Mondiale Under 20, Top12 e altri campionati italiani: Gavazzi fa il punto della situazione

Il Presidente Federale prova a indicare i possibili scenari per il futuro della stagione sportiva

alfredo gavazzi presidente federazione italianan rugby

Alfredo Gavazzi – ph. S. Pessina

Mondiale Under 20, Top12 e altri campionati italiani: quali sono gli scenari più probabili per la disputa della manifestazione iridata e del finale di stagione dei tornei domestici alla luce di quanto sta succedendo in questo complicato mese di marzo? In seguito alla sospensione decisa dal CONI di tutte le competizioni di ogni ordine e grado fino almeno al 3 aprile prossimo – decisione che però potrebbe essere prorogata – il presidente Alfredo Gavazzi, in un’intervista al Giornale di Brescia, ha provato a fare il punto della situazione e a disegnare i possibili scenari che si stanno delineando e valutando di concerto con le varie parti in causa.

Mondiale Under 20
Come anticipato da Onrugby nell’intervista con il coach della nazionale italiana Under 20 Fabio Roselli è probabile che si deciderà entro l’8 aprile il da farsi, anche se è chiaro che le possibilità di una disputa dell’evento iridato sono ridotte al lumicino. World Rugby avrebbe già informalmente chiesto il rinvio del Mondiale U20 in programma dal 28 giugno al 18 luglio prossimi. “In questo momento non ci sono le condizioni per disputarla e neanche per rinviarla in autunno, che con i recuperi del Sei Nazioni, è già congestionato” afferma il Presidente federale che ipotizza quindi uno slittamento al 2021 come soluzione più probabile.

Top12
La data limite individuata dalla FIR per potere riprende la massima manifestazione nazionale sarebbe il 18 aprile. Oltre questa data “la ripresa del campionate diventerebbe difficile” dice Gavazzi. Con 10 giornate di regular season ancora da disputare si giocherebbe tutti i fine settimana fino al 22 giugno. “Il passo successivo potrebbe essere di ridurre le semifinali alla sola gara di andata, in casa della squadra meglio piazzata, con finale il 4 luglio”. Se non fosse possibile una ripartenza entro il 18 aprile l’unica alternativa indicata dal Presidente, che però usando un eufemismo la definisce come “non semplicissima”, sarebbe quella di inserire uno o più turni infrasettimanali. La scelta sulla soluzione da adottare verra presa dal Consiglio Federale di comune accordo con le società del Top12.

Altri campionati
Anche questi tornei richiedono attenzioni e idee per la modifica dei calendari che ovviamente subirebbero una compressione e uno slittamento verso i mesi estivi. In questo caso però Gavazzi si dice un po’ più ottimista sottolineando come i weekend liberi previsti dai calendari originali dei campionati potrebbero essere sfruttati per rimodularli con qualche problema in meno.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

URC: si continua con le Zebre, per ora

In un'intervista il presidente FIR Marzio Innocenti spiega che cosa ha convinto il Consiglio federale a puntare ancora su Parma

4 Luglio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Approvato il bilancio Fir 2021, con un avanzo di oltre 17 milioni

Il Consiglio Federale della Federazione Italiana Rugby ha approvato il Bilancio Consuntivo del 2021

29 Giugno 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

I poli di sviluppo per la formazione congiunta Fir/Club

Il 1 luglio partirà ufficialmente il nuovo progetto tecnico congiunto per il rugby d'elite

29 Giugno 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

FIR: il contenuto della Circolare Informativa per il 2022/23

La divisione su due livelli del rugby femminile, i joker medicali, la tutela sanitaria e i "giocatori italiani"

25 Maggio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale
item-thumbnail

Il sito web della FIR dedicato agli eleggibili

Un portale per raccogliere informazioni su profili che possano qualificarsi come italiani a fini sportivi

24 Maggio 2022 Rugby Azzurro / Vita federale