Italia: il ritorno di Pietro Ceccarelli

Abbiamo intervistato il pilone di Edimburgo, che, rinvigorito dalla cura-Cockerill, è pronto a guadagnarsi spazio al Sei Nazioni

COMMENTI DEI LETTORI
  1. andreac 20 Gennaio 2020, 10:19

    ceccarelli, riccioni, ferrari , zilocchi…direi che a 3 non siamo messi male …

    • Vins 20 Gennaio 2020, 13:27

      Magari avessimo questa profondità in ogni ruolo..

    • pippuzzo 20 Gennaio 2020, 14:27

      Però neanche bene. Staremo bene quando si potrà scegliere tra 8 piloni dx e 8 sx e 8 tallonatori che giocano in squadre competitive. Siamo a metà del guado. Meglio di 4 anni fa però, e ci sono buoni giocatori che potrebbero entrare l’anno prossimo… con un po’ più di coraggio.

      • andreac 20 Gennaio 2020, 14:51

        in prospettiva anche Alongi mi sembra stia crescendo molto bene

        • pippuzzo 20 Gennaio 2020, 14:55

          Alongi, Nocera. Altri potrebbero arrivare. L’unico che mi sembra si stia un po’ fermando è Mancini Parri. Mi è sembrato molto fit quest’estate ma anche molto sottopeso per un 3 che deve giocare tra i pro.

          • fano 20 Gennaio 2020, 18:39

            D amico dx di Rovigo eletto miglior destro degli ultimi 2 anni da rugbymeet, anche sabato nella finale nel secondo tempo uno dei migliori, si potrebbe provare…..è forte ha 26 anni e può solo migliorare…

  2. Parvus 20 Gennaio 2020, 10:40

    è molto importante che franco il nostro nuovo commisario tecnico possa chiamare in nazionale i giovani e anche quelli che sono usciti dall’italia, questo per creare sostanzialmente le basi per una buona nazionale.

    poi mi domandavo, perché mai ceccarelli ha dovuto uscire dall’italia???

    • pippuzzo 20 Gennaio 2020, 14:14

      Dopo l’ultimo anno difficile economicamente delle zebre decise di andare in Francia dove aveva già giocato e dalla quale aveva richieste in pro14. La madre è francese. Esempio da seguire anche per i più giovani.

    • Sandokan 21 Gennaio 2020, 04:48

      Ci sono molti Italiani nel mondo che hanno scelto di uscire dall’Italia.
      Succede.

  3. LiukMarc 20 Gennaio 2020, 11:46

    Ritorno importante per due motivi. Da tempo a Ferrari di mettere su minuti in maglia Benetton (e di non spremersi in stagione), e lancia un segnale che nessuno è escluso o perso stando all’estero (segnale simile con Sgarbi, se servi e sei in forma ti chiamo anche se non giochi in nazionale da 5-6 anni).

  4. Parvus 20 Gennaio 2020, 14:57

    grazie pippuzzo.
    però allora le zebre se lo dovevano riprendere…… gente così sta bene nelle franchigie italiane, non all’estero.

    • pippuzzo 20 Gennaio 2020, 18:34

      Sai che gli altri pagano bene no… Edimburgo è da anni in crescita e quelle squadre scozzesi hanno un bel budget, mica sono le zebre. Secondo me la gente così sta bene dove vuole stare, dove vuole giocare, e dove gioca e viene pagata. Altrimenti bisognerebbe riprendersi Campagnaro e Minozzi, Iachizzi e quant’altri che siano o meno di altissimo livello. Stan tutti bene all’estero se giocano con continuità o hanno opportunità uguali o migliori di quelle che hanno qui. Le zebre dovrebbero accelerare il processo di inserimento di Nocera e di altri giovani di qualità, invece di fare scelte discutibili… tolto Zilocchi a 3 ci sono almeno due scelte molto discutibili. E’ una mia considerazione generale che vale per entrambe le franchigie. Ci sono elementi che non sono agli sgoccioli ma non si fa abbastanza per accelerarne la sostituzione a favore di elementi italiani di alto livello nel rugby giovanile. Non c’è bisogno di riportare Ceccarelli a Parma. C’è bisogno che inizino a considerare Nocera al posto di uno di quelli che hanno. E a Treviso dove ci sono 3 destri, e 2 permit su cui non si fa gran affidamento (Di Stefano è ancora permit) , potevano tranquillamente scegliere con decisione e puntare su Alongi. Che peggio del pasquali di quest’anno non fa neanche con un braccio solo… Per tornare a Cecca, ha trovato spazio a Edimburgo (battendo la concorrenza di Bergham) e ha risposto alla chiamata. Perfetto. A Parma giocano Tarus e Tenga… male. A Treviso spostano Traorè a destra inveche che far giocare Alongi o al limite Parri, male.

      • fano 26 Gennaio 2020, 19:02

        A Treviso al posto di alongi o parri in mischia chiusa è meglio se prendono D amico pilone dx di Rovigo che è da 2 anni di fila che rugbymeet lo mette miglior destro del top 12.ha 26 anni e può solo migliorare

  5. Parvus 20 Gennaio 2020, 14:59

    si liuk, forse siamo ad un punto di svolta…., chi sta ora selezionando i giocatori per la nazionale non se ne fa scappare nessuno……., speriamo che si ricordi di orso ecc….

  6. fano 20 Gennaio 2020, 18:43

    A Parma potrebbero prendere D Amico dx di Rovigo,26 anni miglior dx x 2 anni di fila x rugbymeet….e può solo migliorare….

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Italia – Inghilterra la formazione degli Azzurri

Un solo cambio e tante conferme nel XV scelto da Franco Smith per la sfida ai britannici

29 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sergio Parisse: “Un’altra volta in azzurro? Ho fiducia che avvenga”

L'avanti azzurro si augura di poter vestire un'ultima volta la maglia dell'Italrugby

28 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Abraham Steyn: “Contro l’Irlanda errori carissimi. Ora pensiamo all’Inghilterra”

Il terza linea azzurro è fiducioso che il lavoro fatto a livello fisico permetterà agli azzurri di crescere, evitando situazioni come quelle di Dublin...

28 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Marius Goosen: “Tante cose da migliorare. Non dobbiamo regalare punti e metterci sotto pressione da soli”

L'assistente allenatore di Franco Smith ha parlato in un incontro stampa virtuale

27 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Franco Smith: “Siamo delusi, e indietro fisicamente. Buona partita per Garbisi”

Il capo allenatore azzurro ha parlato in conferenza stampa, dopo la sfida tra Italia ed Irlanda

25 Ottobre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale