Tutti i numeri dei British and Irish Lions: Scozia sugli scudi, Jones verso la leggenda

Da che nazione o club arrivano i giocatori convocati? Quanti giocatori sono alla prima chiamata? Perchè per Connacht si è fatta la storia?

Tutti i numeri dei British and Irish Lions: Scozia sugli scudi, Jones verso la leggenda (Photo by MICHAEL BRADLEY / AFP)

Tutti i numeri dei British and Irish Lions: Scozia sugli scudi, Jones verso la leggenda (Photo by MICHAEL BRADLEY / AFP)

Dopo le convocazioni di Warren Gatland l’attenzione del mondo ovale è verso i British and Irish Lions, che tra due mesi partiranno verso il Sudafrica (dopo aver sfidato il Giappone a Murrayfield) per l’attesissimo tour contro i Campioni del Mondo. Come sempre la scelta dei nominativi è un vero e proprio evento che fa molto discutere a tutti i livelli, allora andiamo a vedere a livello numerico chi rappresentano i 37 giocatori chiamati dal neozelandese.

Leggi anche: I convocati di Warren Gatland per il tour in Sudafrica

Partiamo dal vedere da che nazione arrivano i giocatori convocati nei Lions. C’è grande equilibrio, con l’Inghilterra squadra più “saccheggiata” con 11 nomi, ce ne sono 10 per il Galles fresco vincitore del Sei Nazioni e 8 a testa per Irlanda e soprattutto Scozia. Perché soprattutto? Perché solo quattro anni fa in Nuova Zelanda erano solo due gli Highlanders inizialmente convocati, ora invece dopo l’ottimo Championship (chiuso al quarto posto ma con i successi su Inghilterra e Francia) il dato è quadruplicato. Potrebbe essere un tour molto particolare per Duhan van der Merwe, che in Sudafrica ci è nato e cresciuto prima di volare in Scozia e iniziare a rappresentare il paese europeo. Chissà anche che non possa interrompersi una tradizione ventennale in Sudafrica: è infatti dalla sfida con l’Australia del 2001 giocata a Sydney che un giocatore scozzese non parte titolare in un test match, con il pilone Tom Smith che iniziò dal primo minuto la sfida coi Wallabies.

Leggi anche: Il calendario completo del tour dei Lions

Dal Galles invece arriva quello che sarà il capitano dei Lions, Alun Wyn Jones: per l’eterno guerriero questo sarà il quarto viaggio verso il sud del mondo con i leoni, un dato che lo accomuna a vere e proprie leggende ovali: Brian O’Driscoll e Mike Gibson, mentre l’unico ad avere vestito in cinque occasioni la divisa rossa è stato Wille John McBride. Sono 9 sinora i suoi test ufficiali coi Lions, che sommati ai 148 con la maglia del Galles portano il totale a un clamoroso 157 caps. 19 di questi sono stati ottenuti contro il Sudafrica. Se per Jones l’argomento Lions è cosa ormai nota dal 2009, ci saranno 18 giocatori alla prima convocazione con la selezione britannica, il più giovane dei quali è l’altro gallese Louis Rees-Zammit nato il 2 febbraio 2001.

Fa specie pensare che la squadra più rappresentata in questa selezione sia una che non gioca nella prima divisione del suo paese: parliamo dei Saracens, retrocessi per i noti motivi 12 mesi fa, che daranno 5 elementi. A quota 4 troviamo Leinster, Exeter e gli Scarlets mentre Edimburgo fornirà 3 giocatori alla selezione britannica. A proposito di questo, ci sarà un nuovo nome iscritto a quelli che hanno l’onore di avere un Lion in squadra: si tratta degli irlandesi di Connacht, che hanno visto la convocazione del centro Bundee Aki.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles