SR Trans-Tasman: cos’è successo in Waratahs-Crusaers e Blues-Brumbies

Le squadre neozelandesi continuano senza sosta a smantellare le rivali australiane, dominando la classifica in lungo e in largo

SR Trans-Tasman: cos'è successo in Warathas-Crusaers e Blues-Brumbies

SR Trans-Tasman: cos’è successo in Warathas-Crusaers e Blues-Brumbies

La terza giornata del Super Rugby Trans-Tasman ha visto sabato i Crusaders sfidare in Australia i Waratahs. Ci mettono nove minuti i neozelandesi a colpire, con Drummond che finalizza una ripartenza in velocità, però i ‘Tahs non crollano e resistono a lungo sul 3-7. Il momento chiave della gara sono gli ultimi dieci minuti del primo tempo, quando i rossoneri marcano tre volte prendendo il largo: Taylor (30’), Reece (36’) e McLeod (40’) con tre mete di bella fattura allargano il punteggio fino al 9-26 della pausa. Nel secondo tempo la gara diventa decisamente aperta e ricca di segnature: prima Scott Barrett segna ancora per i Crusaders, poi uno-due (52’ e 54’) Maddocks-Perese per ravvivare i Waratahs che si riportano sul 23-31 riaccendendo un minimo di speranza. Il tutto dura poco però, perché i neozelandesi sfondano altre tre volte con Fainga’anuku, Hall e Jordan tra il 58’ e il 75’ chiudendo definitivamente i giochi e prendendosi anche il punto di bonus. L’ultima meta di Newsome serve solo per fissa il finale sul 28 a 54, con otto mete a tre segnate in favore degli imbattuti Crusaders.

Gli highlights di Waratahs-Crusaders:

 

Il secondo appuntamento è stato quello dell’Eden Park, con i Blues che hanno ospitato i Brumbies. Vantaggio neozelandese con Eklund al quarto d’ora, poi gli ospiti hanno aumentato i giri del loro motore e sono riusciti a lottare alla pari con gli avversari, ribaltando il punteggio grazie alla segnatura di McInerney e al piede di Lolesio, per il 7-10 del 35esimo. La risposta dei Blues non si è fatta attendere e un clamoroso slalom di Christie è valso la segnatura del +4 alla pausa. Ancora una volta è stato il secondo tempo a risultare decisivo nel torneo, e ancora una volta è stata la squadra neozelandese a dominare in lungo e in largo la frazione chiave. I Blues hanno schiacciato gli ospiti a lungo, trovando con Heem e AJ Lam le mete dell’allungo nei primi 20 minuti, chiudendo definitivamente i giochi a otto dalla fine con Faiane. Finisce 38-10, con la squadra di Auckland che raccoglie il bonus difensivo e resta in vetta alla classifica a punteggio pieno assieme agli Highlanders con 15 punti.

Gli highlights di Blues-Brumbies:

 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: pubblicato il calendario completo dell’edizione 2022

Si parte il 18 febbraio: 12 squadre al via compresi i Moana Pasifika e i Fijan Drua per il solito appuntamento con lo spettacolo dell'emisfero sud

16 Novembre 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: ecco dove giocheranno i nuovi Fijan Drua

Si completano i pezzi verso il prossimo Super Rugby, che almeno nel 2022 vedrà la squadra fijana giocare e fare base in Australia

6 Settembre 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il grande ritorno di Marty Banks nel Super Rugby Pacific

Il mediano ex-Benetton, tutt'altro che rimpianto a Treviso, torna agli Highlanders dove invece è stato un grande giocatore

31 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Ufficializzato il formato del Super Rugby 2022, che si chiamera “Pacific”

Annunciati data di inizio e svolgimento del nuovo torneo, che vedrà l'ingresso delle due "pacifiche". Scelto il paese dove giocheranno i Moana

30 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: La nuova formula in vigore dal 2022 (con due nuove squadre)

È stato raggiunto l'accordo sulla nuova formula del torneo dalla prossima stagione, che vedrà affrontarsi 12 squadre

23 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

All Blacks, Laumape: “In Europa perché volevano tagliarmi lo stipendio”

Il centro degli Hurricanes è tornato sulla propria scelta di emigrare e lasciare così la maglia nera

22 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby