All Blacks: La lingua lunga di Dane Coles

In campo succedono cose di cui non ci accorgiamo, come certi scambi piuttosto pepati fra i contendenti

Super Rugby Aotearoa_Dan Coles

Dane Coles – ph. Sebastiano Pessina

Uno sport da bestie giocato da gentiluomini, diceva quello a proposito del rugby. Beh, gentiluomini s’intende una volta fischiato il triplice segnale di cessazione delle ostilità, come insegna Dane Coles, il tallonatore degli All Blacks recentemente votato dai propri colleghi come il più attaccabrighe di tutta la Nuova Zelanda.

Il 44% dei giocatori del Super Rugby Aotearoa, infatti, ha votato il co-capitano degli Hurricanes in un sondaggio portato avanti da Sam Casey, giornalista radiofonico di NZME. Secondo l’ex compagno di nazionale Brodie Retallick, terzo Jordie Barrett. Ma i due sono finiti dietro non di poco, rispettivamente con il 15 e il 10 per cento dei voti.

Questa settimana James Marshall, giocatore degli Hurricanes (ed ex Aironi, ricordate?) e produttore del podcast What a Lad, ha chiesto conto al suo compagno di squadra di questa reputazione non esattamente lusinghiera.

“Fa parte del mio modo di giocare al limite, di cercare di dare tutto quello che posso per vincere” ha spiegato Coles, che si è poi prodigato in qualche racconto di episodi accaduti in campo, confrontandosi con altri giocatori e lasciandosi andare a qualche scambio di battute salace.

Leggi anche: Kieran Read torna in patria: giocherà la Mitre 10 con Counties Manukau

Il più recente è stato il modo in cui il tallonatore ha messo nel mirino il suo amico ed ex compagno di squadra Beauden Barrett nel suo esordio per i Blues nel Super Rugby, mentre in un altro paio di occasioni Coles si è distinto per il suo trash talking in combutta con Brodie Retallick, vestendo la maglia della nazionale.

Ne sa qualcosa Michael Hooper: “Sarà stato il 2016 o il 2017, ad Eden Park. Partita tirata, lui mi ribalta in un placcaggio ma io riesco a dare il pallone a Julian Savea, che segna. Mi sono alzato più veloce che potevo per corrergli davanti ed esultargli in faccia, ho detto alcune cose che non posso ripetere adesso – sorride Coles – e mentre lui tornava indietro è arrivato pure Guzzler [il soprannome di Brodie Retallick] a rincarare la dose.”

La lingua lunga di Coles, però, si limita a ciò che accade nel caldo della battaglia in campo. L’All Black ha il massimo rispetto per tutti gli avversari che affronta, nonostante certi scambi sembrino varcare il limite. Ne è un esempio l’accesa discussione con Kyle Sinckler a Twickenham nel 2018.

“Quella volta ce l’aveva con Guzzler [Retallick]. Gli diceva: ‘cavolo, sei il tizio più brutto del mondo’ – racconta ancora il tallonatore – Gli dico di tacere. Cinque metri più in là, gli cade il pallone in avanti e io: ‘bene, stronzo inutile’. Dopodiché, quando è stato sostituito, lui mi fa: ‘bella partita, amico’. E io: ‘sì, bella chiacchierata, bro‘. E finita lì.”

“Non c’è niente di personale in questi confronti. Quando mi è successo di esagerare, ne ho pagato il prezzo, ma questo è semplicemente il modo in cui mi sono comportato per tutta la mia carriera e non lo cambierò adesso, visto che mi sono rimaste giusto un paio di stagioni.”

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Gli All Blacks selezionati per il Tri-Nations 2020

Sono 38 i giocatori selezionati per il viaggio in Australia: non tutti saranno disponibili da subito, e ci sono due novità molto interessanti

20 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Il Sudafrica non ci sarà: dal Rugby Championship si passa al Tri-Nations 2020

Al via ci saranno quindi Wallabies, All Blacks e Pumas

16 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

E se il Sudafrica giocasse mezzo Rugby Championship?

Gli Springboks starebbero pensando a saltare i primi tre turni del Championship per avere maggiore preparazione. Sull'argomento le parole di Jake Whit...

15 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Nuova Zelanda: problemi in vista e spazio per Josh Ioane a numero 10?

Dopo l'allenamento di mercoledì è stato fatto il punto della situazione in casa All Blacks, e c'è qualche ammaccato da verificare...

14 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

La settimana chiave per il Rugby Championship: ci sarà il Sudafrica?

Entro venerdì la federazione sudafricana dovrà dare una risposta definitiva in vista del torneo che inizia il 7 novembre

14 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Championship 2020: la partecipazione del Sudafrica non è ancora ufficiale

Gli Springboks devono definire alcune scelte logistiche riguardanti la politica federale ovale

10 Ottobre 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship