I tifosi dei British & Irish Lions non potranno andare in Sudafrica: ora è ufficiale

Le partite del tour della selezione in rosso si dovrebbero giocare davanti a una piccola fetta di pubblico locale

tifosi British & Irish Lions

I tifosi dei British & Irish Lions non potranno andare in Sudafrica: ora è ufficiale (Photo by MICHAEL BRADLEY / AFP)

I British & Irish Lions senza i loro supporters al seguito, senza la loro “Red Army” a sostenerli. Adesso è ufficiale: tutti i ticket acquistati dai tifosi della selezione d’oltremanica per andare nella Rainbow Nation sono stati invalidati.

Nessuno dei 35.000 sostenitori della squadra di Warren Gatland volerà quindi alla volta del Sudafrica per sostenere i “Rossi” nel loro tour che si concluderà con la tripla sfida ai campioni del mondo in carica.

Una notizia che era nell’aria, viste le restrizioni logistico-sanitarie vigenti, ma che in tutti i modi si sarebbe cercato di evitare da entrambe le parti: sia nell’ottica di chi ha venduto i biglietti (e gli annessi pacchetti di viaggio) sia dal punto di vista della Federazione Sudafricana, che avrebbe potuto contare su un indotto notevole, non circostanziato peraltro solo agli aspetti puramente ovali.

Ma tant’è. Gli organizzatori del tour ora sono al lavoro per capire come riorganizzare i match a cui, molto probabilmente, potrà assistere solo una piccola parte di tifosi locali in impianti che invece hanno capacità notevoli; come ad esempio l’FNB Stadium di Soweto che può ospitare 95.000 persone.

Leggi anche, British and Irish Lions: il calendario e gli avversari del Tour in Sudafrica

Dal punto di vista sportivo

Nel frattempo il tour rimane calendarizzato e Warren Gatland e il suo staff tecnico continuano a effettuare valutazioni su quale potrebbe essere la rosa più adatta – composta da 36 giocatori – per sfidare i tre volte iridati. Le convocazioni definitive verranno diramate giovedì 6 maggio: al momento il dubbio maggiore riguarda le condizione di salute di George North. Il trequarti gallese è infatti uscito malconcio dal match fra i suoi Ospreys e i Cardiff Blues riportando un trauma alla gamba.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Ben 3 italiani nel XV della settimana di Planet Rugby

La prestazione degli Azzurri ha avuto importanti riscontri anche all'estero: altri 3 Azzurri, inoltre, sono stati citati pur non essendo inseriti in f...

item-thumbnail

A Chicago sarà ancora All Blacks-Irlanda: la rivincita del 2016

Al Soldier Field dovrebbe andare in scena il remake della storica vittoria degli Irish sui Tuttineri

item-thumbnail

Eddie Jones fa i complimenti all’Italia e chiede tempo per il suo Giappone

Il tecnico elogia Lamaro e compagni "rimandando" i suoi giocatori alle prossime sfide internazionali

item-thumbnail

Summer Series: l’estate della Scozia prosegue in scioltezza, Cile battuto 11-52

La squadra di Gregor Townsend ci mette 30' per iniziare a ingranare, ma poi non si ferma più

item-thumbnail

Italia, come sta Paolo Garbisi?

Il mediano di apertura azzurro è uscito al 67', durante il test match col Giappone, per un forte impatto alla testa contro l'anca di un avversario. Ag...

item-thumbnail

L’Italia chiude le Summer Series nel modo migliore, bel successo sul Giappone di Eddie Jones

Azzurri che partono e chiudono forte con un netto 14-42, soltanto un po' troppa indisciplina ha tenuto a galla i nipponici a cavallo dell'intervallo