La rinuncia di Matteo Minozzi spiegata da Lee Blackett, l’allenatore dei Wasps

Un ulteriore punto di vista che spiega ancor meglio i motivi del forfait dell’azzurro

Matteo Minozzi

Matteo Minozzi non farà parte dell’Italia nel Sei Nazioni 2021 (ph. Sebastiano Pessina)

La notizia della rinuncia da parte di Matteo Minozzi alla possibilità di giocare il Sei Nazioni 2021 con la maglia dell’Italia ha colto di sorpresa un po’ tutti gli appassionati ovali del Bel Paese.

Una mossa inattesa, che però l’estremo ha spiegato con un post sul suo profilo Instagram facendo capire di essere stanco sia fisicamente sia soprattutto mentalmente e di non essere pronto allo “scenario della bolla” per i prossimi due mesi.

Nessuna polemica quindi, solo tanta onestà e l’augurio da parte del trequarti di poter vedere l’Italia ben figurare al prossimo torneo continentale.

Fin qui i fatti, oggi però è arrivato il riflesso a quanto successo. Minozzi infatti è ormai un giocatore di fama internazionale assoluta e il suo forfait ha destato scalpore, tanto che il tecnico dei Wasps – club nel quale l’Azzurro gioca regolarmente in Premiership – è dovuto intervenire per spiegare alcune cose.

“E’ stato un periodo difficile per Matteo – ha affermato Lee Blackett, l’allenatore del club inglese – abbiamo parlato nel dettaglio della situazione che si sarebbe andata a configurare con le otto settimane (di bolla, ndr) e abbiamo capito che c’era bisogno di una pausa, ma sono sicuro che quella dell’Autumn Nations Cup non sarà stata l’ultima volta in cui l’avremo visto e lo vedremo protagonista con la maglia dell’Italia”.

“Non siamo con lui: sia che voglia continuare a giocare a livello internazionale sia che non lo voglia più fare. Minozzi ha attraversato un lungo periodo difficile: ha superato un infortunio e poi è venuto qui, in un paese diverso dal suo a giocare e ad adattarsi a una realtà diversa. E’ chiaro che andrà gestito. In tanti dopo una cosa del genere si preoccupano di perdere il posto, ma lo staff tecnico italiano si è dimostrato comprensivo della situazione”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Ange Capuozzo a OnRugby: «Ho due sogni: la nazionale e il Top14»

L'estremo italo-francese si racconta a OnRugby, tra il sogno della nazionale azzurra e l'obiettivo della promozione in Top14.

3 Agosto 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italrugby: gli Azzurri restano senza sponsor di maglia

Il main sponsor della nazionale esercitando il diritto di recesso ha scelto di non rinnovare il contratto con FIR

22 Luglio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Paolo Garbisi è nella lista dei 4 giovani mediani d’apertura più interessanti a livello mondiale

L'azzurro è in un sondaggio indotto da World Rugby assieme ad altri tre prospetti di altissimo livello

20 Luglio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

La “querelle” sul trasferimento di Paolo Garbisi a Montpellier

La ricostruzione della vicenda che ha visto il mediano di apertura azzurro approdare a Montpellier per il prossimo TOP 14

17 Luglio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

L’Italia ha (ri)contattato Louis Lynagh

A dirlo è stato il papà Michael che svela anche i retroscena della cosa

29 Giugno 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Maxime Mbandà: fra le Zebre e l’Italia, due “nuovi” capitoli della sua carriera

Il terza linea non vede l'ora aggiungere nuove pagine al suo personalissimo libro ovale

24 Giugno 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale