Pro14: Benetton Rugby, vittoria e punto di bonus contro i Southern Kings

I Leoni tornano a ruggire, sconfiggendo 36-30 i rivali sudafricani

Benetton Rugby – Ratuva Tavuyara (ph. Ettore Griffoni)

A Monigo, il Benetton Rugby riceve i sudafricani dei Southern Kings nel quarto turno di Pro14. I Leoni (2 punti in classifica, sesto posto nella conference B), reduci dalle due sconfitte in trasferta, a Galway e Swansea, cercando tra le mura amiche il primo successo della stagione, al cospetto di una squadra, quella di Port Elizabeth, che occupa l’ultima piazza del medesimo raggruppamento.

– Leggi anche: Rottura del tendine d’Achille per Derrick Appiah

I padroni di casa, dopo la pausa della scorsa settimana, recuperano due elementi preziosissimi come il mediano di mischia Dewaldt Duvenage ed il seconda linea Eli Snyman, riabbracciando, inoltre, anche diversi nazionali azzurri, rientrati dal Mondiale giapponese e pronti a dare il loro contributo, chi dal primo minuto (Tiziano Pasqauali, Federico Zani e Sebastian Negri) e chi dalla panchina (Tito Tebaldi e Federico Ruzza), sin dalla gara contro i Kings.

La cronaca di Benetton Rugby v Southern Kings

I Southern King iniziano con grande piglio, muovendo la palla su tutto il fronte d’attacco e portandosi dentro i 22 dei Leoni, sfruttando un penalty, generato da un placcaggio alto di Ratuva Tavuyara al 3′. Sulla penal’touche susseguente, i Kings lavorano l’ovale in zona rossa, con una serie di pick’n’go corrosivi, lucrando un piazzato in zona propizia. Demetri Catrakilis lo trasforma in oro, mandando a bersaglio il calcio del 3-0, al 6′.

– Leggi anche: Marco Lazzaroni squalificato tre settimane

Il Benetton Rugby si scuote immediatamente: un attacco multifase trevigiano, in costante avanzamento, consente ai Leoni di presentarsi con grande abbrivio dentro i 22 metri sudafricani. In zona rossa, la splendida linea di corsa di Eli Snyman, premiata dalla bella palla all’altezza di Duvenage, sembra portare alla meta dei Leoni, ma l’ex Bulls scivola a pochi passi dalla linea di meta. Poco male per i locali, perché Duvenage, tenendo alto il ritmo, assiste sui 5 mtetri Angelo Esposito, che timbra la prima marcatura pesante del pomeriggio al 9′. Keatley trasforma, fissando il punteggio sul 7-3 (10′).

L’indisciplina dei ragazzi di Kieran Crowley è, tuttavia, il tema predominante della prima parte di partita. Al 15′, al quinto calcio concesso (nel caso particolare, da Halafihi per off feat), il numero 8 neozelandese del Benetton Rugby è sanzionato con un cartellino giallo, mentre dalla piazzola, l’apertura sudafricana accorcia le distanze (7-6, al 16′).

Dopo un periodo di match caratterizzato anche da una battaglia tattica al piede, piuttosto equilibrata, i Leoni tornano a sporcare il tabellino al 31′, quando Ruaan Leerm placca Halafihi, senza poi togliersi dal punto d’incontro in tempi celeri. Il piazzato che si genera è piuttosto agevole per Keatley, che piazza per il 10-6. La risposta ospite arriva quasi istantaneamente, con i Kings che attaccano furiosamente nei 22 metri avversari, alternando con costrutto pick’n’go discretamente efficaci e distribuzioni al largo di buona qualità. Il Benetton Rugby sfoggia una buonissima difesa, al 33′, ma poco dopo concede l’ennesimo piazzato, stavolta causato da Tuva Tavuyara, che calcia un ovale che però è già in controllo di un rivale africano. Catrakilis è infallibile e firma il 10-9 (al 36′). Ad un passo dalla pausa lunga, Ian Keatley, alla 200esima presenza nel fu torneo celtico, concretizza, sull’out di sinistra, una splendida azione, attivata dallo stesso irlandese e corroborata dalle belle mani di Luca Sperandio, Tuva Tavuyara ed Ignacio Brex.

– Leggi anche: Pro14: le Zebre si preparano all’assalto del Leinster

Nella ripresa, i padroni di casa partono alla grande, marcando la terza meta al 43′: mischia sui 5 metri in mezzo, Duvenage distribuisce su Keatley, che, una volta placcato, riesce comunque ad attivare Tavuyara sull’out di sinistra, con il fijiano che brucia la difesa ospite e segna alla bandierina. Keatley è preciso dalla piazzola e fissa il 22-9 (44′).

Al 51′, con l’inerzia del match ormai tutta dalla parte dei veneti, il Benetton Rugby sigla la quarta meta, ottenendo il punto di bonus: sul calcio insidioso alle spalle della linea difensiva di Ian Keatley, il rimbalzo dell’ovale manda a vuoto il goffo tentativo di presa di Hollis, con Ignacio Brex che si fionda sul pallone, ed indisturbato firma il 27-9. Poco dopo, Keatley converte la marcatura, per il 29-9 (52′).

Attorno all’ora di gioco, entrano anche gli altri due azzurri in distinta gara, Tito Tebaldi e Federico Ruzza, con quest’ultimo che va subito a segno, stoppando il calcio di Allderman e volando indisturbato oltre la linea. Rizzi trasforma, e fissa il punteggio sul 36-9, al 63′. Con la gara ormai in archivio, i Kings segnano la prima marcatura pesante del pomeriggio italiano, con il pilone destro di riserva Roussow de Klerk al 66′, prima che Hollis, al 79′, e Fortuin, all’81’, provino a “riaprire” la partita con due mete sin troppo facili per i Kings. Masuku le trasforma entrambe, fissando il definitivo 36-30 e strappando così il punto di bonus difensivo.

Il tabellino di Benetton Rugby v Southern Kings

Benetton Rugby: 15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi (c), 11 Angelo Esposito, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Marco Barbini, 6 Sebastian Negri, 5 Eli Snyman, 4 Niccolò Cannone, 3 Tiziano Pasquali, 2 Tomas Baravalle, 1 Federico Zani
A disposizione: 16 Engjel Makelara, 17 Cherif Traore, 18 Michele Mancini Parri, 19 Federico Ruzza, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Tito Tebaldi, 22 Antonio Rizzi, 23 Marco Zanon

Marcatori Benetton Rugby

mete: Angelo Esposito (9′), Ian Keatley (40′), Ratuva Tavuyara (43′), Ignacio Brex (51′), Federico Ruzza (61′)
trasformazioni: Ian Keatley (10′, 44′, 52′), Antonio Rizzi (63′)
punizioni: Ian Keatley (31′)

Southern Kings: 15 Masixole Banda, 14 Christopher Hollis, 13 Sibusiso Sithole, 12 Tertius Kruger, 11 Josiah Twum-Boafo, 10 Demetri Catrakilis, 9 Josh Allderman, 8 Ruaan Lerm, 7 Bobby de Wee, 6 Lusanda Badiyana (c), 5 Aston Fortuin, 4 JC Astle, 3 Pieter Scholtz, 2 Jacques du Toit, 1 Juan Schoeman
A disposizione: 16 Alandre van Rooyen, 17 Xandre Vos, 18 Rossouw de Klerk, 19 Tiene Burger, 20 Thembelani Bholi, 21 Erigh Louw, 22 Siya Masuku, 23 Erlic Cronje

Marcatori Southern Kings

mete: Rossouw de Klerk (65′), Christopher Hollis (79′), Aston Fortuin (81′)
trasformazioni: Elrigh Louw (66′), Siya Masuku (79′, 82′)
punizioni: Demetri Catrakilis (6′, 16′, 36′)

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Benetton: tre esordienti nella formazione che sfiderà i Dragons

Giacomo Da Re e Matteo Meggiato in campo. Tommy Bell in panchina. Insieme a loro tanti giovani per una sfida fondamentale

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tetaz Chaparro: “Contro i Dragons? Mischia e drive saranno determinanti”

Il pilone argentino si proietta verso la prossima sfida che attende i veneti in URC

item-thumbnail

Benetton Rugby, Tommy Bell: il nuovo acquisto dei Leoni si presenta

L'utility back fissa i suoi obiettivi per la seconda parte di stagione con i Leoni

item-thumbnail

Challenge Cup: cosa serve ai leoni per passare il turno?

A 80' dalla fine della fase a gironi della coppa cadetta

item-thumbnail

Padovani dopo Lione-Benetton: “A tratti superiori, ci è mancato il breakdown”

L'estremo dei leoni dopo il match di Challenge: "Dovevamo portare a casa più punti, ma sono orgoglioso della squadra e della prestazione"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “orgoglioso della squadra per 80′”

L'analisi a caldo dell'head coach trevigiano