Petrarca Padova: dal mercato arrivano Catelan e Makelara

I veneti rinforzano ulteriormente il reparto degli avanti

Petrarca Padova Makelara

Petrarca Padova: dal mercato ecco Catelan e Makelara (in foto, mentre esegue una rimessa con la maglia del Benetton). Ph. Griffoni

Petrarca Padova: il mercato in entrata non si ferma più. Il club allenato da Andrea Marcato ha messo infatti a segno altri due colpi importantissimi: Mattia Catelan e Engjel Makelara.

Le caratteristiche di Catelan
Il Petrarca Padova si è assicurato un terza linea, preferibilmente numero 8 (classe 1994, alto 1,89 per 105 kg), di comprovata esperienza. Dopo la trafila nel Valsugana, andata di pari passo con quella delle rappresentative italiane giovanili fra cui l’Under 17 e l’Under 18 , Catelan ha maturato un altro anno di carriera a L’Aquila, nell’allora Eccellenza, per poi spostarsi in pianta stabile – dal 2015 – al San Donà, prima di quest’ultimo trasferimento: “Gioco in terza linea – afferma – ma me la cavo in tutte le posizioni. Negli ultimi anni ho giocato prevalentemente da numero 6 e, in qualche situazione d’emergenza, ho fatto la seconda linea, anche se il mio ruolo preferito rimane quello da numero 8. Sono davvero felice di entrare a fare parte del Petrarca Padova: è un’opportunità da non sprecare”.

Le caratteristiche di Makelara
Per il tallonatore, nato nel 1996 in Macedonia (1,85 m per 103 kg) ma di formazione totalmente ovale italiana come dimostrano le presenze fra nazionale Under 17, Under 18 e Emergenti, questo è “un ritorno alla base” dopo l’esperienza – fatta di tre stagioni – al Benetton Rugby in Pro14: “Sono molto contento di essere tornato qui, in questo club che mi ha sempre accolto con grande calore”.

Leggi anche, Top12: mercato, i cambiamenti ufficiali nelle rose del torneo

“Porte girevoli” in casa Petrarca Padova
Un’estate molto movimentata quella del club padovano: complessivamente infatti saranno 18 i volti nuovi che vestiranno la maglia del club veneto a fronte anche di tante uscite, l’ultima quella di Jody Rossetto – ad esempio – che però non affonda le sue ragioni in motivi prettamente rugbystici.

La rosa appare comunque ottimamente strutturata in grado di puntare all’obiettivo in primis dei playoff e poi del titolo tricolore: la palla passa allo staff tecnico che da Ferragosto in poi intensificherà il suo programma d’allenamento verso l’inizio della stagione 2020/2021, che ci si augura possa avvenire il più presto possibile.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top10: Rovigo-Valorugby, amichevole per 1000 spettatori

Lo stadio Battaglini tornerà a ripopolarsi di tifosi

24 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10, Lyons Piacenza: altri tre acquisti per iniziare la stagione

Gli emiliani rinforzano sia la prima linea sia il reparto arretrato

24 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: l’importanza di partire forte, forse mai come in questo 2020/2021

Ogni sfida potrebbe avere un valore di rilievo, molto più alto che negli anni passati

21 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: tutti i cambiamenti di mercato delle rose a settembre

Le novità nelle rose del massimo torneo nazionale

20 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Top10: il programma delle amichevoli (in aggiornamento)

Gli impegni delle squadre del massimo campionato

20 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

Come è andata la prima amichevole per Colorno e Fiamme Oro?

I due team sono scesi in campo questo pomeriggio in Emilia

18 Settembre 2020 Campionati Italiani / TOP10