Pro14: Benetton Rugby-Scarlets 3-10. I gallesi passano a Treviso, al termine di una partita equilibrata

A decidere è la meta di Paul Asquith, marcata nel secondo tempo. Per i veneti arriva il primo punto stagionale

COMMENTI DEI LETTORI
  1. balìn 23 Ottobre 2020, 23:14

    piove ……….
    (speriamo che domani a Dublino non grandini pure) 🙁

    • mic.vit 23 Ottobre 2020, 23:19

      pare che abbia già grandinato e forte sulle zebrette…chicchi multicolor…sperom quindi che domani non nevichi addirittura!

  2. mic.vit 23 Ottobre 2020, 23:16

    visti solo gli ultimi 15′ non posso giudicare la prestazione ma negli ultimi 10′ con tre falli piazzabili a favore si cercano i pali per poi provare la meta che ti permetta di vincere….non si va a testa bassa per una meta che al massimo ti dà un pareggio…mentalità da registrare!

    • Ventu 23 Ottobre 2020, 23:24

      Guarda Keatley non era in giornata coi calci, inoltre se hai guardato gli ultimi 15 forse non hai visto che non avevamo un calciatore in campo…

      • onit52 23 Ottobre 2020, 23:33

        ….tutti a Dublino!
        Gli ultimi 10 minuti con uomo in più , scelte e cambi compresi , certificano la sconfitta in modo netto.
        Inoltre calati vistosissimamente ….
        e mi chiedo faremo mai una meta con i 3/4 in modo classico come si fa nel rugby ?

        • LiukMarc 24 Ottobre 2020, 11:00

          Ci han provato al largo ai meno 5, ma han recuperato in tre su Ioane. Ieri la difesa degli Scarlets è stata superiore, niente da dire. Tant’è che manco con l’uomo in più siam riusciti a farci qualcosa. Ma li secondo me c’è anche da rivedere il posizionamento in attacco. Giocatori troppo isolati e stretti ogni volta.

          • ginomonza 24 Ottobre 2020, 12:42

            però nessuno gli era di fianco per assisterlo e così è facile preda degli avversari concentrarsi su di lui : Galon cosa fa con i 3/4?

        • Ventu 24 Ottobre 2020, 14:15

          Exeter che ha vinto la champions molto molto raramente fa una meta in modo “classico” come dici tu.
          Le loro mete tendenzialmente sono azioni individuali fortunose o pick and go.

      • mic.vit 24 Ottobre 2020, 00:03

        no ripeto…mi ha colpito solo questo atteggiamento mentale…
        l’ultimo fallo era proprio sotto i pali, l’avrebbe tirato dentro anche il pilone…e poi avevi 2 minuti in superiorità per provare a fare i 4 punti, altrimenti ti saresti tenuto l’uno com’è andata piuttosto che fare a testate con delle fasi statiche un po così dove al massimo potevi prenderne due di punti…

        • onit52 24 Ottobre 2020, 05:59

          …..concordo pienamente , al 72 rinunciano ad un calcio ,quando poi avrebbero avuto possibilità di palla in mano.
          La speranza è che non venga chiuso il tutto con cattiva serata …non ho presente il calendario ma altre 5 settimane con la squadra in queste condizioni è un disastro.
          Siamo come l’ anno scorso …..siamo solo a ottobre ma il pro 14/12 è già andato…
          Il guaio è che sarà anche vero che giochiamo con tutti , ma là ci fermiamo!

          • mic.vit 24 Ottobre 2020, 10:48

            i drop sono scomparsi…non si piazza più anche semplicemente per risollevare il morale mettendo punti dopo che sei a secco da mezz’ora…dov’è finita la regola non scritta secondo cui quando arrivi nei loro 22 devi portare almeno il macinato a casa?

        • Ventu 24 Ottobre 2020, 14:13

          In quei 2 minuti non lo recuperavi neanche il pallone, secondo me. Poi che l’ultimo calcio lo mettevo anch’io sono d’accordo, ma non serve a molto appunto.

    • kinky 23 Ottobre 2020, 23:26

      100% non si riesce a metterglielo in testa!

  3. Ventu 23 Ottobre 2020, 23:18

    Brutta partita, però le condizioni non erano delle migliori e oggettivamente mancavano troppi giocatori a treviso. Sgarbi flanker non lo avevo mai visto, Ruzza a 6 neppure, Keatley fuori forma completamente e Duvenage aveva tutto nelle sue mani (piû del solito). Inoltre non c’erano abbastanza avanti in panchina per sostenere il solito gioco di Treviso. Per riassumere, i ragazzi hanno dato tutto, ma oggi non era giornata.

    • silvan 24 Ottobre 2020, 09:30

      “Sgarbi flanker non lo avevo mai visto” evidentemente è il primo anno che seguì il rugby?

      • Ventu 24 Ottobre 2020, 14:20

        Hai ragione, non mi sapevo facesse anche il flanker, comunque seguo il rugby dal 2005, fino al 2018 non avevo mai visto una partita del treviso (ho vissuto in Francia). Scusa sapientone

  4. SilverShadow 23 Ottobre 2020, 23:20

    Partita orrenda.
    Loro meta chiaramente in avanti, ma se non riesci a pareggiare in 7 minuti di superiorità numerica passati sempre nei loro 22 meriti di perdere.
    Sono enormemente deluso da Keatley, è vero che è tornato da una settimana, ma non ha mai fatto la differenza nemmeno l’anno scorso. In più ha delle percentuali di realizzo dimezzate rispetto a quando giocava in Irlanda, ci dev’essere qualcosa nell’aria di Treviso che trasforma tutti i calciatori in brocchi, mah.
    Nulla da salvare stasera, forse forse Sperandio.

    • Ventu 23 Ottobre 2020, 23:26

      Sperandio come 15 ha fatto enormi passi avanti. È vero, la loro meta aveva il penultimo passaggio in avanti di un metro almeno

  5. tobat7 23 Ottobre 2020, 23:24

    però anche loro rimaneggiati e molto pasticcioni nel primo tempo. Treviso non ne approfitta.
    Keatley arrugginito, ioane poco coinvolto e sempre troppo da fermo, sperandio bene. 3/4 dalla panchina 0 impatto, pettinelli perché non da subito? le due seconde delle belle bestie.
    sulla loro meta spiegatemi perché non è in avanti, sono curioso e lo dico senza polemica, questi due fermi immagini li ho fatti io al PC in 20 secondi, loro come possono aver interpretato?
    giudicate voi: https://ibb.co/Dk0bfB8

    • Ventu 23 Ottobre 2020, 23:27

      Era in avanti per tutti tranne che per l’albitro, anche il giocatore gallese è piegato in avanti sorpreso dal pallone

    • tobat7 23 Ottobre 2020, 23:45

      Forse l’idea è che il ricevitore parte comunque dietro, boh. Però la traiettoria è dritta in avanti, non è che abbia sbananato in avanti dopo essere partita indietro.

      Non so, su decisione che decide una partita è andato via veloce, poi ha fatto il pignolino per il loro rosso (almeno dubbio) e sul fallo girato (a favore di TV sia chiaro) sotto i loro pali, senza 7 punti in ballo però.

    • bangkok 24 Ottobre 2020, 00:17

      Scusate, ma avete notato dove si trova il guardalinee??
      A cosa serve se non fa presente un in-avanti così palese?? A cosa servono entrambi se non intervengono x un fuorigioco che sia uno???
      E menomale che sono delle federazione italiana!!
      Non pretendo che parteggino per la Benetton , ma almeno che facciano il loro lavoro in maniera corretta.
      Dopo averli visti oggi e 2 settimane fa preferisco avere guardalinee stranieri.

  6. max85 23 Ottobre 2020, 23:24

    partita equilibrata si ma quando si tratta di saperla gestire e vincere vincon sempre gli altri…keatley da dimenticare si, ma anche molti altri parecchio sottotono (della prima linea non parlo perchè li davvero è piovuto sul bagnato a livello infortuni)

  7. kinky 23 Ottobre 2020, 23:28

    L’unico stasera che deve essere premiato sono io! O forse l’unico coglione…dipende dai punti di vista: sono riuscito a guardarmi per intero tutte e due le partite! Tristezza…..già che sono sul web almeno finisco la serata su youporn!

    • SilverShadow 23 Ottobre 2020, 23:33

      Certo che il tuo nickname promette bene ?

    • Bimbubam 23 Ottobre 2020, 23:34

      Consiglio del BDSM, tanto la serata ormai è così

      • kinky 23 Ottobre 2020, 23:38

        scusa Bimbubam….cosa sarebbe il BDSM?

        • kinky 23 Ottobre 2020, 23:39

          appena letto su wikipedia…..anche no!

