Top10: le parole dei protagonisti dai campi del primo turno dei recuperi

Guidi soddisfatto, Costanzo orgoglioso. Un pizzico di rammarico in casa Lazio

Top10: le parole dai campi del primo turno dei recuperi

Top10: le parole dai campi del primo turno dei recuperi Ph. Luigi Caserini/Rugby Calvisano

Il primo turno dei recuperi nel periodo del Sei Nazioni in Top10, il massimo campionato nazionale di rugby, ha mandato in scena due partite (rinviata, invece, la sfida tra Colorno e Petrarca) intense, in bilico per 80′, con i successi, alla fine, delle due compagini più in alto alla classifica, alla vigilia dei match, Calvisano e Fiamme Oro. Mogliano e Lazio, tuttavia, hanno messo sul terreno di gioco una prestazione in grado di contendere la vittoria ai rivali, generando un punto di bonus difensivo e reazioni diverse in seno ai due team: orgoglio per l’head coach Costanzo ed il suo Mogliano, rammarico per il presidente Biagini e la sua Lazio, forse mai così vicina al primo successo dell’anno.

Come hanno commentato, nel dettaglio, le partite delle loro squadre, allenatori e presidenti? 

Leggi anche: Massa muscolare e rugby, è stato raggiunto il limite?

Top10: le parole dei protagonisti dai campi del primo turno dei recuperi

Calvisano-Mogliano 17-10

Gianluca Guidi, head coach del Calvisano ai canali stampa ufficiali del club
“Non sono arrivati i cinque punti, ma Mogliano è una squadra solida e tutt’altro che arrendevole e sprovveduta, ben allenata e confidente. Ci teniamo stretti questi quattro punti, sudati e guadagnati con un grande dispendio di energie. Ringrazio i ragazzi per la convinzione e l’impegno corale profuso di fronte ad un avversario che sul piano fisico ci ha impegnati fino alla fine”.

Salvatore Costanzo, head coach del Mogliano ai canali stampa ufficiali del club
“Un’altra partita di spessore, a livello di combattimento e attitudine abbiamo dimostrato di potergli tener testa a casa loro. Non è bastato per vincere. Qualche problema in mischia chiusa, ma niente che non possiamo risolvere con il lavoro. Anche oggi i ragazzi sono stati davvero in gamba, due volte in inferiorità numerica, hanno saputo rispondere benissimo. Non credo ci sia stato un aspetto determinante per il risultato finale. I ragazzi hanno dimostrato che potevamo anche vincere. Abbiamo preso un punto, loro si allontanano, ma mancano 8 partite e i ragazzi stanno facendo vedere che in ogni occasione danno il 100%. Dobbiamo sicuramente lavorare per usare la testa nel modo giusto, ringrazio tutti per il sacrificio e lo sforzo, ma bisogna cercare di portare a casa partite come questa. Ora pensiamo a lavorare per la prossima sfida contro Reggio”.

Leggi anche: Dove si vede il Sei Nazioni 2021 di rugby, in diretta tv e in diretta streaming?

Lazio-Fiamme Oro 19-26

Alfredo Biagini, presidente della Lazio ai canali stampa ufficiali del club
“Quando le partite si perdono quando si gioca contro un avversario superiore non si può fare altro che accettare la sconfitta perché questa è una regola dello sport. Quando invece si perdono per disattenzione e per mancanza di concentrazione non si trovano giustificazioni adeguate. Dobbiamo riflettere sulla circostanza in cui abbiamo incassato 14 punti in inferiorità numerica per un fallo del tutto inutile e gratuito e che abbiamo subito la quarta meta dopo qualche minuto di ottima difesa su una touche sulla quale per disattenzione non ci siamo nemmeno schierati. Negli ultimi dieci minuti abbiamo avuto almeno tre occasioni da meta e non siamo riusciti a segnare con un doppio vantaggio numerico. Di fronte a queste situazioni non ci sono particolari riflessioni da fare. Oggi è un vero peccato non avere vinto perché oltre alla soddisfazione di vincere il derby ci saremmo rimessi anche in una condizione per lottare per la salvezza. Spero che i ragazzi facciano tesoro di quanto è accaduto oggi che è molto grave”

Craig Green, head coach delle Fiamme Oro ai canali stampa ufficiali del club
“Sapevamo che la Lazio incontrata oggi non sarebbe stata la stessa di un mese fa, abbiamo sofferto, cosa che non ci fa male, ma alla fine l’obiettivo che ci eravamo prefissati in settimana, ossia quello dei cinque punti, è stato raggiunto. I nostri avversari nelle ultime settimane sono cresciuti e hanno recuperato giocatori importanti, ma anche noi ci abbiamo messo del nostro concedendogli un po’ troppo. Domenica prossima dovremo essere molto più concentrati, perché la squadra che incontreremo è quella che nel gioco con palla in mano è forse la migliore del campionato”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10: i risultati della sedicesima giornata

Vittorie senza discussioni per Rovigo, Calvisano e Petrarca. Valorugby fatica con le Fiamme, sfida al fotofinish fra Colorno e Viadana

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: la diretta streaming della 16esima giornata

Cinque sfide nel massimo campionato italiano: dalle 14.30 alle 16.00 si gioca per definire una classifica ancora da scrivere

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: le formazioni della sedicesima giornata

Primo kick-off alle 14.30, tutte le gare live anche su OnRugby

10 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Viadana: l’aggiornamento sulle condizioni di Ramiro Finco

Il club lombardo ha redatto un bollettino medico sul trequarti argentino

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: lunga squalifica per un seconda linea della Lazio

Era stato espulso nel corso della sfida contro il Valorugby

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: Umberto Casellato-Rovigo, la decisione sul futuro

Il tecnico e la squadra veneta hanno deciso cosa fare in vista della prossima stagione, per la quale si immagina un nome suggestivo

9 Aprile 2021 Campionati Italiani / TOP10