Heineken Champions Cup: presentata a Cardiff l’edizione ’19/’20. Il Benetton Rugby è pronto a lottare

I Leoni esordiranno sabato 16 novembre, a Dublino, contro Leinster

Angelo Esposito corre con il pallone – Benetton Rugby (ph. Ettore Griffoni)

La stagione di Heineken Champions Cup 2019/2020 è stata presentata ufficialmente al Principality Stadium di Cardiff, uno degli scenari più prestigiosi del rugby Mondiale.

La 25esima edizione del massimo torneo continentale per club prenderà il via venerdì 15 novembre, con la sfida inaugurale tra Gloucester (con Jake Polledri e Callum Braley) e Tolosa, per concludersi, poi, sabato 23 maggio 2020, con la finale in programma allo Stade Velodrome di Marsiglia.

– Leggi anche: Il brillante debutto di Matteo Minozzi, e tanto altro, nella terza giornata di Premiership

L’Italia sarà rappresentata dal Benetton Rugby, che, dopo un anno di purgatorio in Challenge Cup, è tornato nella massima competizione europea, entrandoci, peraltro, dalla porta principale. Grazie al terzo posto nella Conference B del Pro14 2018/2019, infatti, gli uomini di Kieran Crowley hanno ottenuto la qualificazione alla Heineken Champions Cup per puro merito sportivo, rientrando (abbondantemente) tra le migliori sette compagini del torneo celtico.

Una conquista di rilievo per la franchigia italiana, pronta, ora, a combattere sui più insidiosi campi del Continente, per testare lo status del proprio percorso di crescita in uno dei contesti più complessi, ed ovviamente altrettanto intriganti, dell’intera Ovalia. L’esordio dei Leoni, inseriti nel raggruppamento 1 (con Leinster, Lione e Saints) andrà in scena a Dublino, sabato 16 novembre, contro i Campioni 2018.

Le dichiarazioni degli esponenti del Benetton Rugby presenti a Cardiff

Marco Bortolami, assistente allenatore del Benetton Rugby
“Non abbiamo paura delle nostre avversarie, stiamo parlando dei migliori club d’Europa e conosciamo benissimo il valore di ciascuna di loro. Crediamo fermamente nel nostro progetto di voler costruire una cultura vincente. Questo vuol dire approcciare ogni partita come se fosse la più importante della stagione, senza focalizzarsi troppo sul risultato finale della gara ma sull’essere quello che siamo e poi vedremo a gennaio in che posizione saremo”

Alberto Sgarbi, capitano dei Leoni
“La scorsa stagione è stata indubbiamente molto positiva per noi, e quest’anno dopo alcune gare in cui non abbiamo performato come volevamo, mi sento di dire che stiamo piano piano ritrovando il nostro livello. Per noi e per l’intero movimento italiano è veramente importante prendere parte alla competizione europea di maggior rilievo. Sappiamo che tutti i match saranno difficili, che dovremo lavorare su noi stessi affinché possiamo essere consistenti per tutti gli 80 minuti e che sarà un’occasione per crescere e capire come procede il nostro percorso”

Clicca qui per il calendario e le classifiche complete della Heineken Champions Cup:

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

16 anni fa, “la mano di Rob Howley” per quella leggendaria meta nella finale di Heineken Cup

Uno dei momenti più incredibili nella storia della massima competizione europea

23 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Rivoluzione in vista per la Champions Cup?

Aumenterebbero le squadre in corsa e sarebbe stravolta la formula. Per ora arrivano segnali positivi

15 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: come funzionerà la prossima edizione?

Mentre i club di Top 14 decidono le norme per la qualificazione, la coppa regina potrebbe cambiare format

6 Maggio 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Undici anni fa il Bloodgate, uno degli scandali più clamorosi nella storia di Ovalia

Una delle pagine più buie, in tempi recenti, dello sport ovale

12 Aprile 2020 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Coppe europee: rimandate anche semifinali e finali

Sarebbero andate in scena il primo ed il quarto weekend di maggio

24 Marzo 2020 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Champions Cup: Saracens, abbiamo un problema (ma non è il monte salari)

L'EPCR ha convocato un'udienza disciplinare a causa di un permesso di lavoro nel Regno Unito scaduto ad un giocatore degli inglesi

7 Febbraio 2020 Coppe Europee / Champions Cup