          • Bimbubam 23 Ottobre 2020, 23:57

            Beh, era per fare una battuta su quanto sia stato masochismo tifare stasera

          • kinky 24 Ottobre 2020, 08:20

            Sicuro, l’avevo capito!

  8. tony 23 Ottobre 2020, 23:29

    Partita giocata male dal Benetton , tatticamente e infarcita di errori, più qualche giocatore da registrare, giocando così impossibile vincere anche contro degli Scarlets non irresistibili.

  9. johnny 23 Ottobre 2020, 23:31

    Cercare di salvare qualcuno significa essere proprio disperati. Temo sia l’anno in cui per vedere una vittoria bisognerà aspettare il derby. Mah!

    • kinky 23 Ottobre 2020, 23:34

      No questo non credo. Diciamo che tutto quello che poteva andare storto al Benetton in queste tre partite è andato storto! Oggi un passo sicuramente indietro (complice anche il tempo) ma tra le due franchige c’è una bella differenza!

  10. tobat7 23 Ottobre 2020, 23:36

    Certo anche calendario non proprio felice, le prime 3 contro le 2 finaliste dello scorso anno (mese) super in palla e la gallese comunque più forte.

  11. fulvio.manfredi 23 Ottobre 2020, 23:40

    Alla luce dei risultati ottenuti dalle nostre due squadre di Pro 14 non resta che una carta da giocarci: la terza franchigia!!

  12. Winchester 23 Ottobre 2020, 23:41

    Un po’ di statistiche
    Possesso:
    Treviso 65% – Scarlets 35%
    Difensori battuti:
    Treviso 19 – Scarlets 3
    Territorio:
    Treviso 69% – Scarlets 31%
    Placcaggi Sbagliati:
    Treviso 3 – Scarlets 19

    Come cappero hanno fatto a perdere con queste statistiche?!?!

  13. ginomonza 23 Ottobre 2020, 23:54

    Io chiedo umilmente a OnRugby di abolire la rubrica 5 cose da vedere…
    Qui si vedono solo sconfitte
    Grazie

  14. Zamax 23 Ottobre 2020, 23:59

    Al di là di tutto (a cominciare dalla meta inopinatamente assegnata, ma a dire il vero in caso contrario sarebbe stata una meta buttata via) una partita sbagliata mentalmente dal Benetton. Le condizioni climatiche non giustificavano un così sistematico ricorso ai calci. Si sa come si va a finire cominciando così le partite: che dopo un po’ non si gioca più, e non si riesce più a ritrovare una qualche normalità e metodicità nella manovra. E a parte i calci quel che resta è frenesia e estemporaneità. In queste condizioni le squadre italiane perdono quasi sempre, perché gli avversari in qualche modo, e pur giocando allo stesso modo, sanno sempre ritrovare un po’ di freddezza per costruire l’azione che decide la partita. Me la sono sentita sin dall’inizio. Visto tante volte ormai a Monigo.

  15. Mr Ian 24 Ottobre 2020, 00:00

    Partita brutta e noiosa, dalle tribune sembrava non finire mai..negli Scarlets l unico ad avere un po di brio è stato Liam Williams al rientro dopo tantissimo tempo, questo è tutto dire..
    Treviso perde la partita nel secondo tempo in mischia, Evans e Kruger troppo esperti per la giovane prima linea di Treviso..
    A me è piaciuto tanto Tyler Davis, quarto tallonatore in rosa che dopo stasera scala qualche posizione. Scarlets snaturati nel gioco ed irriconoscibili..4 punti fondamentali

  16. mamo 24 Ottobre 2020, 01:11

    Partita piatta, bruttina e senza leader come avrebbe potuto essere Keatley nei 3/4 e Ruzza in mischia.
    Tutto sommato una serata malinconica a distanza dai compagni, in un Monigo distanziato sotto una pioggerellina che non avuto nemmeno il coraggio di farsi temporale.
    Piatta, appunto.

