British and Irish Lions: cambia il calendario del Tour in Sudafrica

Novità importanti per la selezione britannica, con un nuovo avversario da affrontare e aggiustamenti “logistici” che coinvolgono anche i test match

British and Irish Lions: cambia il calendario del Tour in Sudafrica (Photo by GIANLUIGI GUERCIA / AFP)

British and Irish Lions: cambia il calendario del Tour in Sudafrica (Photo by GIANLUIGI GUERCIA / AFP)

A poco più di un mese e mezzo dal via, arrivano importanti novità riguardo il tour dei British and Irish Lions in Sudafrica. La selezione britannica ha infatti comunicato, d’accordo con la federazione Springboks, alcune modifiche al calendario e agli avversari che verranno affrontati. La decisione è stata presa per ridurre al massimo i rischi di esposizione e i viaggi, visto che rispetto alle sei città iniziali nelle quali si sarebbero dovute giocare le partite, ora tutte le gare saranno disputate tra Johannesburg (4), Città del Capo (3) e Pretoria (1).

Leggi anche: I 37 Lions convocati per il Tour in Sudafrica

La squadra di 37 convocati si allenerà in dei camp appositi creati a Johannesburg e Città del Capo, muovendosi il meno possibile all’interno del paese. Per quanto riguarda le avversarie, non ci sarà più il match con il Sudafrica “invitational”, ma un match contro gli (omonimi) Lions di Johannesburg. È stato anche rivisto l’ordine delle partite, con proprio questo match che sarà il primo (3 luglio), quindi si giocherà contro Sharks, Bulls, Sudafrica “A” e Stormers (tra il 7 e il 17 luglio). Ecco poi i tre attesi test ufficiali contro i Campioni del Mondo, che inizieranno a Città del Capo il 24 luglio per poi passare a Johannesburg il 31 luglio e 7 agosto.

British and Irish Lions: il calendario e gli avversari del Tour in Sudafrica:

Sabato 3 luglio: B&I Lions v Lions – Ellis Park, Johannesburg

Mercoledì 7 luglio: Lions v Sharks – Ellis Park, Johannesburg

Sabato 10 luglio: Lions v Bulls– Loftus Versfeld, Pretoria

Mercoledì 14 luglio: Lions v Sudafrica ‘A’ Team – Green Point Stadium, Città del Capo

Sabato 17 luglio: Lions v Stormers – Green Point Stadium, Città del Capo

Sabato 24 luglio (primo Test): Sudafrica v Lions – Green Point Stadium, Città del Capo

Sabato 31 luglio (secondo Test): Sudafrica v Lions – Soccer City, Johannesburg

Sabato 7 agosto (terzo Test): Sudafrica v Lions – Soccer City, Johannesburg

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ben 3 italiani nel XV della settimana di Planet Rugby

La prestazione degli Azzurri ha avuto importanti riscontri anche all'estero: altri 3 Azzurri, inoltre, sono stati citati pur non essendo inseriti in f...

item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Eddie Jones fa i complimenti all’Italia e chiede tempo per il suo Giappone

Il tecnico elogia Lamaro e compagni "rimandando" i suoi giocatori alle prossime sfide internazionali

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo