Sei Nazioni 2021: Inghilterra-Francia 23-20, i britannici battono i Bleus al photofinish

In una sfida bellissima ed equilibrata, a decidere è la meta nel finale di Itoje

Sei Nazioni 2021 Inghilterra-Francia

Sei Nazioni 2021: Inghilterra-Francia 23-20, i britannici battono i Bleus al photofinish (Ph. Sebastiano Pessina)

La partita a Twickenham inizia subito col botto: i francesi prendono immediatamente in mano il comando delle operazioni con Vakatawa che fa strada e trova al largo Thomas. L’ala con l’ovale in mano si inventa un calcetto a seguire sul quale arriva Dupont che controlla il pallone in due tempi e si lancia nell’area di meta inglese. C’è la segnatura, c’è la conversione di Jalibert, c’è lo 0-7 dopo tre minuti.

I padroni di casa, colpiti a freddo, incassano il colpo come se nulla fosse. Gli uomini di Eddie Jones dopo il restart diventano aggressivissimi recuperando l’ovale e assediando a più riprese la zona punti avversaria sino a quando, al decimo, un multifase concretizzatosi al largo non premia la corsa di Watson. Arrivano i punti del pareggio, grazie anche alla conversione di Farrell. Si va sul 7-7.

L’inerzia del match cambia. I Bleus si scoprono indisciplinati, mentre Farrell dalla piazzola si rivela infallibile infilando consecutivamente due piazzati pesantissimi. A metà del primo tempo lo score si sistema sul 13-7.

In campo non c’è un secondo di respiro. All’improvviso la squadra di Galthiè si riaccende creando pericoli su tutti i fronti. Malins e Slade effettuato due interventi puntuali in difesa, ma alla mezz’ora nessuno dei due può evitare che i transalpini accorcino le distanze con una punizione ravvisata all’interno dei ventidue inglesi. Jalibert non sbaglia un calcio comodo, che vale il 13-10.

Si entra nel rettilineo finale del primo tempo. La Francia sale in cattedra. Da una rimessa laterale poco fuori dai ventidue l’ovale giunge nelle mani di Dupont che completa un loop con un compagno e in tempo zero serve al largo Jalibert. L’apertura corre di taglio facendo strada a destra e aprendo verso l’esterno al momento giusto: in quello slot c’è Penaud, che mette in moto le gambe e alla bandierina marca la meta che, convertita, vale il 13-17.

Negli ultimi minuti prima della pausa c’è il tempo ancora di qualche azione palpitante, senza però che lo score venga modificato. Si va quindi al riposo in questo match valido per la quarta giornata del Sei Nazioni 2021: Inghilterra 13-17 Francia.

Leggi anche, Sei Nazioni 2021: anche il Galles domina a Roma, Italia sconfitta 7-48

La ripresa si apre con un ritmo decisamente più basso di quello dei primi quaranta minuti. Il primo quarto d’ora va in archivio con un botta e risposta sull’asse Jalibert-Farrell, che sposta il punteggio sul 16-20.

Si scollina l’ora di gioco: gli allenatori pescano a pieni mani dalle panchine, vista anche la stanchezza di molti titolari. Il match inevitabilmente si sporca, con le due squadre che iniziano a utilizzare maggiormente il gioco al piede per spostare i rispettivi fronti di gioco.

La clessidra del tempo scorre velocemente sino al settantesimo: l’Inghilterra prova a stringere i tempi, ma la difesa francese risponde presente, con somma soddisfazione di Shaun Edwards.

Settantacinquesimo: i vicecampioni del mondo beneficiano di una rimessa laterale nei dieci metri avversari. Cassaforte e sfondamenti, una carica dopo l’altro, sino a quando Maro Itoje non raccoglie l’ovale per andare a completare la giocata più importante del Sei Nazioni. Dopo una revisione del TMO, viene accordata la meta. Farrell converte in maniera glaciale i punti del 23-20, a due giri di lancette dalla fine.

La Francia ha una sola opportunità per reagire. Fallo a favore dei transalpini, rimessa laterale poco fuori dai ventidue, tentativo di avanzamento, poi un raggruppamento. Dupont prova a dare il ritmo ai suoi compagni, ma in una raccolta l’ovale gli sfugge in avanti. L’arbitro ravvisa l’infrazione, l’Inghilterra ottiene il possesso, fa scorrere gli ultimi secondi e poi, quando il tempo diventa rosso, allontana in rimessa laterale facendo sua una partita pesantissima. Questa sfida si chiude cosi: Sei Nazioni 2021, Inghilterra-Francia 23-20

Sei Nazioni 2021: Inghilterra-Francia, il tabellino
Inghilterra: 15 Max Malins, 14 Anthony Watson, 13 Henry Slade, 12 Owen Farrell (c), 11 Jonny May, 10 George Ford, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Tom Curry, 6 Mark Wilson, 5 Charlie Ewels, 4 Maro Itoje, 3 Kyle Sinckler, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Mako Vunipola
A disposizione: 16 Jamie George, 17 Ellis Genge, 18 Will Stuart, 19 Jonny Hill, 20 Ben Earl, 21 Dan Robson, 22 Ollie Lawrence, 23 Elliot Daly

Marcatori Inghilterra
Mete: Anthony Watson (10′), Maro Itoje (77′)
Conversioni: Owen Farrell (12′, 78′)
Punizioni: Owen Farrell (15′, 20′, 55′)

Francia: 15 Brice Dulin, 14 Teddy Thomas, 13 Virimi Vakatawa, 12 Gael Fickou, 11 Damian Penaud, 10 Matthieu Jalibert, 9 Antoine Dupont, 8 Gregory Alldritt, 7 Charles Ollivon (c), 6 Dylan Cretin, 5 Paul Willemse, 4 Romain Taofifenua, 3 Mohamed Haouas, 2 Julien Marchand, 1 Cyril Baille
A disposizione: 16 Camille Chat, 17 Jean-Baptiste Gros, 18 Dorian Aldegheri, 19 Cyril Cazeaux, 20 Cameron Woki, 21 Anthony Jelonch, 22 Baptiste Serin, 23 Romain Ntamack

Marcatori Francia
Mete:
Antoine Dupont (2′), Damian Penaud (32′)
Conversioni:
Matthieu Jalibert (2′, 33′)
Punizioni:
Matthieu Jalibert (30′, 50′)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni