Uruguay: il giorno dell’indipendenza si festeggia ricordando la vittoria sulle Fiji

La storica affermazione dei sudamericani sugli isolani sorprese tutti alla Rugby World Cup 2019

Uruguay – Rugby World Cup

Uruguay, 25 agosto 1825: il giorno dell’indipendenza. Lo stato sudamericano si affranca dall’impero brasiliano-portoghese iniziando a trovare la sua dimensione.

Una giornata storica, in questo suo 195esimo anno, che viene celebrata dal profilo Twitter della Rugby World Rugby ricordando una partita leggendaria: quella che, nella fase a gironi della Coppa del Mondo 2019, ha visto Los Teros battere le Fiji con il punteggio di 30-27.

Le mete di Santiago Arata, Manuel Diana e Juan Manuel Cat a stappare la partita, il piede preciso di Berchesi a chiuderla (15 punti per lui) evitando il rientro finale della compagine isolana.

Corsi e ricorsi storici 
La “rivalità” tra Uruguay e Fiji, prima del 2019, si era già prefigurata nel 2015 in un altro precedente iridato. In quel caso si trattava della Rugby World Cup disputatasi in Inghilterra, con i fijiani capaci di imporsi 47-15, in un match che regalò – anche in quella circostanza – molto spettacolo.

Un’ulteriore chicca su queste due nazioni riguarda i Test Match e l’Italia. Se infatti non si fosse attraversato questo strano e negativo periodo, l’Uruguay sarebbe stato – molto probabilmente – ospite dell’Italia nei Test Match di novembre 2020, cosa che invece non si avvererà.

E’ notizia di oggi invece che le Fiji, assieme agli azzurri, dovrebbero essere i rivali degli All Blacks nella serie estiva di Test Match del 2021, da tenersi in Nuova Zelanda.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Anche Hugo Keenan verso il Sevens olimpico

L'irlandese si unisce al già nutrito contingente di giocatori che passano temporaneamente al rugby a sette

item-thumbnail

Galles, altri guai per Gatland: Anscombe rifiuta la convocazione e Sheedy si fa male di nuovo

Il tecnico dovrà sfidare Sudafrica e Australia con una mediana ridotta all'osso

item-thumbnail

Jasper Wiese “pianta” Ross Vintcent, viene espulso e ora rischia di saltare Sudafrica-Irlanda

Il terza linea sudafricano potrebbe ricevere una squalifica che gli impedirebbe di disputare il doppio match più atteso dell'anno

item-thumbnail

All Blacks, Sam Cane: “Non sono un giocatore finito”

Il flanker manifesta la sua gran voglia di finire la propria carriera internazionale al meglio

item-thumbnail

Nigel Owens e le nuove regole di World Rugby: “Più probabile che creino nuovi problemi anziché risolverli”

Il celebre ex arbitro ha detto la sua sui provvedimenti in vigore da luglio 2024

item-thumbnail

Il Sudafrica potrebbe lanciare un nuovo numero 10 nel prossimo tour estivo

Rassie Erasmus potrebbe buttare nella mischia un nuovo mediano d'apertura il 22 giugno contro il Galles