“Treviso vuole fare la storia in Challenge Cup” parla Antonio Pavanello

Il dirigente biancoverde commenta la matematica esclusione dalla Champions Cup, ma rilancia le ambizioni dei Leoni

pavanello benetton treviso

ph. Sebastiano Pessina

Col comunicato legato alla possibile ripartenza del Pro14, è arrivata la quasi totale certezza che Treviso non farà parte della prossima Champions Cup. Perché quasi totale? Perché manca ancora l’ufficialità per la formula dell’edizione 2020/21 della competizione europea più prestigiosa, ma difficilmente le squadre del Pro14 saranno più di 8 (e dunque comprendenti le prime quattro delle due Conference). Viene infatti tenuta per valida la classifica al termine della 13esima giornata, l’ultima disputata prima dello stop forzato, nella quale i Leoni occupano in quinto posto all’interno della Conference B.

Leggi anche: La posizione ufficiale del Pro14 sulla ripartenza della stagione

Dopo l’esperienza di questa stagione, in un girone altamente competitivo con Leinster, Lione e Northampton, Treviso tornerà dunque a giocare la Challenge Cup, la seconda manifestazione europea per importanza, e lo farà assieme alle Zebre. A tal riguardo ha parlato Antonio Pavanello, d.s. di Treviso, che ha sottolineato innanzitutto il dispiacere per non aver potuto lottare fino al termine della stagione per accedere alla Champions, visto che i punti eventualmente conquistati nei due derby di agosto non serviranno per quello scopo. L’obiettivo di Treviso allora sarà: “Fare la storia in Challenge Cup. Vogliamo passare per la prima volta la fase ai gironi e accedere ai quarti di finale. Tra ottobre e novembre potrebbero esserci i recuperi dei test match internazionali e potremmo essere a lungo senza gli azzurri, dunque una eventuale Champions sarebbe stata molto dura da affrontare. In Challenge invece sappiamo di poterci giocare tutte le nostre carte”.

Vero che Treviso non ha mai giocato un quarto di finale, ma due anni fa ci è andata clamorosamente vicina: nel Girone 5 arrivò infatti seconda con 20 punti conquistati, uno in meno rispetto a Bristol e Northampton che passarono il turno come due delle tre migliori seconde. Sarà la prossima la volta buona?

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news. Dai uno sguardo anche alla nostra pagina Instagram, sempre ricca di spunti

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Challenge Cup: Benetton, con lo Stade per ripartire, come due anni fa

I biancoverdi non vincono fuori dall'Italia da quasi 2 anni, e l'ultimo successo fu proprio contro i parigini

item-thumbnail

Challenge Cup, Benetton: ecco la formazione dei Leoni per Parigi

Tanti azzurri in campo e un possibile debutto dalla panchina: i biancoverdi credono nella Challenge e vogliono subito piazzare il colpo

item-thumbnail

Benetton, Federico Ruzza: “Abbiamo già vinto a Parigi, possiamo metterli in difficoltà”

Il seconda linea dei biancoverdi e della Nazionale punta il match d'esordio in Challenge dei Leoni, contro uno Stade Francais 4° in classifica nel Top...

item-thumbnail

Benetton, Lucchesi: “In trasferta dobbiamo sbloccarci”

Ancora una sfida lontani da Monigo per i biancoverdi, che saranno impegnati a Parigi per la prima di Challenge Cup

item-thumbnail

Ratuva Tavuyara lascia il Benetton: farà parte del Rovigo fino a fine anno

L'ala figiana farà parte della rosa dei Bersaglieri

item-thumbnail

Minozzi: “L’espulsione? Un errore dovuto agli infortuni, non avevo confidenza col mio corpo”

L'estremo biancoverde e della Nazionale ha raccontato alla Gazzetta dello Sport i suoi due anni di calvario tra i tanti infortuni