ProD2: Ange Capuozzo semina tre avversari e segna

Sesta meta in 12 presenza per l’estremo del Grenoble

Ange Capuozzo, oggi in ProD2 con Grenoble, con la maglia dell’Italia U20 nel 2019 – ph. Franco Perego/World Rugby

Sesta meta della stagione per Ange Capuozzo, l’ex under 20 azzurro che milita a Grenoble e gioca in ProD2.

Nella partita vinta dai rossoblu per 24-5 contro l’Aurillac, l’estremo italo-francese ha segnato la prima meta dei suoi, sbloccando l’incontro intorno al ventesimo minuto.

Sfruttando un errore piuttosto madornale nella presa al volo degli avversari, è riuscito a ottenere il possesso del pallone, prima di seminare ben tre avversari in velocità e andare a segnare sotto i pali.

 Capuozzo e il Grenoble stanno vivendo una stagione simile, in simbiosi.

La squadra era partita male ad inizio stagione, ma con una serie di risultati positivi nelle ultime giornate oggi si trova in settima posizione, a cinque punti dal sesto posto che vale l’accesso ai barrage per la promozione.

Allo stesso modo il giovane classe 1999 aveva deluso le aspettative di molti durante le prime uscite dell’anno, dimostrandosi parzialmente inaffidabile. Capuozzo ha però saputo crescere nel corso delle settimane, prendersi la maglia numero 15 del club e diventare un valido elemento nella rimonta della squadra dai bassifondi alla parte alta della classifica, segnando 6 mete in 12 presenze.

Dotato di un fisico molto minuto (secondo le statistiche ufficiali non arriva agli 80 chili, è alto 178 cm), Capuozzo fa dell’impressionante rapidità il suo tratto più brillante. È un contrattaccante eccellente e, come ha dimostrato in occasione della doppietta contro Beziers a inizio febbraio, in pochi riescono a resistere alle sue accelerazioni.

Qualche settimana fa ha detto al sito francese Rugbyrama: “Giocare con l’Italia, non posso nasconderlo, è il mio obiettivo numero uno. Per il momento, però, non sono in contatto con Franco Smith né con nessuno dello staff.”

“Tutto verrà al momento giusto, anche il fatto di disputare il Top 14. Quest’anno con Grenoble non abbiamo ancora smesso di crederci. Il mio obiettivo personale per il resto della stagione è disputare le fasi finali, segnare 10 mete e arrivare a 15 presenze.”

Nel frattempo, il Vannes di Edoardo Iachizzi è stato raggiunto in testa alla classifica dal Perpignan a causa del pareggio interno contro Nevers, dove l’Azzurrino ha disputato 80 minuti da terza linea, mentre Edoardo Gori è entrato dalla panchina nella vittoria del Colomiers per 12-9 sul Beziers.

In Premiership 80 minuti per Matteo Minozzi da estremo dei Wasps nettamente battuti dai Leicester Tigers 27-8, 25′ per Stephen Varney nel derby di Gloucester contro Bath (16-14 per questi ultimi), fermo Marco Fuser (non si è giocata Worcester-Newcastle).

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Clicca qui, invece, se vuoi saperne di più sulle regole del gioco del Rugby.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Video: TJ Perenara non perde il vizio di segnare mete straordinarie

Anche nella Top League giapponese il forte mediano di mischia non perde il vizio di marcare in modi superbi

8 Marzo 2021 Foto e video
item-thumbnail

Video: Cheslin Kolbe è un generatore automatico di magie ovali

Il fuoriclasse Springboks ha evitato una penal'touche in zona rossa in maniera acrobatica, con un pizzico di sana follia

7 Marzo 2021 Foto e video
item-thumbnail

Pro14: gli highlights di Zebre-Glasgow Warriors

Ai ducali non bastano la doppietta di Bellini ed il piede di Pescetto

7 Marzo 2021 Foto e video
item-thumbnail

Super Rugby AU: gli highlights della terza giornata

Le mete e le migliori azioni dalla prima vittoria dei Force dopo 4 anni e del trionfo dei Brumbies a tempo scaduto

6 Marzo 2021 Foto e video
item-thumbnail

Top10: gli highlights del secondo round dei recuperi

I momenti decisivi del weekend del massimo campionato nazionale

2 Marzo 2021 Foto e video
item-thumbnail

Video: Adam Hastings rischia di sfigurare l’avversario, rosso per gioco pericoloso

Al ritorno in campo dopo 4 mesi, l'apertura scozzese termina la sua partita dopo appena 37 minuti per un calcio volante all'avversario

1 Marzo 2021 Foto e video