Sergio Parisse furibondo dopo la sconfitta in Top14, ma carico per la trasferta di Dublino

L’ex capitano azzurro parla della grande sfida contro Leinster, di un Tolone che deve rilanciarsi e del suo futuro ancora verosimilmente in campo

Sergio Parisse è pronto a guidare Tolone contro Leinster in Champions Cup (Photo by NICOLAS TUCAT / AFP)

Sergio Parisse è pronto a guidare Tolone contro Leinster in Champions Cup (Photo by NICOLAS TUCAT / AFP)

Quella in arrivo è una settimana molto importante per il Tolone e Sergio Parisse, che venerdì saranno impegnati a Dublino contro Leinster nel complicatissimo ottavo di Champions Cup. Sabato però i rouge et noir sono stati duramente sconfitti a Lione (54-16), e l’ex leader e capitano azzurro non ha certo digerito una sconfitta di quelle proporzioni: “Mi vergogno, sia per me che per il club. Non è accettabile subire uno stop del genere, spero che questo schiaffone possa rimetterci in carreggiata per il resto della stagione, dato che la colpa è al 100% di noi giocatori”.

Sergio Parisse dunque ci mette la faccia, lui che è rientrato da poco dopo uno stop a causa del polpaccio, e sottolinea come la trasferta irlandese sarebbe perfetta per trovare immediatamente la redenzione. Parlando al portale francese RugbyRama ha sottolineato come la partita con Lione debba essere dimenticata ma non cancellata, funzionando da sprono verso ciò che manca ancora prima di chiudere la stagione. Come superare momenti del genere? Parisse dice: “Dobbiamo essere umili, accettare di metterci in discussione, per andare avanti come una squadra e crescere. Ora andremo in casa di Leinster che ha appena vinto il Pro14, e quando sei un giocatore cosa c’è di meglio che affrontare una delle migliori formazioni d’Europa? Sappiamo che il loro livello sarà altissimo, e che sarà interessante misurarsi contro un gioco diverso da quello che normalmente vediamo in Francia. Dobbiamo farci perdonare e abbiamo subito l’occasione”.

Leggi anche: Il punto su tutto quello che è successo in Top14 nell’ultima giornata

L’esperto terza centro ha parlato di Leinster come di qualcosa di molto simile all’Irlanda, evidenziando i tanti punti di forza dei dubliners: mischia, esperienza, fiducia nei propri mezzi e capacità di fare sempre la cosa giusta. Tolone sa quanto sia difficile competere contro le squadre irlandesi, soprattutto in casa loro, in Champions Cup, e di come ci vorrà la partita perfetta per vincere. Va detto anche che per lo scontro di Dublino potrebbero tornare in campo i tanti nazionali francesi (Ollivon, Rebbadj, Serin, Rebbadj, Gros e Taofifenua) che fino a venerdì scorso sono stati impegnati nel Sei Nazioni, e Parisse ha detto: “Sicuramente hanno speso molte energie, ma penso che vorranno tornare presto a giocare a quel livello anche con il club. Dopo due mesi e mezzo siamo di nuovo al completo ed è molto importante, adesso siamo pronti per aggredire il finale di stagione. Abbiamo da giocare contro Leinster e sei partite di Top14, altro in testa non c’è”.

Va detto anche che la Champions Cup è un traguardo che Sergio Parisse non ha ancora raggiunto nella sua splendida carriera, e lo stesso sottolinea come non possa sprecare nessuna occasione perché non è che gli restino moltissime altre possibilità di centrare il traguardo. È vero che Tolone ha dominato l’Europa un decennio fa, ma questo è un altro gruppo e ha bisogno di scrivere la sua storia, anche grazie all’esperienza e alla personalità di giocatori come Parisse in partite decisive quale sarà quella di Dublino.

Leggi anche: Date e orari per gli ottavi di finale di Champions e Challenge Cup

Relativamente al discorso che OnRugby aveva già annunciato, cioè la possibilità di giocare un altro anno, Parisse ha detto: “Mi sono preso il tempo per riflettere, ho soppesato pro e contro e ho capito due cose: ho ancora tanta voglia di giocare, e penso di aver ancora dei valori e delle qualità da portare in campo”. Questa scelta è stata fatta ormai diverse settimane fa, aggiunge Parisse, ma ha voluto aspettare il momento del suo rientro in campo dall’infortunio per annunciarla. Le trattative per rinnovare il contratto con Tolone ci sono, manca solo l’ufficialità.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Challenge Cup 2021-2022: il calendario della competizione con Benetton e Zebre

Le franchigie italiane ora conoscono il loro percorso in Europa

item-thumbnail

Champions Cup 2021/22: il calendario della coppa regina del rugby europeo

Ecco tutte le partite della prossima Champions Cup, con quattro turni che definiranno la griglia playoff. Si parte il 10 dicembre

7 Ottobre 2021 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: ecco il calendario di Zebre e Benetton

Andiamo a conoscere quali saranno le avversarie delle due franchigie italiane e in che ordine. Obiettivo su un posto ai playoff

13 Settembre 2021 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup 2021/2022: le avversarie di Benetton e Zebre in Europa

Nuovo format per la coppa cadetta, che inizierà il fine settimana del 12 dicembre

10 Settembre 2021 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: Ecco i gironi e il calendario dell’edizione 2021/22

Ecco i gironi e il calendario della Heineken Champions Cup 2021/22

21 Luglio 2021 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup 2021/2022: il 21 luglio il sorteggio dei gironi

La nuova coppa regina avrà 24 squadre al via, si giocherà su 9 turni e avrà gli ottavi di finale come l'anno scorso

3 Luglio 2021 Coppe Europee / Champions Cup