Galles: Jake Ball a fine stagione lascerà la nazionale e gli Scarlets

L’avanti farà ritorno in Australia per ricongiungersi con la sua numerosa famiglia

Jake Ball

Un primo piano di Jake Ball durante l’ultimo Galles-Italia al Sei Nazioni 2020 (Ph. Sebastiano Pessina)

Per Jake Ball è arrivato il momento dei saluti: il seconda linea infatti, al termine della stagione 2020/2021, lascerà il Galles, la nazionale dei Dragoni e gli Scarlets per tornare in Australia e ricongiungersi alla sua famiglia.

Dopo nove stagioni di club e sei di nazionale, impreziositi da 49 caps (molti dei quali al fianco di capitan Alun Wyn Jones), l’avanti classe 1991 ha deciso così di congedarsi da questa avventura: “E’ stata una decisione difficile da prendere – ha commentato Jake Ball – ma l’ho presa in ottica familiare”.

“Mio figlio Max (l’ultimo di quattro bambini) è nato un mese fa e, se non tramite Zoom, non ho ancora avuto l’opportunità di vederlo, così come per gli altri tre figli e mia moglie Christie”.

“Quello che è successo ha inevitabilmente condizionato la mia scelta, anche perchè fra protocolli e bolle nell’ultimo anno è stato sempre più difficile aiutare mia moglie che per fortuna è tornata in Australia dove è riuscita a trovare sostegno nei suoi cari”.

“Rappresentare il Galles, il mio paese, e gli Scarlets è stato un onore una cosa indimenticabile. Un piacevole ma enorme sacrificio”.

Leggi anche, Il Galles torna a casa: riecco il Millennium Stadium

Il rapporto fra Jake Ball e gli Scarlets 
Nato ad Ascott, in Galles, ma trasferitosi poi a 16 anni in Australia con l’ambizione di diventare un giocatore di cricket, Jake Ball ha poi capito che il rugby sarebbe stato il suo sport così nella Terra dei Canguri ha cominciato ad allenarsi coi Western Force prima di fare il viaggio inverso e tornare nei suoi luoghi natii: “Degli Scarlets ho dei ricordi fantastici – ha ammesso con molta commozione – la vittoria nel Pro12, ma non solo. E’ impossibile dimenticare la loro chiamata, quando ero poco più che un ragazzo nel centro d’allenamento dei Western Force. Non ho rimpianti per la carriera fatta qui e per quella fatta con la maglia del Galles: ho disputato due Coppe del Mondo e vinto un Sei Nazioni col Grande Slam. Mi auguro solo che prima della mia ultima partita qui possa rivedere e salutare i tifosi al Parc y Scarlets”.

A far capire la grandezza del percorso compiuto dal giocatore ventinovenne, ecco arrivare le parole del numero uno degli Scarlets Glenn Delaney: “Jake è stato meraviglioso: un ragazzo eccezionale, un esempio per il gruppo sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello dell’esempio dell’aiuto per i giovani. Rispettiamo la sua decisione e i sacrifici che ha fatto per la famiglia”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

British & Irish Lions: petizione popolare, con richiesta di rinvio del tour al 2022

I tifosi si schierano dalla parte della storia itinerante della selezione, senza dimenticare l'indotto turistico sudafricano

13 Gennaio 2021 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Joel Stransky: “Cancellare il tour dei Lions sarebbe un disastro”

Lo storico numero 10 degli Springboks vede un futuro nero per l'atteso scontro tra Sudafrica e Lions

item-thumbnail

British & Irish Lions: e se il Tour del 2021 contro il Sudafrica si disputasse “in casa”?

La clamorosa ipotesi è al vaglio: da valutare ci sono incastri economici, logistici, sanitari, finanziari e tecnici

item-thumbnail

Gareth Anscombe è tornato ad allenarsi dopo 17 mesi d’assenza

Il trequarti gallese sembra vedere la luce infondo a un tunnel fatto di buio e di infortuni

item-thumbnail

Tour dei Lions a rischio rinvio? Si decide entro febbraio

Tante implicazioni in vista dello scontro coi Campioni del Mondo. Ecco il nuovo possibile calendario se i Lions non giocassero quest'estate

item-thumbnail

McGeechan: “Ecco le mie idee su chi debba capitanare i Lions”

Due nomi, uno per i test match con gli Springboks, uno per le partite che li precederanno nel durissimo tour estivo

29 Dicembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match