  17. bangkok 24 Ottobre 2020, 07:30

    Come disse “il poeta” :” non abbiamo avuto ball cartier” sufficienti ed efficaci”.
    In effetti abbiamo ” regalato” la terza linea: Negri e Steyn portano avanti con successo una marea di palloni mentre ieri il buon Sgarbi e lo stesso Ruzza non hanno potuto/saputo dare un contributo adeguato.
    Forse sarebbe stato più opportuno utilizzare da subito almeno un giocatore (Pettinelli) di ruolo.
    Altra nota dolente, x me, è stato Keatley calato paurosamente nel secondo tempo in precisione ed efficacia. Qui Treviso paga oltremodo dazio alla Nazionale considerato che in un colpo solo si sono persi Allan, Garbisi, Padovani ed Hayward….e ieri si è stati costretti a vedere schierato Duvenage a #10.
    La “testa di mischia” ha sofferto e faticato, ma credo che qualche attenuante gliela si debba concedere.
    Peccato x un’altra partita persa che, viste anche le varie percentuali nelle fasi di gioco, si sarebbe dovuta vincere.

  18. Parvus 24 Ottobre 2020, 07:39

    anche con un uomo in meno treviso perde, è tutto qui il problema. comunque sia anche se le italiane aumentano i giri e la potenza del loro motore, siamo sempre non un gradino ma una scala sotto.
    meglio che non dica niente di parma.
    vediamo ora l’italia!
    se andasse male non commenterò niente.

  19. F.A.L 24 Ottobre 2020, 08:40

    Partitaccia umida e brutta dove entrambe le squadre hanno mostrato veramente poco.
    Campo scivoloso che di certo non invogliava i 3/4 ad inventarsi qualcosa e parlo anche per gli Scarlatti che però la differenza l’hanno fatta con i primi 3 che alla lunga hanno avuto la meglio con l’esperienza e la difesa comunque solida nelle 2/3 occasioni di Treviso.
    Riflessione sui fioi : Herbst, Snyman e Duvenage chiamati agli straordinari e alla fine sono sempre loro a “tirare la carretta”.
    Keatley in serata veramente opaca e qui è un peccato perchè da lui ci si aspetta sicuramente di più in queste occasioni senza mezza squadra dovrebbe essere un veterano come lui a dare sicurezza.
    Sperandio secondo me vista la serata è andato anche bene.
    7 minuti finali (mica 40 minuti) in superiorità numerica in una partita del genere mah non mi sento neanche di trovarlo lì il motivo della sconfitta contro degli Scarlets che nonostante la bruttezza della partita mi hanno dato comunque l’impressione di solidità.
    Alla fine questa partitaccia l’hanno vinta loro con una meta viziata da 1 in avanti di almeno 1 metro, questo bisogna dirlo perchè ok che noi non siamo stati incisivi ma nell’economia di una partita del genere una meta così fa tutta la differenza del mondo.
    Forza fioi immagino non sia affatto gratificante dopo 3 partite così faticose aver raccolto poco niente.
    Forza Leoni Sempre.

    • onit52 24 Ottobre 2020, 09:25

      Complimenti per la tua ” fede incrollabile “..ma dove trovi sta” forza “dopo la partita di ieri …dopo ( rileggile se hai voglia ) le ormai decine di dichiarazioni sempre belle ..condivisibili politicamente corrette ….ma che non corrispondono alla realtà.
      …Mi si ricorderà che ci sono anche gli avversari ……e alla fine la botte da il vino che ha.
      Vero.
      Pongo un quesito infine :
      Exploit di due anni fa ,in caso isolato ?

      Per me si…. ..ed irripetibile con questo organico e con i compiti di questo organico (leggi nazionale ).

      • F.A.L 24 Ottobre 2020, 14:43

        Se per “fede incrollabile” intendi il mio “Forza Leoni Sempre” beh troppo facile fare il tifoso quando le cose vanno bene.
        Per il discorso di 2 anni fa come ho scritto nell’altro articolo secondo me non è che avessimo chissà quale piano di gioco che ora non abbiamo, semplicemente alcune cose ci sono riuscite e alcune partite le abbiamo portate a casa grazie a delle invenzioni di Ratuva e Ioane ma questo appunto ti può bastare e andar bene per una stagione an he perchè gli avversari (come poi hanno e stanno facendo) ti prendono le dovute misure.

  20. RFC 24 Ottobre 2020, 09:13

    È la seconda volta nella mia vita che non ce la faccio a finire di vedere una partita della mia squadra.
    La prima fu contro lo Stade Francais di Dieguito, quando me ne andai dallo stadio.
    Ieri ho spento dopo la meta, ma solo perché non avevo nulla di meglio da fare, altrimenti l’avrei fatto prima.
    Credo di non aver mai visto una partita così povera e brutta in vita mia.
    Colpa al 99% di Treviso.
    Dopo la partita con Leinster (appena meglio, ma di pochissimo), credo che questo sia il modo di giocare voluto da KC.
    Però, c’è un grande problema: le squadre che impostano un gioco del genere o hanno 8 bestie che ammazzano gli altri, oppure perdono tutte le partite.
    Benetton: winless…
    Do enorme responsabilità a KC: gameplan completamente sbagliato.
    In più, questo è il modo migliore per allontanare ancora di più la gente dalla squadra.
    Un discorso è provare a giocare e perdere ed uno è rinunciare completamente a giocare e…. perdere lo stesso.
    La gente “accetta” quella filosofia solo se vinci (vi ricordate il Petrarca degli anni 80?). Se perdi, che senso ha andare a vedere brutte (e sono gentile!) partite, che perdippiù, perdi?

  21. mamo 24 Ottobre 2020, 09:48

    Bon, dai, dopo averci dormito sopra si può pure dire che si son viste cose positive:
    – Sperandio ha giocato bene.
    – Petrozzi i quella manciata di minuti ha fatto capire che è lui la prima riserva di Duvenage e non Braley.
    – i placcaggi di Brex.
    Poi non mi viene in mente altro.

  22. LiukMarc 24 Ottobre 2020, 10:58

    Ho evitato di commentare ieri a caldo troppa era la frustrazione e incazzatura per la partita.
    Gara che secondo me ha poco da dire. Treviso ci ha provato in diversi modi ma è andata sempre a cozzare contro una difesa attenta o un errore nei momenti topici, e nessuno è stato in grado di accendere la luce.
    Certo, come dice Bortolami manca il cinismo, ma è solo la punta dell’iceberg. Manca un gioco di attacco che abbia un’alternativa a quando si riesce a sfondare a cornate e autoscontri. Magari fare due domande a Galon aiuterebbe a capire meglio.
    Per dire, ieri le Zebre nel disastro annunciato di Dublino han tirato fuori dal cilindro una meta coi fiocchi, di pura fantasia. Ieri per Treviso – con Ratuva non in giornata e Ioane ormai super marcato (magari proviamolo a 13, no?) – ci ha provato forse solo Sperandio. Certo, condizioni non eccezionali, ma comunque son professionisti, e sul quel campo e in queste condizioni si allenano e ci giocano almeno 6 mesi all’anno.
    Mi unisco a chi sottolinea la serata no di Keatley. Tant’è che non so se fosse programmato, ma ad una certa KC ha messo Duvenage a 10 (nonostante fosse chiaramente in riserva) per togliere l’irlandese, da cui ci si aspetta infinitamente di più. Purtroppo dalla mischia non è sempre arrivata quella solidità che servirebbe in queste occasioni (anche se a me Alongi è piaciuto non poco), e Duvenage uno è.
    Come sempre, si spera che questo serva di lezione. Personalmente, ok considerando le assenze, un passo indietro rispetto alle prime due.

    • Winchester 24 Ottobre 2020, 11:48

      Difesa attenta? gli Scarlets hanno sbagliato 19 placcaggi.
      Se non riesci ad approfittarne non puoi appellarti alla “difesa attenta”.

      • Mr Ian 24 Ottobre 2020, 11:57

        Gli Scarlets da quando c è Delaney hanno migliorato tanto la difesa piazzata, i placcaggio mancati sono arrivati da situazioni da gioco rotto. Con la linea schierata gli Scarlets non arretravano quasi mai…purtroppo non si può dire lo stesso dell efficacia del gioco d attacco . Un gameplan che snatura il dna del rugby gallese.
        Vedo cmq un po ovunque impostare questo game pla forward oriented, con i trequarti molto vicini alla linea degli avanti come se volessero sfruttare la loro rapidità per trovare il buco in difesa. Solo che, questo vale per entrambe le squadre ieri in campo, se non hai un avanzamento importante dei portatori, un riciclo ed un mediano di mischia veloce ad uscire il pallone, soprattutto backs non ottima manualità, va a finire che diventa un gioco noioso e monocorde. Ieri le due squadre giocavano a specchio…

        • LiukMarc 24 Ottobre 2020, 12:48

          Infatti si son viste almeno un paio di occasioni con Ratuva o Halafihi a cercare di fare l’offload per il compagno (spesso Brex) vicino a cercare il buco. Ma sappiamo che i gallesi sanno placcare uomo e braccia, in modo da rendere difficile l’off load.

      • LiukMarc 24 Ottobre 2020, 12:39

        Ti ha già risposto Mr Ian qui sopra.
        Il mio “difesa attenta” fa riferimento appunto a tutte le situazioni di gioco in cui Treviso ha attacco palla in mano su azione propria, fosse questa ai 10, ai 22 mt o nella propria metà campo. La linea rossa era là, e non ci andavi oltre a sportellate. Sapevano dove fermarti e come, e han anche avuto alcuni turnover che ci han tagliato le gambe. Metà dei 19 placcaggi credo sia arrivata sul break di Sperandio, azione che comunque non ha portato a nulla in termini di punti. Perchè poi è quello che fa la differenza. Nei loro 22, Treviso si è trovato di fronte 15 (o 14) giocatori attenti e che non hanno regalato nulla. Prova è che in inferiorità numerica al 75′ sono arrivati in tre di corsa a chiudere su Ioane al largo con Treviso in sovrannumero. Se non è difesa attenta questa…

        • Zamax 24 Ottobre 2020, 13:18

          A me però non pare affatto che nel complesso della partita il Benetton abbia provato veramente, con convinzione, a usurare e disunire la difesa degli Scarlets, a parte gli ultimi 10 minuti quando non poteva fare altro. L’atteggiamento sembrava questo, dopo due-tre fasi: be’, andiamo a sbattere, calciamo. Troppa fretta! Insomma, con la testa i giocatori erano già predisposti ad accettare il tran tran da ping pong d’altri tempi che si è visto per 3/4 di partita. (Per inciso: se gli arbitri non cominceranno ad usare, anche a costo di sbagliare, un metro più restrittivo con i passaggi in avanti e con le difese che giocano sul filo del fuori gioco, ciò sarò un incentivo tanto naturale quanto irresistibile per i giocatori ad approfittarne sempre di più.) Questo stato mentale – fretta e poca pazienza – ha avuto poi i suoi effetti le poche volte che il Benetton ha trovato qualche buono spazio da esplorare in attacco. Vedi Keatley che per due volte ha calciato verso l’ala per cercare di arrivare subito in meta: una volta per poco ci riusciva, l’altra volta ha sbagliato completamente. Ma non ce n’era affatto bisogno, e si sono buttate via buone occasioni per avvicinarvisi senza grandi affanni.

  23. Zamax 24 Ottobre 2020, 13:25

    Ma perché il MOM è sempre il N° 10? La cosa sta diventando un po’ ridicola.

  24. toni baruchel 24 Ottobre 2020, 20:00

    Per me KC ed il suo staff si sono imborghesiti a forza di prosecco e cucina raffinata .
    Bisogna tornare a pan e soppressa o mortadea e vin raboso del Piave .
    Sacrificio come i nostri veci……..

  25. sportivo 25 Ottobre 2020, 11:26

    Chiedo per un amico,ma favretto non è stato schierato forse perché sta tornando a piedi a Treviso da Roma?

Lascia un commento

item-thumbnail

Benetton, Jayden Hayward: “Finale di Rainbow Cup meritata, voglio chiudere alla grande”

L'estremo biancoverde si prepara a chiudere la sua carriera in Italia con un appuntamento storico per il rugby nostrano

10 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Rainbow Cup: il Benetton è ufficialmente la prima finalista

Cancellata la gara con gli Ospreys, i Leoni conquistano aritmeticamente l'atto conclusivo del torneo

9 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton: a rischio la gara di Rainbow Cup contro gli Ospreys?

I motivi e le possibili conseguenze

8 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton verso gli Ospreys, Galon: “Tanta energia sul campo di allenamento”

I biancoverdi preparano una sorta di semifinale contro i gallesi, squadra con la quale non vincono dal 2017

8 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Benetton, Lamaro suona la carica: «Vogliamo la vittoria con gli Ospreys»

Il flanker analizza l'ultima e decisiva sfida contro i gallesi dopo un torneo di altissimo livello, con un solo obiettivo: la vittoria

4 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby
item-thumbnail

Kieran Crowley tra Benetton e nazionale: “Pensiamo agli Ospreys, ma una finale sarebbe favolosa”

L'head coach del Benetton e prossimo CT ha parlato di Rainbow Cup e di nazionale al podcast ufficiale del Pro14

3 Giugno 2021 Pro 14 / Benetton Rugby