Sei Nazioni femminile: presentata l’edizione 2021 del Championship

Azzurre in campo il 10, 17 e 24 aprile. All’evento di lancio era presente la capitana Manuela Furlan che ha risposto alle domande della stampa

Sei Nazioni femminile: presentato il Torneo 2021, per l'Italia c'era la capitana Manuela Furlan ph. Massimiliano Carnabuci

Sei Nazioni femminile: presentato il Torneo 2021, per l’Italia c’era la capitana Manuela Furlan ph. Massimiliano Carnabuci

Questa mattina è stata presentata l’edizione 2021 del Sei Nazioni femminile, torneo che è pronto a scattare dai blocchi questo fine settimana. Oltre allo spostamento rispetto alla consueta “finestra”, questo Championship presenta anche una formula diversa rispetto alla solita, con le squadre che sono state divise in due Pool (Inghilterra, Italia e Scozia nella A, Francia, Galles e Irlanda nella B) e giocheranno prima due sfide contro le rivali del girone per poi fare una finale contro la formazione di pari piazzamento dell’altro gruppo.

Le partite del Sei Nazioni femminile sono in programma tutte nel mese di aprile, con il 3, 10 e 17 per le partite delle Pool e sabato 24 tutte le finali per il piazzamento. Le azzurre scenderanno in campo il 10 ospitando a Parma l’Inghilterra, mentre il 17 saranno a Glasgow contro lo Scozia, quindi il 24 si tornerà nuovamente al Lanfranchi per la finale. Ricordiamo che le partite dell’Italia saranno trasmesse su Eurosport 2, mentre su Eurosport Player sarà possibile seguire le altre partite. Il CEO di Six Nations Ben Morel ha inoltre annunciato come la partita finale dell’Inghilterra sarà trasmessa su BBC 2, prima volta che il torneo femminile sbarca sulla rete pubblica britannica.

All’evento di presentazione, effettuato in streaming e a distanza, erano presenti le sei Capitane in rappresentanza delle squadre impegnate. C’erano dunque l’inglese Sarah Hunter, la francese Gaelle Hermet, la gallese Siean Lillicratp, la scozzese Rachel Malcom, l’irlandese Ciara Griffin e l’azzurra Manuela Furlan.

Leggi anche: Le schede biografiche della Nazionale italiana femminile

Manuela Furlan, capitana dell’Italdonne, ha risposto alle domande dei moderatori e della stampa.

Con 75 caps e 16 mete segnate sei una giocatrice di grande esperienza, come la usi per aiutare la tua squadra?

“Devo essere un esempio e dare il massimo in campo per guidare tutto il gruppo. Per questo Sei Nazioni cercherò di dare il massimo come sempre, aiutando anche le compagne più giovani quando ne avranno bisogno”

Questo Torneo sarà particolare per tante giocatrici visto lo stop imposto al Campionato italiano femminile. Qual è il vostro obiettivo stante questa situazione?

“È impensabile ora sapere cosa potremo fare vista l’assenza di gare. Pensiamo partita per partita cercando di trovare il prima possibile la capacità di esprimerci ad alto livello”.

Chi o cosa ti ha ispirato a giocare a rugby?

“Da piccola ho visto delle amiche di mia mamma giocare con l’ovale e ricordo di essermi appassionata sin da subito. Porto dentro di me questo ricordo con grande piacere, ora spero che anche noi saremo in grado di portare tante bambine verso questo splendido sport”

Quest’anno ci sarà anche il Fantasy Rugby legato al Sei Nazioni femminile: chi prenderesti della tua squadra e delle altre formazioni?

“Dell’Italia prenderei Sarah Barattin perché è una giocatrice molto tosta, che non molla mai neanche un centimetro in campo. A livello generale sceglierei l’ingese Emily Scarrat, che è una ragazza che sa fare tutto: placca, segna e piazza”

Come sta andando la preparazione e qual è il programma per i prossimi giorni?

“A oggi siamo ferme, ma contiamo di ripartire appena subito dopo Pasqua. Le sensazioni sono buone, negli scorsi raduni abbiamo lavorato al meglio. Speriamo di ritrovarci il prima possibile ed essere subito performanti perché abbiamo poco tempo per preparare la sfida all’Inghilterra”.

Cosa pensi dell’elezione di Marzio Innocenti a Presidente della FIR?

Tra tutti i candidati lui era quello che nel programma riservava lo spazio maggiore al rugby femminile, parlando non solo di Nazionale ma di tutto il movimento che parte dal mini-rugby. La sua vittoria ci fa ben sperare per poter crescere nel futuro”.

Sei Nazioni femminile 2021: il calendario

I giornata – 3 aprile 2021

Inghilterra v Scozia – Castle Park, Doncaster – ore 16:00
Francia v Galles – Stade de la Rabine, Vannes – ore 20:00

II giornata – 10 aprile 2021

Italia v Inghilterra – Stadio Lanfranchi, Parma – ore 15:00
Galles v Irlanda – Arms Park, Cardiff – ore 18:00

III giornata – 17 aprile 2021

Irlanda v Francia – Energia Park, Donnybrook – ore 15:15
Scozia v Italia – Scotstoun, Glasgow – ore 18:00

Finali – 24 aprile 2021

Italia v TBD – Stadio Lanfranchi, Parma – ore 13:00
Inghilterra v TBD – TBC – ore 15:00
Scozia v TBD – TBC – ore 18:00

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nuovo raduno a Parma per l’Italia femminile. Ecco le convocate

Ritorni importanti nell'Italdonne che si ritroverà per la seconda volta in Emilia. Cinque le ragazze convocate ancora senza cap

15 Luglio 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Nazionale Femminile Rugby, gli ingredienti di coach Di Giandomenico: programmazione, consapevolezza, innovazione e concretezza

L'allenatore delle Azzurre ci porta dentro le pieghe di un'estate dal sapore iridato

item-thumbnail

La Nazionale femminile in raduno a Parma, ecco le convocate

Trenta azzurre per il primo di quattro appuntamenti verso le qualificazioni alla Coppa del Mondo del prossimo anno in Nuova Zelanda

25 Giugno 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Le (non) novità relative al torneo di qualificazione mondiale

Si stagliano all'orizzonte alcuni periodi temporali utili, ma sembra vigere ancora l'incertezza su diversi aspetti

14 Giugno 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Elite 1: Gioia e finale per Romagnat, niente da fare per Tolosa

La squadra di Clermont conquista la finale di Elite 1, non passa invece il Tolosa. Domenica sarà Romagnat-Blagnac

13 Giugno 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile