Lorenzo Cittadini si ritira, ed entra nello staff di Calvisano

Il pilone azzurro, protagonista nell’ultima vittoria italiana al Sei Nazioni, si ferma a 37 anni

ph. Sebastiano Pessina

Lorenzo Cittadini, uno dei piloni destri più forti della nazionale azzurra in epoca di Sei Nazioni, grande protagonista nel finale dell’ultima vittoria dell’Italia nel torneo – in Scozia nel 2015 -, si ritira ed intraprende la carriera d’allenatore.

Sarà assistente di Gianluca Guidi, sulla panchina del Calvisano, squadra con cui si è affacciato – dopo essere cresciuto tra le fila del Rugby Brescia – all’alto livello nel 2005, e dove ha concluso la sua attività da giocatore, pochi mesi fa, prima dello stop della stagione.

Leggi anche: Top12: rugbymercato, come cambiano le rose del torneo (in aggiornamento)

Nel mezzo, una carriera di alto spessore, con 58 caps (3 mete) con la selezione maggiore italiana (esordio nel Sei Nazioni 2008 contro l’Irlanda, a Dublino), il lungo periodo con il Benetton Rugby e le proficue esperienze in Inghilterra (Wasps) e Francia (Bayonne e Stade Francais), prima di un passaggio, lo scorso anno, in quel di Verona.

“Iniziare la carriera di allenatore nella squadra che ti ha lanciato, con la quale hai iniziato la carriera ad alto livello e nella quale hai terminato la tua carriera di giocatore è una fortuna che non capita spesso. Ringrazio Calvisano che mi ha dato questa possibilità. Per me inizia un nuovo percorso: dovrò dimostrare di saper trasferire ad altri le mie conoscenze tecniche. Avrò la fortuna di iniziare questa mia nuova carriera al fianco di Gianluca Guidi, che dalla sua ha un vissuto molto importante di head coach ad altissimo livello. Ci conosciamo dai tempi in cui l’ho avuto come allenatore nella Nazionale A. Con Lui è già scattato grande feeling”, ha dichiarato Lorenzo Cittadini ai canali ufficiali del club bresciano.

Leggi anche: Michele Rizzo lascia il Petrarca e approda a Verona

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news. Dai uno sguardo anche alla nostra pagina Instagram, sempre ricca di spunti

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

La Scozia batte l’Irlanda, l’Italia è direttamente qualificata ai mondiali

La vittoria scozzese permette all'Italia di superare al primo posto il torneo di qualificazione, qualificandosi direttamente ai mondiali

25 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Manuela Furlan dopo Italia-Spagna: «Questo gruppo merita di andare in Nuova Zelanda»

Mentre si gioca Irlanda-Scozia, decisiva anche per il destino delle azzurre, la capitana Manuela Furlan insieme ad Andrea di Giandomenico fa un bilanc...

25 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Qualificazione mondiali: l’Italia vince col bonus, Spagna battuta 34-10

Le azzurre fanno 5 punti e conquistano - almeno - il secondo posto. Adesso tocca all'Irlanda

25 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia o Spagna, dentro o fuori: le azzurre si giocano il Mondiale

Le azzurre si giocano il mondiale contro una squadra che ha sorpreso ma allo stesso tempo ha mostrato dei punti deboli, che bisognerà sfruttare

25 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italdonne: Di Giandomenico verso la Spagna: «Col nostro gioco possiamo metterle in difficoltà»

L'head coach dell'Italia, insieme a Manuela Furlan, racconta l'avvicinamento al match decisivo contro la Spagna e spiega i due cambi nella formazione ...

24 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile