I gironi dell’Autumn Nations Cup

La composizione dei due raggruppamenti del torneo

Autumn Nations Cup

I gironi dell’Autumn Nations Cup ph. Sebastiano Pessina

Pronta a scattare dai blocchi di partenza, venerdì 13 novembre alle 20, con la sfida tra Galles ed Irlanda, l’inedita Autumn Nations Cup, torneo che sostituisce i Test Match autunnali – con al via le union del Sei Nazioni più Fiji e Georgia -, presenta una formula piuttosto chiara e semplice da comprendere: due gironi da 4 squadre, che si affrontano in gare di sola andata.

I gironi dell’Autumn Nations Cup

Girone A

  • Galles
  • Georgia
  • Inghilterra
  • Irlanda

Girone B

  • Fiji
  • Francia
  • Italia
  • Scozia

Al termine delle prime tre giornate in calendario, le prime classificate dei due gruppi si affronteranno nella finale del torneo, nel weekend del 5/6 dicembre. Tutte le altre squadre in gioco, invece, sfideranno la compagine che ha chiuso alla loro stessa posizione nell’altro raggruppamento.

Favorite e pronostici

Il girone A si presenta, al vertice, senza una vera favorita d’obbligo, con il probabile duello tra Inghilterra ed Irlanda – in febbraio, gli inglesi vinsero 24-12 a Twickenham, nell’ultimo precedente -, le due compagini presentatesi all’ultima giornata del recente Sei Nazioni con più possibilità di vincere il torneo, poi finito tra le mani del team di Eddie Jones. Il Galles di Pivac, a caccia di un cambio di passo dopo 5 sconfitte filate, è la terza forza, davanti alla Georgia, che parte a fari molto spenti, anche dopo la dura sconfitta in Scozia (48-7), di fine ottobre.

Nel girone B, invece, la Francia sembra avere margine su tutte le altre rivali, con la Scozia che prova a restare in scia ai galletti, anche se le assenze di Russell e Hastings pesano nell’economia del team di Townsend. Italie e Fiji partono in seconda fila, con l’intenzione di provare a stupire e sovvertire i pronostici.

Qual è il gruppo con il tasso di competitività più alta? Stando al World Rugby Ranking delle squadre coinvolte, il girone A è quello più tosto: sommando le posizioni nel WRR dei 4 team, si ottiene un notevole 29 (3 Inghilterra, 5 Irlanda, 8 Galles, 13 Georgia), contro il 36 (4 Francia, 7 Scozia, 11 Fiji, 14 Italia) del Girone B.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Summer Series 2024: i convocati dell’Argentina

Sono 34 i giocatori scelti, alcuni dei quali giocano nei club italiani

item-thumbnail

Test Match, Eddie Jones stupisce ancora: 8 esordienti per Giappone-Inghilterra

Ecco la formazione scelta dal tecnico australiano: tra i titolari anche un giovanissimo della Waseda University

item-thumbnail

Test Match, verso Galles-Sudafrica: le voci dei protagonisti

Warren Gatland: "Farà male, ma si migliora giocando coi migliori". Evan Roos: "Gallesi simili a noi sudafricani"

item-thumbnail

Irlanda: assenze di peso tra i convocati alle Summer Series 2024

Da Gibson-Park a Keenan, ecco perché Andy Farrell dovrà fare a meno di loro in Sudafrica

item-thumbnail

Esordisce il TMO “rinforzato”: primi esperimenti in Sudafrica-Galles e Fiji-Barbarians

Nelle due sfide di Twickenham gli arbitri al monitor avranno ulteriori possibilità di intervenire rispetto al precedente protocollo: la sperimentazion...

item-thumbnail

Frans Malherbe ha rinunciato alla maglia da titolare per far festeggiare i 50 caps a Vincent Koch

Un bel gesto di altruismo raccontato dallo stesso Rassie Erasmus, e non è la prima volta che accade negli Springboks