Sei Nazioni femminile: 26 atlete per un raduno di preparazione, dal 12 al 14 marzo

Assenti le ragazze impegnate nei playoff dell’élite 1, massimo campionato francese

italia-vs-francia-sei-nazioni-femminile-761

Italia femminile (ph. Mattia Radoni)

Il Sei Nazioni femminile, spostato in aprile e modificato nella struttura (due gironi da 3 team, e poi giornata delle finali, per decretare le posizioni definitive), si staglia all’orizzonte, con il debutto delle Azzurre in programma il weekend tra il 10 e l’11 aprile (ancora da definire ufficialmente data ed orario esatti), al Plebiscito di Padova, contro l’Inghilterra.

In preparazione alla sfida in terra patavina, Andrea Di Giandomenico ha convocato 26 atlete – tra cui le conferme di alcune giovanissime (’01, come Vittoria Ostuni Minuzzi e Francesca Sgorbini, quest’ultime già da tempo nel giro della selezione) potenziali esordienti convocate negli ultimi raduni di preparazione, come Gaia Maris – avanti del Valsugana -, Sofia Rolfi – trequarti del Colorno – e Alyssa D’Incà – trequarti del Villorba -, per un raduno dal 12 al 14 marzo, alla Cittadella del Rugby di Parma. Assenti le ragazze impegnate nei playoff di elite 1 francese, Valeria Fedrighi (Tolosa), Francesca Sgorbini (Romagnat), Sara Tounesi (Romagnat), Ilaria Arrighetti (Stade Rennais) e Melissa Bettoni (Stade Rennais), che andranno a caccia del titolo di campionesse di Francia, continuando a mettere minutaggio prezioso nelle gambe.

Minutaggio che mancherà a tutte le ragazze impegnate in Italia, visto che il campionato – bloccato alla prima giornata lo scorso ottobre -, dopo quanto comunicato ieri dalla federazione, non ripartirà.

E le qualificazioni mondiali?

Lo scorso fine settimana, la Spagna ha demolito 87-0 i Paesi Bassi, nell’ultima sfida del REC femminile, conquistando il pass per il torneo europeo di qualificazione mondiale, dove affronterà, in semifinale, l’Irlanda. Le azzurre (le meglio piazzate nel ranking mondiali tra le quattro partecipanti), così, se la vedranno, nell’altra sfida per l’accesso alla finale, contro la Scozia (quarta della classe nella graduatoria iridata).

Come, dove e quando?

Anche se mancano ancora dettami ufficiali, si tratterà quasi certamente di gara secca. Ormai messa in soffitta l’idea (per lunghi tratti concreta) di giocarsi tutto nei due weekend del 13 e del 20 marzo, l’ipotesi dello sfruttamento della sfida del Sei Nazioni (in programma in Scozia nel weekend del 17/18 aprile) anche come semifinale del torneo di qualificazione iridata che prende sempre più piede. Un qualcosa che saprebbe di beffardo per le italiane, che si troverebbero costrette – nonostante il settimo posto nel WRR – a giocarsi una sfida così delicata (chi vince va in finale, dove si assegna il pass per la Nuova Zelanda alla campionessa del torneo, ed un passa per il torneo di ripescaggio alla perdente dell’atto conclusivo) senza il comfort della gara di casa.

Difficile invece capire come e quando potrebbe giocarsi l’eventuale finale, con il duello tra Irlanda e Spagna che dovrà necessariamente andare in scena al di fuori del Sei Nazioni, per ovvie ragioni.

Leggi anche: Francia, Laporte: “Fabien Galthiè ha lasciato la bolla”

La lista delle 26 convocate per il raduno di Parma, dal 12 al 14 marzo

Sara BARATTIN (Arredissima Villorba, 95 caps)

Lucia CAMMARANO (Rugby Belve Neroverdi, 24 caps)

Micol CAVINA (Arredissima Villorba, 3 caps)

Giulia CERATO (Valsugana Rugby Padova, 5 caps)

Alyssa D’INCA’ (Arredissima Villorba, esordiente)

Giordana DUCA (Valsugana Rugby Padova, 18 caps)

Giada FRANCO (Rugby Colorno, 17 caps)

Manuela FURLAN (Arredissima Villorba, 75 caps)

Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova, 70 caps)

Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 43 caps)

Isabella LOCATELLI (Rugby Monza 1949)

Veronica MADIA (Rugby Colorno, 19 caps)

Maria MAGATTI (CUS Milano, 33 caps)

Gaia MARIS (Valsugana Rugby Padova, esordiente)

Michela MERLO (Kawasaki R. Calvisano, 8 caps)

Aura MUZZO (Arredissima Villorba, 13 caps)

Vittoria OSTUNI MINUZZI (Valsugana Rugby Padova, 4 caps)

Laura PAGANINI (CUS Milano, 3 caps)

Beatrice RIGONI (Valsugana Padova, 43 caps)

Sofia ROLFI (Rugby Colorno, esordiente)

Francesca SBERNA (Kawasaki R. Calvisano, 6 caps)

Michela SILLARI (Valsugana Rugby Padova, 57 caps)

Erika SKOFCA (Valsugana Rugby Padova, 2 caps)

Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova, 56 caps)

Silvia TURANI (FC Grenoble, Francia, 16 caps)

Beatrice VERONESE (Valsugana Rugby Padova, 4 caps)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2021: highlights del secondo turno, classifiche e calendario

L'Inghilterra conquista la finale, l'Irlanda manda un messaggio alle francesi

11 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2021: Un’Irlanda devastante lancia la sfida alla Francia per il primo posto

Galles battuto 0-45 al Cardiff Arms Park. Le Verdi si presentano al meglio alla super-sfida di sabato contro Les Bleues

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2021: primo tempo positivo, ma l’Italia si scioglie al cospetto dell’Inghilterra 3-67

Le ospiti scavano il solco nell'ultimo quarto di gara, in cui le azzurre non riescono ad opporre resistenza

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: il pre-partita di Italia-Inghilterra dalle 14.00 qui su OnRugby

Il primo domani alle 14, con la presenza di Paola Zangirolami e Martin Castrogiovanni

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: BT conferma lo sponsor per altri tre anni

Raggiungerà la durata di 10 anni la sponsorizzazione che ha cambiato il volto del rugby scozzese

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: il XV ideale della prima giornata di OnRugby

La nostra selezione del meglio, in termini di singoli, del turno d'apertura