Il Galles si lamenterà dei fischi di Romain Poite con World Rugby. Nigel Owens ha parlato in gallese con Varney

A Pivac non sono piaciute diverse chiamate del fischietto transalpino

Romain Poite

Romain Poite ph. Sebastiano Pessina

Direttori di gara protagonisti, nel bene o nel male, nella giornata di ieri in Autumn Nations Cup, tra chiamate discutibili e non gradite, ed alcune curiosità da Parigi, dove è andata in scena la sfida tra Francia ed Italia, ma anche il 100 “cap” di Nigel Owens.

Ma partiamo da Llanelli, dove il Galles ha infilato la settima sconfitta dell’anno, seppur sfoderando una prestazione decisamente migliore rispetto a quelle recenti

L’arbitraggio di Romain Poite, nella partita di ieri di Autumn Nations Cup, tra Galles ed Inghilterra – vinta in esterna dagli inglesi 24-13 -, non è piaciuto al capo allenatore dei dragoni Wayne Pivac, che nella conferenza stampa post partita ha fatto presente che, come accade comunque di prassi nelle settimane post match, il Galles farà formalmente presente a World Rugby tutto ciò che non è piaciuto nelle chiamate del fischietto transalpino.

“Non sono per nulla contento della chiamata di Poite sulla meta inglese nel primo tempo: Dan Biggar è stato preso in area chiaramente. Il TMO lo ha fatto presente, ma è stato scavalcato dall’uomo in mezzo al campo (Poite, ndr)”; ha spiegato Pivac in conferenza stampa, piuttosto infastidito anche per la gestione della mischia ordinata, con alcuni fischi contro Samson Lee assolutamente poco condivisi dall’ex capo allenatore degli Scarlets.

Trasferendoci a Parigi e spostandoci avanti di un paio d’ore, poi, episodio curioso allo Stade de France, dove Nigel Owens ha parlato con Stephen Varney – mediano azzurro nato e cresciuto nel Pembrokeshire, in Galles – nella lingua del loro paese natale nel corso del match, dando diverse indicazioni in quel modo al giocatore di Gloucester e lasciando di stucco tutti coloro che stavano ascoltando le dritte dell’arbitro, non comprendendo lo strano, diverso idioma usato all’improvviso dal fuoriclasse dei fischietti.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Springboks senza Faf de Klerk e PSDT per il terzo test

Lood de Jager entra in formazione con Franco Mostert che si sposta in terza linea, Cobus Reinach numero 9

item-thumbnail

Lions, sei cambi nella formazione per vincere il test decisivo

Sinckler in panchina nonostante la possibile squalifica, Finn Russell ricompare con la maglia numero 22

item-thumbnail

Springboks: il comportamento di Erasmus al vaglio di una commissione disciplinare

Dopo i pesanti commessi sulla direzione di gara del primo test, il director of rugby della federazione sudafricana chiamato a udienza

item-thumbnail

Sudafrica-Lions, la serie dei morsi? Un britannico citato rischia un lungo stop

Non si fermano polemiche e situazioni al limite del regolamento nella durissima serie tra Campioni del Mondo e Leoni

item-thumbnail

Un Nineaber orgoglioso dei suoi ragazzi ha fatto capire come l’invettiva di Erasmus abbia aiutato gli Springboks

L'head coach del Sudafrica ha parlato a margine di gara 2, vinta dai suoi ragazzi sui Lions

item-thumbnail

Sudafrica: un grande ritorno, ed una possibile assenza pesante per gara3

Come si comporrà la terza linea nell'atto decisivo della serie?