Premiership: quattro giorni al ritorno del campionato inglese

Dal 14 agosto squadre inglesi di nuovo in campo, riparte la stagione 2019/2020

premiership rugby

premiership rugby

Venerdì 14 agosto la Premiership, il massimo campionato inglese, riparte dal quattordicesimo turno. Dopo aver sospeso la stagione all’indomani della giornata numero 13, lo scorso 8 marzo, si riparte da dove si era rimasti, con l’intenzione di recuperare rapidamente il tempo perduto ed arrivare a concludere la stagione regolare entro domenica 4 ottobre.

Le fasi finali sono previste per il 10/11 ottobre, con la finalissima di disputarsi a Twickenham sabato 24 ottobre, una settimana prima di Italia-Inghilterra del Sei Nazioni.

Se la stagione non fosse già abbastanza anomala così, pensate che le squadre che si presenteranno alla conclusione della stagione 2019/2020 saranno piuttosto diverse da quelle che ne hanno giocato i primi due terzi. Le formazioni al via saranno infatti quelle preparate per affrontare la stagione successiva, con tutti gli stravolgimenti del mercato.

Bisogno di un riassunto?
Ecco la mega sintesi video della stagione finora

Griglia di partenza

Come fosse un Gran Premio, questo bizzarro rettilineo finale di stagione vedrà una griglia di partenza ben precisa, con gli Exeter Chiefs primi in classifica e i Saracens a -63, già ufficialmente retrocessi. La squadra di Owen Farrell e soci gioca per mantenere lo smalto dei propri interpreti in vista delle fasi finali della Champions Cup, attualmente previste per fine settembre.

I Sale Sharks, la sorpresa del campionato fino allo stop forzato, ripartono dalla seconda posizione, tallonati dai Bristol Bears. In corsa per i quattro posti della post-season ci sono anche Northampton Saints, Wasps e Bath. La classifica è comunque cortissima: hanno bisogno di un exploit, ma ancora non sono tagliati fuori Harlequins e London Irish.

La Premiership si fermerà sicuramente il 27 settembre, weekend previsto per lo svolgimento delle semifinali europee, e il 18 ottobre, fine settimana delle finali. Sarà invece in campo il 19 settembre, quando Saracens, Exeter, Northampton, Leicester e Bristol dovrebbero disputare i propri quarti di finale in Champions e Challenge Cup.

Non è ancora chiaro come sarà gestita la sovrapposizione, ma Premiership Rugby ha già stabilito da tempo che non intende penalizzare, come invece accade di solito, le squadre che presenteranno formazioni largamente rimaneggiate in questa parte di stagione.

Tutte le partite si disputeranno per il momento a porte chiuse.

Calendario e classifica della Premiership Rugby

I cambiamenti dal mercato

Sale Sharks e Bristol Bears, due squadre emerse in maniera importante nel corso della prima parte di stagione, hanno capitalizzato con due aggiunte importanti in mezzo al campo: i primi potranno contare su Manu Tuilagi, i secondi su Semi Radradra.

Il figiano viene da un 2019 stellare: è il giocatore che ha battuto più difensori alla Rugby World Cup in Giappone, pur non accedendo alle fasi finali della competizione.

Non sarà l’unica arma in più degli Orsi di Pat Lam, che si sono aggiudicati anche il pilone della nazionale inglese Kyle Sinckler e avranno il duo saraceno composto dal forte terza linea Ben Earl e dall’estremo Max Malins, entrambi in prestito annuale dalla squadra retrocessa.

L’altra squadra ad essersi mossa in maniera prepotente sul mercato sono i Leicester Tigers, che hanno operato una vera e propria rivoluzione. Ventisette il computo totale dei giocatori che hanno lasciato Welford Road, ma gli arrivi di Nemani Nadolo, Matias Moroni, Kini Murimurivalu e Matt Scott, solo per citare gli internazionali, ha riportato entusiasmo nell’ambiente: dalle tigri ci si aspetta un immediato segnale positivo, magari per concludere l’anno muovendosi dall’undicesimo posto in classifica.

Le altre squadre hanno operato movimenti più mirati ma non per questo poco importanti: Gloucester ha stravolto il coaching staff e ha portato al Kingsholm il Puma Matias Alemanno e il figliol prodigo Jonny May; Exeter ha siglato il colpo Jonny Gray; gli Harlequins riaccolgono Joe Marchant e acquisiscono un campione del mondo in Andre Esterhuizen; i London Irish hanno preso il seconda linea dei Wallabies Rob Simmons.

Il campionato più bello d’Europa è pronto a ricominciare: Exeter favorita, Sharks e Bears le antagoniste più agguerrite, ma in una stagione così anomala tutto può succedere.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La statistica che spiega la grande stagione di Ross Vintcent in Premiership

Numeri da campione per il giovane numero 8 azzurro, esploso quest'anno con la maglia di Exeter

24 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

La Premiership potrebbe non chiamarsi più così

La lega inglese verso un importante processo di rebranding, a partire dal nome stesso

22 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Louis Lynagh in corsa per il premio Meta dell’anno

L'Azzurro in lizza per uno dei premi che verranno assegnati il 22 maggio

21 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership, l’ultimo turno e il quadro delle semifinali

I primi verdetti della stagione del massimo campionato inglese

20 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: 5 squadre per 2 posti, chi andrà ai playoff? La situazione a una giornata dalla fine

In lizza per i playoff anche gli Exeter Chiefs di Ross Vintcent e gli Harlequins di Louis Lynagh: tutto ancora in gioco a un solo weekend dal termine ...

16 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Gloucester fa 12 cambi e prende 90 punti dalla capolista Northampton

I Saints segnano 14 mete realizzando un record nel campionato inglese

12 Maggio 2024 Emisfero Nord / Premiership