Top10: Calvisano sconfigge Rovigo 31-22 nella semifinale d’andata

Decisivo il parziale della ripresa (19-3), che priva i rodigini anche del bonus difensivo

Top10: Calvisano-Rovigo

Top10: Calvisano-Rovigo

Al San Michele, grazie ad un secondo tempo vissuto sugli scudi non solo nel punteggio (19-3, il parziale) – dopo aver sofferto le pene dell’inferno nelle fasi statiche nella prima frazione -, Calvisano vince 31-22 (26 punti per Hugo, puntuale dalla piazzola) la gara d’andata delle semifinali Scudetto contro Rovigo – privato anche del prezioso bonus difensivo – e muove un passo importante verso la finale, anche se tutto passerà ovviamente dal ritorno di domenica prossima al Battaglini (dove ci saranno 1000 tifosi), alle 15.30.

Come detto, nei 40′ d’apertura, Rovigo fa la voce grossa soprattutto in chiusa, arma con cui i ragazzi di Casellato vanno alla pausa lunga avanti 19-12, siglando una meta tecnica a tempo rosso – avanzando in modo dirompente, sugli sviluppi di una chiusa generatasi nei 22 d’attacco rossoblu per in avanti di Vunisa -, dopo un botta e risposta dalla piazzola sull’asse Hugo-Menniti-Ippolito (4 calci a segno per parte).

Pronti via, è proprio il team ospite ad approfittare di un penalty per fuorigioco, con l’apertura ex Petrarca che fissa il 3-0. Al 6′, altro calcio contro Calvisano in chiusa, che permette a Menniti-Ippolito  di riportare i suoi in rimessa laterale sui 22. Possesso mantenuto ed altri due calci contro Calvisano, però, vengono vanificati da un’infrazione in rimessa laterale, che consente così ai gialloneri di uscire dai guai.

Al 14′, dopo un lungo multifase calvino, dopo il possesso mantenuto in chiusa (generata nella metà campo difensiva di Rovigo, da un pallone perso in avanti su calcetto insidioso di trulla), ed un paio di cariche di rilievo di Vunisa, arriva un calcio contro i veneti, per il 3-3 di Hugo.

Poco dopo, gran lavoro combinato Antl (placcaggio basso)-Canali (tenuto forzato), per un penalty tramutato nel 6-3, da Menniti-Ippolito, al 18′. con il pari, dopo medesimo lavoro di D’Amico su Ferro, nella metà di campo opposta, siglato da Hugo, dalla piazzola, al 20′.

Il botta e risposta al piede prosegue sino al 39′, con altri due calci per parte, tutti nati da punizioni per infrazioni nel breakdown, con le due squadre che si presentano sul 12-12, prima della suddetta meta tecnica, che manda la gara alla pausa lunga sul 12-19, con Rovigo che, per bocca di Morelli all’intervallo, “umilia” i calvini in chiusa, non riuscendo però a trarne reale vantaggio cospicuo, in termini di punteggio, con i bresciani, che, peraltro, riescono spesso ad essere piuttosto insidiosi non appena i trequarti ricevono palle di qualità.

In avvio di ripresa, Calvisano campeggia nella metà di campo rivale, con lunghi multifase corrosivi, che costringono i rodigini ad un paio (fuorigioco ed entrata laterale in maul) di falli professionali. Da una rimessa di penalità generatasi proprio da uno di questi penalty, poco dentro i 22 offensivi calvini, palla in fondo per Izekor, che serve direttamente la corsa dritta per dritta di Vunisa – verso il centro del campo -, il quale abbatte Menniti Ippolito e va oltre, prima della conversione di Hugo per il 19-19 al 47′.

Nella fase finale del match, Calvisano lavora molto bene salendo con la linea difensiva compatta nel portare pressione, su calci alti ben eseguiti, mettendo in difficoltà Rovigo che concede almeno tre penalty su punto d’incontro, per tenuti forzati ad attaccanti veneti che finiscono per isolarsi ed essere preda dei cacciatori gialloneri. Così, tra il 59′ ed il 70′ – l’indisciplina rodigina è uno dei temi della ripresa -, Hugo manda a segno 12 punti, per il 31-19 che porta Calvisano oltre break, e in ottica bonus, nemmeno il piazzato nel finale di Menniti-Ippolito per fuorigioco di Izekor riporta i rossoblu – in 14 dopo il giallo a Lugato al 74′ -sotto i sette punti di margine, con il 31-22 conclusivo che mette Calvisano (4-0, in “classifica”) – al primo successo in stagione su Rovigo – in vantaggio sui rivali per il passaggio in finale, anche se i ragazzi di Casellato hanno dimostrato di avere fasi statiche estremamente solide, ancore da cui ripartire per provare a sovvertire il tutto al Battaglini tra una settimana.

Leggi anche: Rainbow Cup: gli highlights di Benetton-Zebre 34-27

Il tabellino di Calvisano v Rovigo – Top10: semifinale d’andata

Kawasaki Robot Calvisano: Trulla; Garrido-Panceyra, Bronzini, Mazza, Susio; Hugo, Albanese-Ginammi; Vunisa, Casolari, Izekor; Zambonin, Van Vuren; D’Amico, Morelli, Brugnara
A disposizione: Luccardi, Gavrilita, leso, Venditti, Koffi, Martani, Semenzato, Ragusi

mete: Vunisa
trasformazioni: Hugo
punizioni: Hugo (8)

Femi-CZ Rovigo: Borin; Cioffi, Moscardi, Antl, Bacchetti; Menniti-Ippolito, Trussardi; Ferro (c), Lubian, Ruggeri; Mtyanda, Canali; Swanepoel, Nicotera, Leccioli
A disposizione: Cadorini, Lugato, Brandolini, Sironi, Vian, Greeff, Citton, Uncini

mete: penalty try
trasformazioni:
punizioni: Menniti-Ippolito (5)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Valorugby: Diego Antl è un nuovo diavolo

Secondo colpo in entrata per i reggiani

12 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Rovigo: Zambelli ufficializza Coetzee in un’intervista al portale Polesine Rugby

L'ex allenatore degli Springboks sarà il sostituto di Umberto Casellato alla guida dei Campioni d'Italia. Con lui ritorni eccellenti?

12 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10, rugbymercato: i cambiamenti ufficiali nelle rose del campionato

Tutte le operazioni già ufficializzate dai club del massimo torneo nazionale

12 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: ecco i primi due colpi dei Lyons, che rinforzano mediana e prima linea

Dopo i rinnovi, si muove anche in entrata il mercato della società emiliana che punta su un ex-nazionale Seven argentino a numero 10

12 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10, Colorno: ufficializzato lo staff tecnico

Umberto Casellato sarà l'head coach. Un ruolo anche per Filippo Frati

11 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10, Piacenza: 15 conferme e 5 partenze, i Lyons progettano la prossima stagione

Gli emiliani puntano a continuare il progetto tecnico iniziato nel campionato da poco concluso con tanti rinnovi di livello

10 Giugno 2021 Campionati Italiani / TOP10