Tri Nations: la formazione dell’Argentina dopo il caos-Matera

Un nuovo capitano, ben 11 cambi, e gli occhi del mondo ovale addosso: ecco i Pumas che sfidano l’Australia

Tri Nations: Jeronimo De La Fuente sarà il capitano dei Pumas nella sfida all'Australia (Ph. Twitter Official Los Pumas)

Tri Nations: Jeronimo De La Fuente sarà il capitano dei Pumas nella sfida all’Australia (Ph. Twitter Official Los Pumas)

Il Tri Nations 2020 è arrivato alla sua ultima partita, con Australia e Argentina pronte a sfidarsi e chiudere il loro anno solare, ma l’interesse di tutto il mondo ovale intorno a questa partita è collegato soprattutto all’affaire Matera. Dopo l’esplosione del caso sui tweet razzisti suoi, e dei compagni Petti e Socino, la formazione sudamericana ha dovuto affrontare una vera e propria tormenta mediatica, culminata sostanzialmente in un nulla di fatto visto che la UAR è tornata sui suoi passi (come vi spieghiamo qui).

Leggi anche: La formazione dell’Australia per il match contro l’Argentina che chiude il Tri Nations

Come detto però c’è ancora una partita da giocare, e Mario Ledesma ha annunciato il suo XV che, va detto subito, non comprende i tre giocatori “incriminati”. Il capitanato, verosimilmente solo per questa partita, passa da Matera al centro Jeronimo De La Fuente, in una squadra che vede ben 11 cambi rispetto a quella che sabato scorso ha perso per 38 a 0 contro la Nuova Zelanda. Le novità nei trequarti si chiamano Cordero, Bautista Delguy e Mallia, che occuperano rispettivamente i ruoli di estremo, ala destra e centro. Confermata la mediana, sono tanti anche i volti nuovi in mischia, con Grondona che vestirà la maglia numero 6 di Matera, e sarà affiancato da Isa e Bruni. Sarà Kremer a prendere il posto di Petti in seconda linea, mentre in prima tornano Gomez Kodela e Tetaz Chaparro.

Questa la formazione dell’Argentina per la sfida all’Australia (diretta ore 9.45 su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena):

Argentina: 15 Santiago Carreras, 14 Bautista Delguy, 13 Matias Orlando, 12 Jeronimo de la Fuente (c), 11 Emiliano Boffelli, 10 Nicolas Sanchez, 9 Felipe Ezcurra, 8 Rodrigo Bruni, 7 Facundo Isa, 6 Santiago Grondona, 5 Marcos Kremer, 4 Matías Alemanno, 3 Francisco Gomez Kodela, 2 Julian Montoya, 1 Nahuel Tetaz Chaparro
A disposizione: 16 Jose Luis Gonzalez, 17 Mayco Vivas, 18 Juan Pablo Zeiss, 19 Lucas Paulos, 20 Francisco Gorrissen, 21 Gonzalo Bertranou, 22 Domingo Miotti, 23 Santiago Chocobares

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Due del Benetton e tante altre novità nell’Argentina per il Championship

Dentro anche Marcos Moneta e altri giocatori visti alle Olimpiadi, oltre a tanti di quelli che lo scorso autunno batterono gli All Blacks

30 Luglio 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La Bledisloe Cup e il Rugby Championship hanno qualche problema

Il governo neozelandese ha sospeso per 8 settimane il corridoio libero da quarantena con l'Australia

23 Luglio 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La decisione di World Rugby sul rosso a Koroibete

World Rugby ha deciso di graziare il giocatore dei Wallabies, dopo il rosso ricevuto contro la Francia nell'ultimo dei tre test match

20 Luglio 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il Giappone bussa alla porta del Rugby Championship

Andy Marinos, CEO di Rugby Australia: "Vogliamo valutare il loro ingresso confrontandoci con loro nei prossimi anni"

30 Giugno 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2021: ecco il calendario, si parte ad agosto

Torna il Sudafrica, si giocheranno 12 partite in sole tre nazioni. Pronte anche le date per le tre sfide della Bledisloe Cup

21 Maggio 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship