Italia: Franco Smith sarà l’allenatore ad interim per il Sei Nazioni 2020

Il sudafricano sarà a capo dello staff tecnico per il prossimo torneo, affiancato da De Carli e Goosen

COMMENTI DEI LETTORI
  1. gian 21 Novembre 2019, 15:13

    la soluzione più semplice e più logica.
    ma de carli non doveva andare via anche lui?!?!

    • aries 21 Novembre 2019, 15:17

      Ecco, appunto! Ma ha fatto tanto bene, perciò andava confermato…

      • gian 21 Novembre 2019, 15:35

        rispondo anche a @liukmarc, leggendo in giro credo che i contratti scadessero con quello di COS nel 2020, quindi siano ancora tutti a contratto ed il nuovo staff si sarebbe dovuto creare con il nuovo allenatore, che avrebbe anche un che di logico se non fosse per smith che non c’entra manco per sbaglio con nessuno (parliamo di scelte di staff, sia chiaro)

        • aries 21 Novembre 2019, 15:48

          In effetti non ci avevo pensato, speriamo che alla naturale scadenza del contratto, si faccia qualche modifica sostanziale, fermo restando che probabilmente Smith come HC potrebbe essere un ripiego, ma anche una svolta, gli auguro di fare bene! Ce ne sarebbe tanto bisogno!

      • Sandokan 22 Novembre 2019, 01:50

        @aries
        Io non capisco… secondo i commentatori che vanno per la maggiore su questo sito COS ha ottenuto il massimo possibile e impossibile dai suoi giocatori, per cui non gli si possono imputare i risultati molto deludenti e bisogna piangere lacrime amare perche’ si e’ licenziato… invece De Carli ha ottenuto risultati disastrosi e quindi bisognava assolutamente mandarlo via.
        Non ci trovi un pochino una contraddizione logica?

        • gian 22 Novembre 2019, 12:17

          detto e sottoscritto che ho sempre pensato che COS ha fatto un buon lavoro dietro le quinte e pessimo in campo, per cui rimpiango l’organizzatore e non il coach, che poi vorrei continuare a sapere quanta “carta bianca” abbia poi avuto in quel ruolo, perché certe scelte continuo a non spiegarmele, de carli aveva già fatto cacao durante la gestione brunel, ed è stato detto che la colpa era della gestione del baffone, poi non ha performato con il primo COS, ma pareva che il problema fossero le franchigie ed il materiale umano, e ‘vanti, poi con giocatori che in pro14 facevano il loro bene in squadre accettabilissime, non è riuscito a tirare fuori una mazza lo stesso, in uno specifico elemento del gioco, non nella performance globale, magari che venga considerato ben peggiore, come allenatore di alto livello, sia chiaro, del buon COS – che sul resto lui e goosen se li è dovuti digerire e non scegliere – e che ci si stupisca sia ben saldo in groppa contro tutto e tutti ci stà, che ne dici?!

        • aries 22 Novembre 2019, 21:14

          Ciao Sandokan, guarda, i miei ragionamenti sono terra terra, non sono un addetto ai lavori e penso di capirci poco, semplicemente, mio padre, quando ero piccolo mi portava a vedere le partite di rugby invece di quelle di calcio, perciò sono rimasto affezionato! Ho giocato poco, qualche anno… Io penso solo che De Carli è lì da un pezzo, sicuramente potrebbe insegnarmi da qui ai prossimi 10 anni e nel 2029 ne saprei comunque la metà di lui o forse meno, però, a memoria, la mischia era un nostro punto fermo, in tutti i sensi, ultimamente invece mi pare che non ci si siano più grandi riscontri. È cambiato sicuramente tanto, lì davanti si sono moltiplicate le competenze e la dinamicità, probabilmente penso io, ci vorrebbe un po’ di aria fresca e un cambio sarebbe legittimo… In più credo che chiunque sia il nuovo coach, budget permettendo, abbia il diritto di scegliersi gli assistenti che meglio crede, tutto qui, molto basico…

          • aries 22 Novembre 2019, 21:16

            Ah… Buona serata!

  2. LiukMarc 21 Novembre 2019, 15:25

    Direi abbastanza ovvio senza un nome già da annunciare a Dicembre.
    Mi unisco a @gian qui sopra e chiedo se si hanno voci su cambiamenti dello staff. Che io mi ricordi il presidentisssssimo aveva detto che erano da aspettarsi. Che senza Howley ora debbano rifare da capo?

  3. mic.vit 21 Novembre 2019, 15:32

    avrei scelto Crowley…ma va bene, piuttosto Goosen sarà dei 3/4 semmai

    • balìn 21 Novembre 2019, 15:38

      Crowley impossibile, non è che fare il coach del benetton e della nazionale siano due cosette da fare insieme.
      Sullo staff mi sa che contano i contratti in essere, per Franco Smith c’è la possibilità di prendere al volo una di quelle opportunità che capitano poche volte, non è detto che alla fine del 6n non si scopra che è meglio lui di certi grandi nomi, per me lo è da subito non servono i nomi ma uno che conosca l’Italia e che non deve annunciarsi con proclami di vario tipo, ovvero non viva alla giornata ma eviti certe promesse.
      inc… la balena 🙂

      • mic.vit 21 Novembre 2019, 16:00

        Crowley giusto per il 6n visto che conosce bene già il 70% dei giocatori…intanto Smith già lo avevi, cambiavi in toto il vecchio corpo allenatori…e chissà che, come dici tu, Smith poi non prendeva la guida definitiva dal primo luglio…

    • Ventu 21 Novembre 2019, 16:31

      Lasciamo stare Crowley a Treviso che c’è tanto lavoro da fare (e lo sta facendo molto bene)

  4. lear2 21 Novembre 2019, 15:36

    anche io avrei scelto Crowley. Ora vediamo nelle scelte dei giocatori il vero peso specifico di Smith

    • mic.vit 21 Novembre 2019, 16:02

      esatto…con Crowley sapevamo già le scelte…chissà che Smith non sia stato da subito promosso per salvaguardare quelle vecchie e paludose

  5. Giambo 21 Novembre 2019, 15:47

    A me pare una buffonata. Tutti, e sottolineo tutti, se devono cambiare l’allenatore lo fanno dopo il Mondiale. Noi no, siamo quelli furbi che partono sempre con un anno di ritardo…
    Io non penso che abbiano deciso di rinunciare a Howley solo per via uno scandalo di scommesse (che deve ancora essere verificato che sia esistito), ma semplicemente, come al solito, in Italia ci svegliamo tardi. COS erano mesi che aveva deciso di mollare dopo il Mondiale, non credo che si sia svegliato un giorno dicendo “Bon, basta. Oggi mi dimetto!”. Troppa fatica vedersi faccia a faccia e, constatata la non voglia di proseguire da ambo le parti, cercare un sostituto già a partire da luglio/agosto?

    • Ventu 21 Novembre 2019, 16:34

      Brunell era sotto contratto fino al 2020, Jones fino al 2021. Se COS fosse andato fino a dopo il 6N nazione non ci sarebbe stato niente di male, 3 anni per prepararsi al mondiale bastano. Poi sono d’accordo che fine novembre non è il periodo ideale avendo il 6N ad un paio di mesi.

  6. carlo s 21 Novembre 2019, 16:09

    Dategli a Franco, Van Zyl per gli avanti e la touche.. e un allenatore dei 3/4 (che si sceglie lui), penso che Goosen possa davvero rimanere come l’allenatore della difesa (se non ci fosse di meglio).

  7. mamo 21 Novembre 2019, 16:26

    Forse non è partito il post che avevo scritto ma ci tenevo a condividere la fiducia che va riposta in Franchino.
    Io ci credo.
    Tutto qui

    • Ventu 21 Novembre 2019, 16:36

      Anche io, i problemi della nazionale non sono legati al tecnico.

  8. F.A.L 21 Novembre 2019, 16:30

    Io darei l’incarico di HC a Franco per il quadriennio punto e fine senza andare a cercare un neozelandese e pagarlo molto come si è detto.

  9. western-province 21 Novembre 2019, 17:10

    Franco Smith potrebbe diventare capo allenatore e i soldini che servono per il nuovo allenatore possono investirli per fargli scegliere uno staff di fiducia e adeguato alle sue esigenze.

  10. onit52 21 Novembre 2019, 17:45

    …era una eventualità che nel mio piccolo avevo considerato.
    Ma per il resto, ( e escluso il soggetto principale che opportunità a parte vorrei proprio capire se poteva rinunciare ) è la dimostrazione della approssimazione di alcuni, anzi di uno.
    Perché erano note a molti ( anche in questo blog) le intenzioni di massima di COS, credo che andassero verificate in prima persona e chieste eventuali garanzie sui tempi.
    Cosi mi pare , ripeto Smith a parte, tutto forzato.
    Pensierino finale : Smith ” da una mano ” a risolvere un inghippo a chi aveva messo qualche bastone tra le gambe qualche anno fa volendo condizionare scelte tecniche di Tv ……

  11. Toto 21 Novembre 2019, 17:45

    Buona Notizia. Sarà importante lo staff.

  12. Mr Ian 21 Novembre 2019, 17:52

    Con qualche anno di ritardo, bentornato Franco Smith…
    Adesso completiamo lo staff con un allenatore che si occupi degli avanti e dei set pieces, per i trequarti ci pensa lui dopo le esperienze fatte in Sud Africa proprio in questo specifico settore…

  13. try 21 Novembre 2019, 17:56

    vai Franco!!!!

  14. kinky 21 Novembre 2019, 18:16

    Diciamo che arrivati al 21 Novembre era abbastanza scontato che fosse Franco Smith l’allenatore per il prossimo 6 nazioni! Che sia ad interim poi ho i miei dubbi!…o meglio, ufficialmente è ad interim ma se si gioca bene le sue carte non mi scandalizzerei, anzi, se fosse lui a portarci al mondiale 2023!
    Intanto vediamo le prime convocazioni, sono curioso!

    • Ventu 21 Novembre 2019, 18:18

      Probabilmente dicono ad interim per il fatto che lo staff è quello di prima

  15. Simonefiore 21 Novembre 2019, 18:39

    Buonasera a tutti e first of all in bocca al lupo a Franco Smith, ottimo allenatore come ha già dimostrato nelle sue precedenti esperienze. Non so se sarà la scelta definitiva, però vorrei far notare che sul profilo Instagram del Six Nations viene annunciato proprio come “new head coach of italy”, non è che per sbaglio hanno rivelato l’arcano? 🤔

  16. TheTexanProp 21 Novembre 2019, 19:20

    Scontato ma in bocca al lupo sperando in un ottimo sei nazioni con almeno una vittoria che manca da troppo tempo. A livello di gioco e tattica spero si differenzi da CoS che non mi ha mai entusiasmato molto. Poi spero che De Carli sia sostituito con qualcuno più bravo ma sicuramente capiterà post 6N a fine contratto.

  17. fulvio.manfredi 21 Novembre 2019, 20:23

    Comunque vada il 6 Nazioni, bene così: anche accettando un incarico ad interim, Smith ha mostrato attaccamento all’Italia.

  18. Flaviuz 21 Novembre 2019, 20:48

    Beh…dalla foto sembra scorgere una certa soddisfazione 😉 comunque da quel che ricordo, non è il tipo che si fa mettere i piedi in testa…potrebbe avere il coltello dalla parte del manico adesso

  19. Sandokan 22 Novembre 2019, 01:54

    Molto bene!
    In bocca al lupo a Franco e la speranza che possa conquistarsi sul campo (…e con i risultati…) la conferma fino al prossimo mondiale. Sarebbe un’opzione sensata e logica.

    • gian 22 Novembre 2019, 12:54

      ti dirò che saltata l’opzione 1 ed essendo ancora in giro alla ricerca del nuovo messia, fossi la fed, guarderei come gestisce la squadra nel 6N e poi gli direi: “franchino, chi vuoi nello staff?!” e avrei risolto un problema.
      meglio una soluzione di “basso” profilo internazionale che debba farsi un nome e non abbia niente da perdere, per quanto già navigato a buon livello, e che sappia gestire quello che ha in mano per spremerci il massimo, che il fenomeno che non tira fuori un ragno dal buco per evidenti aspettative superiori alla realtà dei fatti.
      aspetto, comunque, di vedere convocazioni ed atteggiamento della squadra, se ricalcano quelle fin qui fatte e i ragazzi sputano sangue è il caso di continuare, e un po’ grazie dovremmo dirlo anche a COS che al mondiale, in effetti, pareva aver trovato da che parte si leggevano le istruzioni, se ricalcano, ma l’elettroencefalogramma resta piatto, allora FS non è la risposta, se si cambia pagina, allora si può pensare di lasciarlo lavorare ad un suo progetto

  20. ambi 22 Novembre 2019, 11:04

    Be carefull Mr. Smith il “CARRO” is Full !!!!

  21. Parvus 22 Novembre 2019, 14:26

    speriamo solo che abbia carta bianca al 70%! parlo per il 6 nazioni………., poi speriamo che arrivi all’80% per il prossimo quadriennio.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: la nuova maglia Macron della nazionale italiana rugby

Gli azzurri la indosseranno a partire dai recuperi del Sei Nazioni 2020

22 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: il calendario completo dell’autunno internazionale per gli azzurri del rugby

Sei partite in sette settimane, tra fine ottobre ed inizio dicembre

13 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Autumn Nations Cup: Italia in casa contro Scozia e Fiji a novembre

Delineato il calendario del torneo a 8 squadre: si comincia con due partite in casa, poi altrettante trasferte

10 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Ghiraldini: “In raduno come la prima volta”

Il tallonatore ha parlato di presente (della Nazionale) e di futuro (il suo) al termine del raduno di Parma

10 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana, Corrado Pilat: “Abbiamo una squadra vogliosa di mettersi in gioco”

L'assistente allenatore azzurro commenta il lavoro fatto durante il raduno a Parma, conclusosi oggi dopo sei giorni di allenamenti

9 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Luca Bigi: “Più lavoro davanti. Ghiraldini? Un riferimento”

Il capitano traccia le linee guida del gruppo azzurro in vista della ripresa internazionale

8 Settembre 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale