I Pumas lavorano già per la RWC 2023

Mario Ledesma ha stilato una lista di 59 giocatori per far parte del nuovo ciclo mondiale della nazionale argentina

ph. Sebastiano Pessina

Nonostante lo stallo del rugby mondiale, l’Argentina del rugby non si ferma. Dalla prossima settimana si va punto e a capo: messa da parte la deludente Rugby World Cup 2019, Mario Ledesma incomincerà a lavorare da lunedì con un obiettivo in mente, ovvero la prossima edizione del mondiale.

L’head coach ha diramato una lista di 59 convocati, che per il momento continueranno a lavorare ognuno in privato, ma che saranno contattati attraverso una serie di meeting virtuali per impostare obiettivi di performance atletica individuali, con il monitoraggio costante dello staff.

Si tratta, insomma, di un gruppo allargato di giocatori di interesse nazionale che il gruppo tecnico ha intenzione di tenere strettamente sott’occhio e prendere in considerazione per la selezione nel prossimo futuro.

“Siamo entusiasti di questo nuovo ciclo che ha inizio – ha dichiarato il confermato capitano dei Pumas, Pablo Matera – E’ un percorso lungo e dobbiamo essere preparati per le sfide che ci aspettano. Anche in questa situazione dobbiamo cercare di farci trovare nelle migliori condizioni per essere pronti a giocare appena sarà possibile.”

Quattordici dei 59 convocati militano in Europa, un passo in avanti verso l’apertura del sistema argentino ai giocatori militanti all’estero. Fra questi c’è proprio Matera, che milita nello Stade Français insieme a Nicolas Sanchez, anch’egli incluso nella lista. Non solo volti noti dei Pumas, però, fra i giocatori del contingente estero: ci sono anche Patricio Fernandez, 25enne apertura ex Clermont e ora a Lione, che ha conquistato due caps nel 2013, appena diciottenne, contro Cile e Brasile ma non è più stato considerato dopo il passaggio in Europa.

Rispetto ai 31 convocati per la Rugby World Cup mancano all’appello solamente due giocatori: Juan Manuel Leguizamon e Juan Figallo, entrambi ritiratisi dal rugby internazionale.

Nonostante l’apertura verso i giocatori che militano al di fuori del paese, però, ci sono comunque grossi nomi che continuano a mancare dalla lista di Ledesma, primo fra tutti l’escluso di lungo corso Juan Imhoff. Dopo la Rugby World Cup 2015 il 32enne del Racing 92 non è più stato parte dei Pumas e non ha più indossato la maglia di una selezione argentina dalle Olimpiadi di Rio, nonostante abbia da allora segnato 60 mete in 5 stagioni a Parigi.

Fra gli altri big lasciati fuori dalla convocazione la coppia degli Harlequins costituita da Santiago Garcia Botta e Martin Landajo e il pilone del Bath Lucas Noguera Paz.

Dei 45 giocatori militanti in Argentina, 9 fanno parte dei Ceibos, la seconda franchigia nazionale che da quest’anno disputa la Super Liga Americana.

Ci sono in totale 19 giocatori uncapped, fra cui i due brillanti talenti della nazionale under 20 Santiago Chocobares (centro) e Bautista Pedemonte (terza linea).

Il gruppo allargato dei 59 Pumas

Piloni
Ignacio Calles (Pau)
Javier Díaz (Jaguares)
Facundo Gigena (Leicester Tigers)
Nahuel Tetaz Chaparro (Jaguares)
Federico Wegrzyn (Ceibos)
Mayco Vivas (Jaguares)
Francisco Gómez Kodela (Lyon)
Ramiro Herrera (La Rochelle)
Santiago Medrano (Jaguares)
Enrique Pieretto (Exeter Chiefs)
Joel Sclavi (Jaguares)
Lucio Sordoni (Jaguares)
Juan Pablo Zeiss (Ceibos)

Tallonatori
Facundo Bosch (La Rochelle)
Agustín Creevy (Jaguares)
Julián Montoya (Jaguares)
Santiago Socino (Jaguares)

Seconde linee
Matías Alemanno (Jaguares)
Ignacio Calas (Jaguares)
Rodrigo Fernández Criado (Ceibos)
Marcos Kremer (Jaguares)
Tomás Lavanini (Leicester Tigers)
Lucas Paulos (Jaguares)
Guido Petti (Jaguares)

Terze linee
Rodrigo Bruni (Jaguares)
Francisco Gorrissen (Jaguares)
Santiago Grondona (Jaguares)
Facundo Isa (Toulon)
Tomás Lezana (Jaguares)
Pablo Matera (Stade Français)
Santiago Montagner (Ceibos)
Javier Ortega Desio (Jaguares)
Juan Bautista Pedemonte (Jaguares)

Mediani di mischia
Gonzalo Bertranou (Jaguares)
Tomás Cubelli (Jaguares)
Felipe Ezcurra (Jaguares)
Gonzalo García (Ceibos)

Mediani di apertura
Tomás Albornoz (Ceibos)
Joaquín Díaz Bonilla (Jaguares)
Patricio Fernández (Lyon)
Domingo Miotti (Jaguares)
Nicolás Sánchez (Stade Français)
Benjamín Urdapilleta (Castres)

Centri
Juan Pablo Castro (Ceibos)
Santiago Chocobares (Jaguares)
Jerónimo de la Fuente (Jaguares)
Juan Cruz Mallía (Jaguares)
Lucas Mensa (Ceibos)
Matías Moroni (Jaguares)
Matías Orlando (Jaguares)

Ali
Sebastián Cancelliere (Jaguares)
Santiago Carreras (Jaguares)
Santiago Cordero (Bordeaux Bègles)
Bautista Delguy (Jaguares)
Ramiro Moyano (Toulon)

Estremi
Emiliano Boffelli (Jaguares)
Mateo Carreras (Jaguares)
Juan Bautista Daireaux (Ceibos)
Joaquín Tuculet (Jaguares)

 

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Juan Imhoff: “Che tristezza enorme essere ancora fuori dai Pumas”

L'ala del Racing 92 è l'escluso più illustre dalla lista di Mario Ledesma. Una storia che va avanti da 5 anni

30 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Michael Cheika: “Avrei dovuto lasciare i Wallabies prima”

In un'intervista al Times l'ex coach dell'Australia ha detto che avrebbe dovuto lasciare la nave già nel 2018

24 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

All Blacks: Scott Barrett firma fino al 2023

Il seconda linea ha siglato il rinnovo con la federazione neozelandese, giocherà ancora con i Crusaders

19 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Rugby Australia ha un nuovo CEO ad interim

Rob Clarke subentrerà, momentaneamente, a Raelene Castle

6 Maggio 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Australia: Raelene Castle si è dimessa

Lascia il ruolo di CEO della federazione australiana dopo due anni e sei mesi

23 Aprile 2020 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Ufficiale: Ian Foster è il nuovo allenatore degli All Blacks

Dopo otto anni al fianco di Hansen, l'ex assistente tecnico diventa l'head coach della Nuova Zelanda. Contratto di due anni

11 Dicembre 2019 Emisfero Sud / Rugby Championship