149 anni fa la prima partita di sempre

Il 27 marzo 1871 il primo incontro internazionale fra Scozia e Inghilterra, a Edimburgo

ph. Matteo Mangiarotti

27 marzo 1871, Stockbridge: un sobborgo di Edinburgo dove, ancora oggi, lungo la sua via principale intitolata al pittore Henry Raeburn, sorgono campi da rugby, cricket e calcio utilizzati dalla Edinburgh Academy. Lì, a Raeburn Place, 149 anni fa si è giocata la prima partita internazionale di rugby fra Scozia e Inghilterra.

Se qualcuno dei lettori sta guardando in questi giorni la serie Netflix sulla palla tonda The English Game, avrà più facilità a capire e ad immaginare cosa significava sport in quegli anni di fine diciannovesimo secolo: giovani aristocratici in doppiopetto, con tanto di cilindro e bastone, che si adoperano per far crescere un gioco senza regole ben precise, dove principalmente ci si malmena per il gusto del malmenarsi, ma da gentlemen.

E così fu che nel freddo inverno del 1870 cinque club scozzesi si riunirono per pubblicare sulla rivista Bell’s Weekly un annuncio: sfidiamo qualsiasi squadra abbia intenzione di venire a giocare al gioco di rugby fin quassù, in rappresentanza di voialtri inglesi.

L’invito lo raccoglie il Blackheath Rugby Club, data di nascita 1858, sede Londra. Nel giro di qualche mese, agli ordini del ventenne Frederick Stokes, ex alunno della scuola di Rugby e primo presidente della Rugby Football Union, venne messa in piedi una rappresentativa che vantava membri da nove diversi club inglesi: West Kent, Manchester, Liverpool, Gipsies FC, Clapham Rovers, Ravenscourt Park, Marlbrough Nomads, Richmond e, appunto, Blackheath.

Davanti ai 4000 tifosi assiepati intorno al campo da gioco, i 20 selezionati inglesi pensavano di espugnare Edimburgo con facilità, ma, com’è poi accaduto altre 43 volte nel corso della storia del gioco, finirono per uscire dal campo sconfitti per 1-0, nonostante le mete segnate fossero state tre. Per il confuso regolamento dei tempi, infatti, solo la trasformazione rendeva valida la segnatura.

Fu solo quella di Angus Buchanan, il più vecchio scozzese in campo a ben ventiquattro anni e due mesi, a essere trasformata. Una meta sulla quale gli inglesi protestarono in maniera accesa, sostenendo che andava contro le regole in vigore più a sud, essendo stata realizzata grazie a una specie di driving maul ante litteram. D’altronde, però, la neutralità degli arbitri non era ancora elemento preso in considerazione, e i giudici scozzesi ritennero di premiare la meta segnata dalla squadra di casa.

Leggi anche: È questa la più bella partita di rugby della storia?

Gli inglesi si sarebbero rifatti nel corso dei tanti lunghi anni: in 149 anni sono state giocate 138 sfide fra Inghilterra e Scozia, e gli inglesi ne hanno vinte 76. Londra vanta anche il possesso della Calcutta Cup, in ballo fra le due squadre dal 1879.

Raeburn Place sarebbe rimasta la casa del rugby scozzese fino agli anni Venti del Novecento, quando la Scottish Rugby Union acquisì il Murray’s Field, com’era noto al tempo. Simbolicamente, fu proprio nel sobborgo di Stockbridge e su quei celebri campi che si tenne, nel 1993, la prima partita internazionale della nazionale scozzese femminile.

Lorenzo Calamai

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Quiz: tornei, campioni, squadre e record. Quanto ne sai di rugby?

Nuovo appuntamento con i nostri quesiti che mettono alla prova le tue conoscenze rugbistiche

1 Giugno 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

45 anni fa, la prima storica espulsione di un giocatore dell’Inghilterra

Toccò a Mike Burton, in una sfida a Sydney contro i Wallabies

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

Rob Howley spiega cosa l’ha spinto al gioco d’azzardo

Da possibile allenatore dell'Italia alla cacciata dal mondo del rugby: ecco il motivo della caduta del gallese

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive: Benetton v Zebre, Pro12 2015/2016 & Irlanda v USA, RWC 2010

Due appuntamenti per il pomeriggio: derby combattuto a Monigo e sfida senza domani alla Coppa del Mondo femminile

31 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive: Dragons v Benetton, Pro12 2011/2012 & Italia v Tonga, RWC 1999

Due partite molto diverse, per ritmo, risultato, emozione e sentimento. Entrambe riproposte questa sera

30 Maggio 2020 Terzo tempo
item-thumbnail

OnRugby Relive, il programma completo: c’è Italia-Scozia 2000

Ma anche Italia-Tonga del 1999, Benetton-Zebre del 2016 e Benetton-Dragons del 2012

29 Maggio 2020 Terzo tempo