Calvisano: Andrea Bronzini è ufficialmente un giallonero

Il 23enne centro arriva nel bresciano dopo l’esperienza con San Donà

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Rugby4ever 27 Maggio 2020, 11:29

    Non vuole essere un commento polemico, però alla luce di quello che sta accadendo la prossima stagione ci saranno partite con 60-70 punti facili. Calvisano che fa quello che vuole, Rovigo Reggio e Padova solite sicurezze e fiamme oro che vivono di fondi statali. Per il resto Medicei e Viadana che schiereranno squadre di serie a, lazio che perderà altri componenti e quindi diventa praticamente squadra di serie a, Lyons e Colorno che annaspano, San donà non se la passa bene, unico elemento neutro al momento è il Mogliano. Ma mi chiedo se questa è la direzione giusta dato che le prime quattro diventeranno corazzate e poi 6 squadre all’atto pratico saranno vittime sacrificali, con un top12 che rischia di diventare a due corsie. Mah…

    • LiukMarc 27 Maggio 2020, 12:29

      Più che 60-70 punti facili, son proprio le 2-3 classifiche nella classifica che dovranno far prendere decisioni.
      Già in federazione mi pare si siano accorti che 12 squadre sono troppe (forse anche 8 sono un lusso), tutto lascia presupporre che se ne accorgeranno anche in campo una volta di più. Tutto sperando che tutte le squadre possano prendere parte alla prossima stagione.

      • Rugby4ever 27 Maggio 2020, 13:18

        Secondo me per partecipare, parteciperanno. Ti prendi i fondi FIR e ti giochi un’annata a far crescere i tuoi giovani (o almeno lo spero). Bisognerà anche vedere se ci saranno retrocessioni o meno. Comunque le 12 squadre a mio avviso stava prendendo un minimo senso dato che quest’anno ho visto belle partite, con le neo promosse che hanno giocato signore partite, l’unica è la lazio che mi ha un po’ deluso. Probabilmente nel giro di qualche annetto avremmo avuto un campionato più o meno equilibrato (sempre inteso che non c’è nessun campionato al mondo di rugby che ha più di 3-4 squadre che si giocano il primato), adesso la mia paura è che la forbice si aprirà di molto.

        • LiukMarc 27 Maggio 2020, 21:16

          Be però a dirla tutta son già un paio di stagione che si vede una classifica spezzata in due, con le 4-5 di testa a fare campionato a sè. E alla fine la vera lotta è tra le ultime 3-4, ma non sono squadre che possano di fatto ambire a stare tra le 6 di testa. Per me qua sta la differenza: devi fare un campionato dove, ovviamente con ovvie e naturali differenze, hai una sorta di livello medio di base, e dove se quella che sulla carta parte tra le ultime 3 puoi alla fine trovartela tra le prime. Se le prime 4 son sempre le stesse, e le ultime 4 idem, be, qualcosa non funziona granchè.

          • Rugby4ever 27 Maggio 2020, 23:56

            Capisco il tuo punto di vista, ma secondo me piano piano con una giusta organizzazione una dozzina di squadre di qualità sarebbero venute fuori. Non scordiamoci che all’atto pratico il prossimo anno sarebbe risalito quasi certamente il Verona che di benzina ne ha, senza contare il bene fatto dalle neo promosse di quest’anno. Con qualche aggiustamento avremmo avuto un campionato buono nel quale bene o male tutte potevano giocarsela nella singola partita. Poi ti ripeto, è chiaro che ci saranno sempre le top di gamma e quelle candidate seriamente alla retrocessione, ma sfido chiunque (lazio a parte che ripeto mi ha deluso) ad aver provato quel senso di sicurezza nell’andare in casa di qualcuno con la consapevolezza dei 5 punti quest’anno. Un campionato troppo corto di squadre non significa più spettacolo ne tantomeno puo’ essere allettante per i tifosi che vedrebbero una partita al mese (già adesso ci sono dei buchi clamorosi), riducendo gli introiti degli ingressi e diminuendo l’appeal con gli sponsor. Secondo me il progetto poteva essere portato avanti se non altro per dare possibilità a più giocatori di sfidare le squadre italiane al top e non giocarsela con squadre di serie a squisitamente dilettantistiche.

Lascia un commento

item-thumbnail

Altro colpo del Mogliano: preso un altro ex Benetton e Nazionale azzurro

Il club veneto si rinforza ulteriormente con un giocatore che contemporaneamente lavorerà anche nella società biancoverde

19 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: Mogliano scatenata sul mercato. Arriva un giovane tallonatore

Il club veneto continua a inserire degli avanti nel suo roster

18 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: un pilone campione d’Italia per Mogliano

Dopo Ferraro e Pettinelli, un altro grande innesto fra gli avanti per i biancoblu

16 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite, Colorno: presentato il nuovo capoallenatore

Gli emiliani sono pronti a ripartire per la stagione 2024-2025

14 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Viadana, coach Pavan: “Ora è vietato fermarsi. Questa grande stagione dev’essere una base di partenza”

Il tecnico: "Prima eravamo una sorpresa, poi siamo diventati una realtà, adesso dobbiamo riconfermarci"

13 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite
item-thumbnail

Serie A Elite: Giovanni Pettinelli è ufficialmente un giocatore del Mogliano

L'organico dei biancoblù si arricchisce di un innesto importante per la stagione 2024/25

12 Giugno 2024 Campionati Italiani / Serie A Elite