Sei Nazioni, Franco Smith: “E’ ora che la migliore squadra giochi lungo gli 80′”

L’head coach azzurro commenta le sue scelte di formazione in vista del debutto nel Championship contro la Francia (sabato alle 15.15)

Sei Nazioni: Franco Smith ha parlato delle sue scelte di formazione prima del match contro la Francia

Sei Nazioni: Franco Smith ha parlato delle sue scelte di formazione prima del match contro la Francia

Con il debutto dell’Italia nel Sei Nazioni contro la Francia alle porte, l’head coach azzurro Franco Smith e il capitano Luca Bigi sono intervenuti in conferenza stampa rispondendo alle domande dei media dopo l’annuncio della formazione. Tante novità nel XV italiano che alle 15.15 (sabato 6, diretta DMAX alle 15.15, prepartita dalle 15 anche su OnRugby) debutterà nel Championship contro i Blues, con il debutto assoluto di Nacho Brex tra i trequarti e quelli dal primo minuto di Cherif Traorè e Michele Lamaro, rispettivamente a pilone sinistro e terza centro.

Leggi anche: La formazione dell’Italia per il debutto nel Sei Nazioni contro la Francia

Una delle domande è stata relativa alla prima linea, che con Zilocchi e Fischetti si è ben distinta lo scorso autunno, ma ora è stata cambiata per due terzi (con Traorè e Riccioni dal primo minuto): “Io devo pensare anche al futuro, è innegabile che Fischetti e Zilocchi stanno facendo molto bene ma sarebbe altrettanto importante avere quel livello in altri due giocatori. Spero anche che con questa scelta si possa tenere un rendimento alto per tutti gli 80 minuti in gioco, comprendendo dunque anche la seconda parte della gara quando entreranno i giocatori dalla panchina”.

Il CT azzurro ha poi spiegato la scelta di portare Palazzani e Canna in panchina: “Sia Guglielmo che Carlo possono ricoprire tanti ruoli, e sanno farlo con grande qualità. Ci danno l’opportunità di tenere alta l’intensità in tutta la partita con tante soluzioni tattiche”.

Che tipo di prestazione si aspetta Franco Smith da parte dell’Italia al cospetto di una Francia che schiera tutto il meglio che ha a disposizione? “Non cambia l’avversario contro il quale giochiamo, settimana prossima avremo davanti l’Inghilterra. Noi dobbiamo pensare a giocare come sappiamo, stiamo cercando di alzare il livello, ma per il momento non siamo al momento di poter pensare agli altri prima che a noi stessi. Vincere o perdere non cambia cosa dovremo fare la prossima settimana”.

Leggi anche: Francia, la formazione per la sfida contro gli azzurri 

Relativamente al debutto di Brex, e alla scelta di mettere in panchina Fischetti, Smith ha detto: “Sono molto voglioso di vedere Fischetti nel secondo tempo, lui e Zilocchi stanno facendo molto bene, quindi sono convinto che averli nella ripresa potrà permetterci di tenere altissimo il work rate nella seconda parte. È passato il tempo che i migliori giocatori devono cominciare la gara, è arrivato il tempo che la miglior squadra deve giocare la partita intera.

Sul discorso di Brex: lo abbiamo tenuto d’occhio nell’ultimo anno, appena è diventato eleggibile lo abbiamo inserito nel gruppo perché ha grandi potenzialità, e può permetterci di allargare il gruppo dei giocatori competitivi che possono scendere in campo a questo livello”

Luca Bigi sarà al secondo Sei Nazioni da capitano, gli è stato chiesto in cosa si sente migliorato per affrontare questa responsabilità: “Sicuramente la confidenza, con degli aspetti che se prima erano nuovi ora sono assodati. È stato importante anche l’aiuto di alcuni compagni di squadra, e sempre legato ai miei giocatori dico che è di grande peso aprire il nostro gruppo a così tanti giovani che potranno e dovranno crescere in questa Nazionale”.

Leggi anche: Sei Nazioni, come seguire e dove tutte le partite del Championship in diretta

Al capitano azzurro è stato poi chiesto cosa pensi della Francia attuale: “Sicuramente arrivano da un ottimo 2020, nel quale hanno fatto vedere grande competenza nel pacchetto di mischia, e grandi individualità tra i trequarti. Li abbiamo studiati, provando a cercare le migliori risposte per sfidarli e metterli in difficoltà”.

Questo il video integrale della conferenza:

 

Vi siete già iscritti al Fantasy Sei Nazioni? Basta cliccare su questo link per scoprire come fare. Mettevi alla prova, c’è anche la lega di OnRugby!

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2021: highlights del secondo turno, classifiche e calendario

L'Inghilterra conquista la finale, l'Irlanda manda un messaggio alle francesi

11 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2021: Un’Irlanda devastante lancia la sfida alla Francia per il primo posto

Galles battuto 0-45 al Cardiff Arms Park. Le Verdi si presentano al meglio alla super-sfida di sabato contro Les Bleues

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile 2021: primo tempo positivo, ma l’Italia si scioglie al cospetto dell’Inghilterra 3-67

Le ospiti scavano il solco nell'ultimo quarto di gara, in cui le azzurre non riescono ad opporre resistenza

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: il pre-partita di Italia-Inghilterra dalle 14.00 qui su OnRugby

Il primo domani alle 14, con la presenza di Paola Zangirolami e Martin Castrogiovanni

10 Aprile 2021 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: BT conferma lo sponsor per altri tre anni

Raggiungerà la durata di 10 anni la sponsorizzazione che ha cambiato il volto del rugby scozzese

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: il XV ideale della prima giornata di OnRugby

La nostra selezione del meglio, in termini di singoli, del turno d'apertura