Sei Nazioni 2020, Francia: Mohamed Haouas squalificato tre settimane per aver sferrato un pugno

Costa caro il gesto violento al pilone transalpino

COMMENTI DEI LETTORI
  1. LiukMarc 12 Marzo 2020, 15:21

    Mah, tre settimane per un pugno diretto in pieno volto mi sembrano anche poche. Lo sono sei al massimo in generale, considerando che ormai anche le squalifiche seguono un po’ le direzioni arbitrali, e con la consistenza hanno ben poco a che fare.

    • mistral 12 Marzo 2020, 15:58

      …forse ha influito il precedente “tocco” all’altezza degli occhi dello scozzese, il francese ha reagito stupidamente, fosse crollato a terra forse il verdetto sarebbe stato invertito… errori di gioventù! 😉

    • Canino 12 Marzo 2020, 22:36

      Brutto il gesto di Haouas giustamente punito… Però trovo proprio ipocrita e ridicolo questo modo di gestire certe situazioni di tensione che si stanno verificando spesso in questo sei nazioni. Ritchie è arrivato a mille in quella che era più uno strattonarsi che altro facendo volare a terra un francese, non ricordo se fosse Haouas o un altro, allora se Haouas si becca giustamente il rosso lo scozzese si deve prendere un giallo.
      Vedo diffondersi questo modo provocatorio sempre di più, e mentre prima se facevi troppo lo stupido ti beccavi un cartone e zitto ( non dico che fosse meglio) , ora gli arbitri puniscono solo quando si arriva a gesti più forti, però se l’obiettivo è evitare queste scene vanno stroncati sul nascere certi atteggiamenti provocatorii. Cioè sembra quasi un “io il cartellino l’ho tirato fuori e il mio lavoro l’ho fatto e posso lavarmi le mani” invece che cercare di far regnare un certo spirito e una certa attitudine di rispetto in campo…
      Sarà una mia fissa, ma anche in Inghilterra Galles ho visto questo tipo di comportamenti e mi sembra che in campo ci siano sempre più bulletti e attori… Davvero odioso e decadente (in pieno stile football americano) l’atteggiamento di itoje (lo stesso che non indossa la medaglia d’argento al mondiale) che in una ruck urla qualcosa addosso a Tomos Williams per disturbarlo dopo che l’arbitro gli ha detto di non toccarlo.
      Leggevo del bel regolamento “niente teste di cavolo” degli AB, beh sembra che Eddie Jones abbia preso questo concetto e lo abbia rovesciato…
      Saranno i soldi, sarà il professionismo, boh… Bye bye Johnny Wilkinson and company’s…

      • Superignazzio 13 Marzo 2020, 06:45

        alun wyn jones in questo è protagonista e anche da anni
        basti pensare a inghilterra galles dello scorso anno quando nel momento in cui si strattonava qualcuno lui puntava dritto su sinckler per provocarlo a prescindere che centrasse o meno

Lascia un commento

item-thumbnail

Nuovo avversario autunnale per la Scozia, che giocherà 4 test match

I Dark Blues apriranno Murrayfield anche il 30 ottobre per ricevere la visita di Tonga, formazione che potrebbero ritrovare al mondiale

item-thumbnail

Ufficiale: gli All Blacks giocheranno cinque partite in autunno

Il 23 ottobre la Nuova Zelanda ha aggiunto al suo calendario un match contro gli Stati Uniti, poi ci sarà spazio anche per l'Italia

item-thumbnail

I Lions e il ritorno di fiamma degli Springboks: “Sappiamo che arriveranno forte”

Maro Itoje e Warren Gatland hanno parlato della preparazione al secondo test della serie

item-thumbnail

La formazione del Sudafrica per il secondo test con i Lions

Tre cambi nella formazione che affronterà i Lions nel secondo match della serie, due nuovi innesti anche in panchina

item-thumbnail

Lions: tre cambi nella formazione di Warren Gatland per gara 2

Le scelte dell'ex Galles, per una sfida che può già decidere la serie

item-thumbnail

Quade Cooper si unisce al raduno dell’Australia

L'apertura si unisce al gruppo di Dave Rennie, in teoria come "training player", ma sarà comunque a disposizione in caso di necessità