All Blacks: il nuovo allenatore dovrebbe essere annunciato il 12 dicembre

E’ corsa a due per una poltrona a cui stranamente nessuno sembra più ambire

Ph. Reuters/Peter Cziborra

Ian Foster o Scott Robertson? Una margherita da sfogliare per la Federazione Neozelandese che, dopo il Mondiale, è ancora a caccia di un nuovo allenatore per gli All Blacks e che il prossimo 12 dicembre dovrebbe rivelare il nome del nuovo head coach.

Molti degli iniziali candidati si sono fatti da parte, per impegni precedenti presi con altre nazionali o club o per motivi legati all’extracampo, tanto che qualcuno – nel Regno Unito – ha definito la panchina dei TuttiNeri come “Un calice avvelenato”.

Da Warren Gatland a Dave Rennie, passando per Jamie Joseph e Joe Schmidt: è di alto lignaggio il numero e la qualità dei tecnici che hanno “declinato l’invito” a guidare i tre volte campioni del mondo.

L’eredità che lascia Steve Hansen è inevitabilmente pesante da raccogliere: da assistente allenatore è stato al fianco di Graham Henry nel 2011 prendendosi poi i gradi di capo allenatore nel 2015 e nel 2019. Ha vissuto di fatto un decennio d’oro vincendo due volte la Rugby World Cup e “fermandosi” al bronzo, qualche settimana fa, in Giappone.

Andare in continuità o effettuare una scelta di rottura? Ian Foster certamente conosce “la stanza dei bottoni” federali, ha già un rapporto con i giocatori e sa quali pressioni vengono esercitate a chi ricopre il ruolo di allenatore degli All Blacks. Ma, a livello tecnico, la squadra ne gioverebbe? La risposta sarebbe da ricercare in una possibile evoluzione che forse garantirebbe di più Scott Robertson, il quale porterebbe uno stile di gioco differente rispetto alle ultime uscite della Nuova Zelanda.

Vedremo quindi chi la spunterà in una corsa a due paradossalmente meno ambita del solito.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Bingham Cup Roma 2024: presentata l’XI edizione del torneo LGBTQIA+

Dal 23 al 26 maggio quattro giorni di partite nella Capitale per il campionato di rugby amatoriale inclusivo

17 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Il pensiero del pilone Ben Tameifuna sulle modifiche al regolamento

La prima linea del Bordeaux-Begles sostiene la "causa" della mischia

16 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby rende effettive 3 modifiche al regolamento da luglio

Modificato il fuorigioco in gioco aperto, eliminata l'opzione "mischia" su calcio libero e bandito il "Crocodile roll". Annunciate anche sei ulteriori...

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

World Rugby semplifica e chiarisce le regole intorno al cartellino rosso

Il governo mondiale ovale si concentra sulle sanzioni lasciando la porta aperta all'espulsioni a tempo

10 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Gianluca Gnecchi arbitrerà alle Olimpiadi di Parigi 2024

L'arbitro italiano è stato incluso nel gruppo di direttori di gara per il torneo Sevens a cinque cerchi

9 Maggio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

HSBC SVNS 2024: sorteggiati le pool del gran finale di Madrid

Ultimo atto per le migliori 16 squadre al mondo nella capitale spagnola