso fino a oggi e racconta come la difesa non sia l'aspetto preferito del suo modo di intendere il rugby

24 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: le formazioni della finale Castres-Montpellier e dove vederla in streaming

Sarà rivincita dopo il 2018 quando Castres vinse la finale con i diretti rivali? Oppure arriverà il primo successo nella storia di Montpellier?

24 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Paolo Garbisi prolunga con Montpellier fino al 2025. Il presidente: “È una pepita”

L'apertura azzurra resterà in Francia almeno altri 3 anni, e il numero 1 della società Mohed Altad lo ha elogiato sul Midi Olympique

21 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14
item-thumbnail

Top14: il Montpellier di Garbisi conquista la finale

Superato Bordeaux, atto conclusivo contro Castres

19 Giugno 2022 Emisfero Nord / Top 14