Il Gatland’s Gate al Principality Stadium

La Federazione gallese ha voluto omaggiare l’allenatore neozelandese dedicandogli un ingresso nello stadio a Cardiff

warren gatland

ph. Reuters

La Federazione gallese ha cambiato nome all’ingresso 4 del Principality Stadium a Cardiff, il gate principale per l’ingresso dei veicoli nell’area dello stadio. Dallo scorso venerdì si chiamerà per sempre Gatland’s Gate, in onore per l’appunto di Warren Gatland, che con la Rugby World Cup 2019 ha concluso un’esperienza di dodici anni alla guida della nazionale gallese.

Nel comunicato con cui ha annunciato il cambio di nomenclatura, la stessa Welsh Rugby Union (WRU) ha definito Gatland “probabilmente l’allenatore di maggior successo nella storia” del Galles. Durante la sua gestione, il Galles ha vinto quattro Sei Nazioni (2008, 2012, 2013 e 2019) di cui tre (2008, 2012 e 2019) con il Grande Slam. Ha inoltre raggiunto due semifinali nelle Rugby World Cup 2011 e 2019 e, da allenatore dei Dragoni, è stato scelto per tre volte dai British & Irish Lions come coach della selezione.

ph. WRU

È stato l’allenatore più longevo sulla panchina del Galles, che proprio nell’ultimo anno ha raggiunto il record per la striscia di vittorie più lunga nella sua storia (14). “È un piccolo tributo per l’apprezzamento che abbiamo per Warren, un segno della grande stima che ha conquistato nel rugby gallese –  ha dichiarato Martyn Phillips, CEO della WRU – “Sarà sempre ricordato come l’allenatore che ha portato a casa tre Grand Slam. Oltre alle vittorie, ha anche riportato la nostra squadra a essere una delle principali potenze del rugby mondiale”.

“Resterà nella leggenda come uno dei più grandi di tutti i tempi. L’auspicio è che il ‘Gatland’s Gate’ dimostri la gratitudine che l’intera nazione sente nei suoi confronti”.

“È un onore enorme e inaspettato – ha detto Gatland – Vorrei ringraziare tutto lo staff della Federazione, i giocatori, gli allenatori dello staff e il personale dietro le quinte, e tutto il movimento gallese per la loro passione e il loro rispetto negli ultimi 12 anni”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni: il XV ideale scelto da Andrea Masi

L'ex giocatore azzurro ha composto la sua formazione, dove non mancano alcuni compagni di squadra

25 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Il board del Sei Nazioni prende posizione sulla possibilità di un “4 Nazioni” senza Italia e Francia in autunno

Definite "inaccurate speculazioni" le voci giornalistiche circolate nelle scorse ore in UK

18 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Scozia: Ruaridh Jackson si ritira

Il trequarti dice basta a 32 anni, al termine di una carriera da 33 caps

18 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Calendario internazionale: le precisazioni di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby

Il dirigente francese fa il punto sui Test Match di novembre, il rugby di club e la situazione finanziaria delle Federazioni

item-thumbnail

Clamorosa ipotesi per rivoluzionare i calendari

Verrebbero spostati Sei Nazioni e Rugby Championship, oltre a delle due finestre dei test match

item-thumbnail

Scozia: la rinnovata armonia fra Finn Russell e Gregor Townsend

"E' come essere in famiglia - dice il tecnico - a volte ti sembra che gli altri non ti capiscano e tu non capisci gli altri"

15 Maggio 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni