La corsa ad ostacoli di Ronan O’Gara

Sedici anni fa il numero 10 saltava i tabelloni pubblicitari per festeggiare la conquista di Dublino: sarebbe poi stata la 1° Champions Cup del Munster

ph. SYLVAIN THOMAS / AFP

24 aprile 2006, teatro della scena il vecchio Lansdowne Road di Dublino, con i suoi posti in piedi. Leinster e Munster di fronte, in un derby irlandese valido per le semifinali di Heineken Cup.

La Red Army è la più quotata delle squadre in campo, ma le partite fra le due principali province d’Irlanda sono sempre un affare a sé. Ultimi 4 minuti di gioco, il Munster conduce 16-6 ma non segna dal trentesimo del primo tempo. I dublinesi hanno provato a rifarsi sotto con Contepomi, che ha accorciato da poco dalla piazzola, ma nell’aria si sente che sono gli ospiti la squadra più in palla del pomeriggio.

Leggi anche: Ronan O’Gara è un membro della Hall of Fame di World Rugby

In particolare quel ragazzo con le lentiggini e la maglia numero 10, Ronan O’Gara da Cork, cuore della regione di Munster, sembra particolarmente ispirato. Riceve il pallone dal suo partner in crime in mediana, Peter Stringer, sui ventidue metri, pianta il piede sinistro e attacca a tutta forza un minuscolo pertugio che ha visto solo lui, fra i due giganti della seconda linea in blu, Williams e O’Kelly.

Invece di finire sbriciolato in un cumulo di polvere, O’Gara passa, la curva del Lansdowne Road, casa degli avversari, tinta di rosso, esplode. Euforico, il 10 segna sotto i pali, prosegue la corsa e salta i tabelloni pubblicitari con perfetto stile da ostacolista, per abbracciare i tifosi in piedi nella tribuna senza posti a sedere da quella parte del campo. Lo raggiunge un altro giocatore di Cork, Donncha O’Callaghan, che lo va a recuperare fra la gente della sua città, fra i tifosi venuti da Limerick, da Kerry e da Tipperary per marciare sul campo del grande avversario.

Finirà ancora meglio: il 20 maggio successivo, al Millennium Stadium di Cardiff Munster conquisterà la sua prima coppa europea, battendo in finale il Biarritz di Dimitri Yachvili e Imanol Harinordoquy. Il punteggio? 23-19. La firma? Ronan O’Gara con i tre punti della vittoria, al 73′.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Video: la fantastica meta di Arundell al primo pallone toccato in Australia-Inghilterra

Tre avversari saltati, un altro evitato prima della bandierina: l'ala dei London Irish ci ha messo pochi secondi a lasciare il segno

5 Luglio 2022 Foto e video
item-thumbnail

Tutti gli highlights del sabato di test match

Le migliori azioni delle cinque gare tra le dieci squadre migliori del mondo

3 Luglio 2022 Foto e video
item-thumbnail

Birra? Meglio una tavoletta di cioccolato: il regalo di una tifosa a Michael Hooper

Il curioso siparietto al termine del match tra Australia e Inghilterra

2 Luglio 2022 Foto e video
item-thumbnail

Gli All Blacks partono forte e abbattono l’Irlanda 42-19 nel primo test – video

Sei mete neozelandesi e Irlanda che si deve arrendere dopo 20 minuti. Continua la magia di Eden Park, fortezza inviolata dal 1994

2 Luglio 2022 Foto e video
item-thumbnail

Video: gli highlights di Romania-Italia 13-45

Rivediamo tutto quello che è successo a Bucarest con il convincente successo degli azzurri sui padroni di casa

2 Luglio 2022 Foto e video
item-thumbnail

Italseven: nel primo giorno di Championship a Cracovia spettacolare meta azzurra con Foroncelli

Una vittoria e una sconfitta per gli azzurri che oggi continuano il loro percorso nel torneo disputato in Polonia

2 Luglio 2022 Foto e video