Sei Nazioni femminile: la benzina dell’Italia finisce al 30′, l’Irlanda vince 21-7

Rimandata la prima vittoria in Irlanda per le azzurre

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Winchester 24 Ottobre 2020, 21:35

    Che fine settimana orribile… 🙁

  2. LiukMarc 24 Ottobre 2020, 21:36

    Gran peccato, certo un fine settima da dimenticare (come tanti altri purtroppo)

  3. TommyHowlett 24 Ottobre 2020, 21:40

    E anche le donne pagano dazio ai capoccia federali. Con un tira e molla infinito su cosa fare e quando iniziare, è chiaro che non si sarebbero mai presentate nelle migliori condizioni in Irlanda. La cosa preoccupa e tanto in previsione del torneo di qualificazione ai mondiali, ammesso si faccia Le altre nazionali sono tutte più avanti in fatto di preparazione. Anche qui sempre somari noi.

  4. aries 24 Ottobre 2020, 21:53

    Stavo per scrivere che gran weekend di me… Vedo che mi avete anticipato! Forza ragazze! Speriamo che ritrovino lo smalto per il torneo di qualificazione, sarebbe veramente una beffa…

  5. aries 24 Ottobre 2020, 22:18

    Comunque mi unisco a quelli che dicono che la rubrica “5 motivi per vedere” è da abolire, quantomeno cambiargli nome… @Redazione cambiamo qualcosa perché così non va proprio! ?

  6. MuirMan 24 Ottobre 2020, 23:47

    Non essendo un arbitro potrò sbagliarmi, ma la logica con cui ha concesso la meta tecnica alla fine mi sfugge veramente:
    a) La meta tecnica non si concede quando, senza un fallo, la meta sarebbe probabilmente stata segnata? Nelle conversazioni con il TMO l’arbitro fa riferimento a Turani “pulling”. Tuttavia, la meta era stata segnata, e senza che la mischia si sfasciasse. Aveva semplicemene ruotato, e non più di tanto
    b) La vera perla però mi sembra un’altra, vale a dire che nella loro conversazione arbitro e TMO concordano sul fatto che il 9 irlandese ha cominciato a far fallo su Barattin non appena introdotta la palla in mischia. Quindi, ben prima che Turani cominciasse a “tirare”. A parte i falli di reazione, non è il primo fallo quello che conta?
    Insomma, l’impressione è che lei avesse deciso di dare meta tecnica non appena segnalato il primo fallo, ed abbia completamente ignorato il resto. Mi pare veramente bizzarro il tutto. Meno male averla avuta (è sempre piuttosto maestrina nei nostri confronti) in un incontro in cui la posta in palio era tutto sommato ridotta.

  7. MuirMan 24 Ottobre 2020, 23:59

    Sul resto della partita, invece: non sarei così pessimista. A Dublino abbiamo sempre perso, nei 5 incontri dal 2010 al 2018 lo scarto medio è stato di 22 punti, e non abbiamo mai fatto un bonus point. Quest’anno ci siamo andati molto vicino, e la partita è stata molto equilibrata. Inoltre, temevo difficoltà serie in mischia chiusa ed invece nel complesso si è tenuto piuttosto bene. La partita ci è sfuggita per gli errori palla in mano, ma quelli si metteranno a posto. Non potevamo aspettarci che le ragazze non fossero un po’ arrugginite, specialmente quelle che rientravano da infortuni molto seri e lunghissimi stop. Ci saremmo potuti arrivare in condizioni migliori se avessimo fatto raduni estivi? Sì, ma su questo mi pare sensato l’argomento di Di Giandomenico che non puoi mettere troppo sotto pressione atlete dilettanti per un periodo troppo lungo. Penso che Andrea abbia un record che giustifica un po’ di fiducia nel suo approccio. Ammesso che ci si arrivi, quelle che contano sono le partite di dicembre. Che non saranno per niente facili, ma neanche per le nostre avversarie.

Lascia un commento

item-thumbnail

Qualificazioni mondiali: torneo sul filo del rasoio, tutte le squadre a 5 punti

La Scozia batte la Spagna a sorpresa e riporta in equilibrio la classifica: tutto da decidere sabato prossimo

20 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Cartoline dal Lanfranchi: I 100 di Sara Barattin, “Daje Scotland” dagli spalti e un torneo tutto da vivere

Il racconto di una giornata da ricordare, nonostante la sconfitta dell'Italia

19 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Manuela Furlan: “Partita alla nostra portata, sprecata una grossa opportunità”

La capitana azzurra e coach Andrea di Giandomenico analizzano il match appena terminato contro l'Irlanda

19 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Qualificazioni mondiali: L’Italia cede alla distanza, l’Irlanda vince 15-7

Nulla da fare per le azzurre, che nella seconda giornata delle qualificazioni mondiali cedono all'Irlanda per 15-7

19 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Club 100: Sara Barattin raggiunge diversi grandissimi del nostro ovale

Dopo sedici anni azzurri di gioie, imprese e record storici

19 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Qualificazione Mondiale: la diretta streaming di Italia-Irlanda

Kick-off alle 15. Si gioca al Lanfranchi di Parma

19 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile