British & Irish Lions: Gatland ha il suo indiziato numero uno per la fascia di capitano

Ed è qualcuno che i gradi di una nazionale non li ha mai portati, almeno fino ad adesso

maro itoje

ph. Sebastiano Pessina

Il tour dei British & Irish Lions sembra lontano, ma è più vicino di quanto ci si immagini, specialmente per l’uomo che risponde al nome di Warren Gatland e che ha l’incarico di scegliere chi si debba sedere sugli ambiti posti al finestrino dell’aereo in partenza nel giro di un anno verso il Sudafrica, per affrontare gli Springboks campioni del mondo.

Sulla stampa britannica si fa un gran parlare, ad esempio, di chi potrebbe essere il capitano della selezione. Owen Farrell, il capitano dell’Inghilterra, potrebbe essere uno dei principali indiziati: il suo posto in campo non sembra in discussione, la sua leadership tecnica neppure, e la sua crescita come guida carismatica della nazionale inglese è in costante crescita. Alun Wyn Jones è l’altro nome caldo: la leggenda gallese ha il merito di essere questo, una leggenda, e se la sua presenza in campo dovesse rimanere sugli stessi livelli degli ultimi due anni sarebbe difficile non mettergli una fascia al braccio.

Un terzo nome si fa largo, però, ed è quello di Maro Itoje. Leader per natura, anche se finora l’Inghilterra non gli ha concesso nemmeno l’episodico onore dei gradi.

“E’ un giocatore intelligente e un uomo intelligente – ha detto Gatland alla rivista Rugby World, che lo ha premiato come miglior allenatore degli ultimi 60 anni – Potrebbe sicuramente contendere per essere un possibile capitano.”

“Adesso si tratta di scegliere la squadra, e poi pensare chi possa avere le qualità per essere capitano fra i selezionati. Idealmente è qualcuno che viene da una squadra che ha avuto successo. L’altra domanda da farsi è: se scegliessimo ora la squadra per il primo test contro gli Springboks, ci sono buone probabilità che questa persona ne faccia parte?”

“Beh, Itoje è il nome che continua a comparire. Anche se poi ci pensi e ti rendi conto che ci sono tante seconde linee forti in giro. C’è Courtney Lawes, c’è George Kruis. Come starà Alun Wyn Jones in quel momento? C’è James Ryan. Non ci sono dubbi, comunque che Maro Itoje abbia tutte le qualità.”

Effettivamente, il seconda linea dei Saracens sembra essere uno dei giocatori che, salvo imprevisti, dovrebbe vestire la maglia rossa contro gli Springboks. Chissà che possa farlo scalzando il proprio capitano al club e in nazionale.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il Galles giocherà due match al Parc y Scarlets

La casa degli Scarlets ospiterà i Dragoni in due (per ora) sfide del prossimo autunno. Ipotesi Londra per le altre gare.

23 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match
item-thumbnail

Rob Howley torna ad allenare sulla scena internazionale

L'ex assistant coach del Galles sarà protagonista con una nazionale dell'Emisfero Nord

23 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Irlanda: sta per ritirarsi Rob Kearney, il giocatore con più trofei

La sconfitta ai quarti di Champions marca il passo d'addio per uno degli estremi più forti di sempre

20 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Un arbitro internazionale nello staff tecnico delle Fiji

Vern Cotter ha presentato la sua "squadra" in vista della Autumn Nations Cup. I pacifici sfideranno gli azzurri il 21 novembre

17 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

World Rugby Ranking: Ian Foster chiede il blocco della classifica

L'allenatore degli All Blacks preferisce concentrarsi sui giocatori e sul piacere di tornare a misurarsi con gli avversari

16 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match
item-thumbnail

Dalla sfida all’Italia ad un 2020 in bianco per il Giappone

I nipponici avevano recentemente rinunciato all'Autumn Nations Cup

14 Settembre 2020 6 Nazioni – Test match / Test Match