Serie A femminile: le dichiarazioni dei coach e delle protagoniste della seconda giornata

Abbiamo parlato, tra gli altri, con Alessandro Martire e Jessica Busato

© Andrea Porcu per Onrugby

Nella seconda giornata della Serie A femminile le big scese in campo hanno vinto senza problemi i rispettivi match del girone 1. Colorno e le campionesse d’Italia del Villorba hanno battuto rispettivamente il Cus Ferrara e la Capitolina con largo margine e senza subire punti, mentre nella sfida più equilibrata del turno il CUS Torino ha espugnato il campo delle Red Panthers confermando una leggera superiorità rispetto alle trevigiane. Ecco le dichiarazioni raccolte al termine del turno tra le squadre del principale girone del torneo.

– Leggi anche: la nuova formula della Serie A femminile 2019/2020

ArredissimA Villorba v Capitolina 50-0

Jessica Busato, vice capitano ArredissimA Villorba

“A dispetto del punteggio finale, quello contro la Capitolina è stato un match intenso, in cui loro ci hanno messo alla prova. Tuttavia, Siamo riuscite a sviluppare il nostro gioco, portando a casa un ottimo risultato. Abbiamo dimostrato ancora una volta grande unione sul campo, la stessa che abbiamo anche fuori, affrontando la gara da squadra, tutte unite con lo stesso obiettivo. Per le prossime sfide, soprattutto quelle più probanti, dovremo lavorare sulla pulizia nei punti d’incontro e sul sostegno. Siamo molto contente per l’impatto delle giovani, che hanno debuttato la scorsa settimana e sembrano trovarsi sempre meglio di allenamento in allenamento, di partita in partita”

Alessndro Martire, head coach Capitolina

“Abbiamo giocato contro le campionesse d’Italia. Era la nostra prima partita, mentre loro avevano già giocato. Ci sta perdere con loro ovviamente, e forse è stata una fortuna giocare all’inizio con loro per capire su cosa dobbiamo lavorare e dove poter migliorare per ridurre le gap. Speriamo, già dalla prossima partita contro il Colorno, di vedere una squadra diversa soprattutto dal punto di vista dell’aggressività in difesa”.

“Abbiamo aspettato un po’ troppo che Villorba facesse le sue scelte, per poi adattarci, invece di andarle a prendere nel loro campo: con le loro trequarti, che hanno grande qualità, queste cose le paghi. Sono andate molto bene le mischie chiuse, meno le rimesse laterali. In attacco abbiamo giocato pochi palloni, ma siamo stati vincenti nell’uno contro uno. C’è stato un po’ di ritardo nei sostegni, anche se Villorba ha grandi qualità nel portarci a terra, rallentare i nostri palloni e rubarteli”.

– Leggi anche: Il ruolo centrale della “prep” Serena Chiavaroli nel successo del Villorba


Colorno v CUS Ferrara 44-0

Plinio Sciamanna, head coach Colorno

“Venivamo da una settimana un po’ incerta, dovuta anche all’infortunio di Veronica Madia, titolare e capitano della squadra. Questa cosa ci aveva un po’ destabilizzato, ma il gruppo ha risposto alla grande e ha espresso un bel rugby per tutta la partita. Abbiamo giocato molto di più rispetto a una settimana fa e abbiamo creato molte più occasioni: dobbiamo cercare di essere più concrete, visto che eravamo dominanti nelle fasi statiche”.

“Abbiamo recuperato tanti palloni in difesa. Dobbiamo avere ancor più fiducia nei nostri mezzi e continuare su questa strada, che secondo me è quella giusta. Le ragazze stanno lavorando bene e sono molto contento”.

Cus Ferrara – Luca Rizzati (coach) e Maria Chiara Benini (capitano)

“Si sapeva che sarebbe stata una partita difficile, ma non così tanto – ha detto coach Rizzati – Le due mete subite nei primi dieci minuti hanno dato una direzione all’incontro. Nel secondo tempo le ragazze hanno provato ad aumentare il ritmo ma la difesa avversaria era molto organizzata e non ce lo ha permesso. Abbiamo avuto un paio di occasioni ma la lotta sui punti d’incontro non ci ha permesso di alzare il ritmo e giocare in superiorità”.

“Per la stagione stiamo lavorando molto sulla preparazione atletica per alzare il nostro ritmo. Abbiamo perso qualche ragazza che ci dava sicurezza ma le abbiamo rimpiazzate con le ragazze di Bologna – ha detto la capitana Benini – Il nostro gioco è chiaro, dobbiamo solo trovarci e capirci meglio in campo. Abbiamo tempo per lavorare e per toglierci le nostre soddisfazioni”.

– Leggi anche: La carica di Sara Tounesi per la nuova stagione delle Furie Rosse


Red Panthers v CUS Torino 8-10

Pietro Salino, head coach CUS Torino

“La vittoria deriva soprattutto dalla nostra costanza sugli ottanta minuti. Nella ripresa in particolare siamo stati più del 75% del tempo nella metà campo avversaria. La mischia ordinata e la rimessa laterale ci hanno permesso di avere più palloni di quanti ne abbiamo avuti una settimana fa. Un aspetto molto positivo della nostra domenica sono stati i calci di punizione contro, che sono stati undici. Ci siamo fissati una soglia di calci contro da rispettare (sorride, ndr). Prendiamo questo risultato con positività e con la voglia di migliorare nelle prossime due settimane di pausa, che ci porteranno a giocare contro Valsugana in casa loro”.

Diego Bressan, head coach Red Panthers

“Tutto sommato è andata bene, perché abbiamo visto miglioramenti in tanti aspetti del gioco. Se avessimo gestito un po’ meglio alcune situazioni, probabilmente avremmo anche potuto vincere la partita. Abbiamo ancora qualche assenza importante in ruoli chiave. Perciò non ci resta che proseguire nel nostro percorso di crescita, il cui trend è positivo ed attendere il ritorno in campo di ragazze importanti”

 

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Serie A femminile: i risultati della prima giornata

Il riassunto dei primi 80 minuti della stagione femminile

18 Ottobre 2021 Campionati Italiani / Rugby Femminile
item-thumbnail

Torna il rugby

Una lunga, intensa domenica sui campi, che rimette l'ovale al centro del villaggio

17 Ottobre 2021 Campionati Italiani / Rugby Femminile
item-thumbnail

Serie A femminile: calendario e formula del torneo al via il 17 ottobre

Il campionato italiano femminile riparte con diverse novità nella formula ma anche nelle date (in vista dell'avventura azzurra alla RWC2022)

item-thumbnail

I gironi della Serie A femminile 2021/2022

Ventisette compagini al via il prossimo 17 ottobre, fasi finali dal 15 maggio

6 Settembre 2021 Campionati Italiani / Rugby Femminile
item-thumbnail

Romagnat, Sgorbini dopo il trionfo: “In Francia siamo importanti. Con Tounesi un’affinità speciale nel gioco”

Abbiamo parlato con la 20enne flanker azzurra pesarese, dopo il trionfo in Elite 1