Pablo Matera parla dopo il caso dei tweet razzisti

Il giocatore dei Pumas è intervenuto raccontando di essere dispiaciuto per gli errori fatti, e chiedendo perdono

Pablo Matera ha raccontato la sua versione dei fatti sui tweet razzisti - Ph. Sebastiano Pessina

Pablo Matera ha raccontato la sua versione dei fatti sui tweet razzisti – Ph. Sebastiano Pessina

Per la prima volta dopo l’esplosione del caso dei tweet razzisti, Pablo Matera ha parlato di persona. Il 27enne capitano dell’Argentina ha raccontato la sua versione delle cose a Canal Plus, evidenziando come la cosa abbia profondamente destabilizzato lui e la sua famiglia, che è stata riempita di messaggi offensivi, oltre che portarlo a una temporanea (ma già rientrata) sospensione dalla Nazionale argentina.

Leggi anche: Il dietrofront della UAR sul caso Matera, Petti e Socino

“Immagino che ci siano state molte persone che si siano sentite offese da quanto ho fatto, e voglio chiedere loro scusa. Con i miei amici del liceo ho fatto un pessimo uso dei social, non lo nego. Voglio ora far sapere a tutti che non credo assolutamente a quelle cose, che non rappresentano in alcun modo i miei valori”. I tweet razzisti di Matera sono venuti alla luce pochi giorni dopo la sconfitta dei suoi Pumas contro gli All Blacks seguente la morte di Maradona, fattore questo che ha aperto un’altra breccia con l’opinione pubblica argentina che ha accusato la squadra di non aver onorato in maniera degna la loro più grande leggenda sportiva.

Leggi anche: La posizione di World Rugby riguardo il caso dei tweet razzisti

“All’epoca di quei tweet ero un ragazzo immaturo, ma per mia madre non è mai stato facile tenermi a bada. È passato comunque tanto tempo da allora (si parla del 2011), sono cresciuto e migliorato sotto tutti gli aspetti morali”. Matera ha ammesso che una delle cose che gli ha creato maggior dispiacere è stato l’attacco subito dalla sua famiglia, coinvolta nonostante non avesse colpe nella cosa, ma ora il capitano argentino considera il caso chiuso: “La cosa più importante per me è sapere di avere sbagliato. Oggi chiedo perdono e vado avanti, basta così”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Diritti TV: Sky si assicura il Super Rugby e i test dell’Italia con gli All Blacks

La TV satellitare rinnova l'impegno nei confronti della palla ovale dell'emisfero sud

26 Febbraio 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: gli highlights di Highlanders-Crusaders

Prima sfida e subito spettacolo in Nuova Zelanda: a Dunedin gara decisa nel secondo tempo, e subito punti pesanti in classifica

26 Febbraio 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: si parte, al via la stagione 2021

In Nuova Zelanda parte il grande spettacolo ovale: una piccola guida per conoscere le principali novità delle cinque squadre al via

26 Febbraio 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il Super Rugby Aotearoa 2021 si potrà seguire anche in Italia su RugbyPass

Non è escluso, tuttavia, un eventuale accordo anche con altri broadcaster

24 Febbraio 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

America’s Cup: Dan Carter e Richie McCaw hanno fatto visita a Team New Zealand e Luna Rossa

Gli ex All Blacks mostrano la loro passione per il mare e per le imbarcazioni

24 Febbraio 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Video: Magia Fijiana, passaggio dietro alla schiena…per sé stesso

L'incredibile prova d'abilità di Waisea Nacuqu

24 Febbraio 2021 Emisfero Sud